La storia dell’Atletica Avis,
fiore all’occhiello di Macerata

VIAGGIO NELLO SPORT (21a puntata) - La società biancorossa è il punto di riferimento regionale della disciplina. I suoi atleti hanno conquistato 16 primati italiani, 99 di loro hanno vestito la maglia azzurra a campionati europei, mondiali ed olimpiade. Il deus ex machina Franco Lorenzetti: «In questi 45 anni sono stati oltre 3500 quelli che hanno gareggiato nelle file del nostro club mentre a livello di squadra sono stati conquistati 2 titoli di Campione di Italia e oltre 120 partecipazioni alle finali nazionali nelle varie categorie e specialità»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Festa-dopo-la-promozione-in-serie-A-2018-650x433

La festa dopo la promozione in serie A 2018

 

di Mauro Giustozzi

Per scelta etica non ha mai avuto uno sponsor sulla propria maglia, da 45 anni è un punto di riferimento per la Fidal nazionale e regionale dove negli ultimi 5 anni sta dominando a livello maschile e femminile facendo in incetta di titoli marchigiani.

La-squadra-Finale-Oro-under-23-Pavia-2018-325x183

La squadra in Finale Oro under 23 Pavia 2018

E’ la fotografia dell’Atletica Avis Macerata, sicuramente la più importante squadra regionale in questa disciplina sportiva e costantemente presente nelle finali nazionali serie Argento che comprende le migliori 20 società di atletica italiana. Un sodalizio che, nato e cresciuto a Macerata, ha però assunto una dimensione conosciuta ben oltre i confini marchigiani, a livello italiano e internazionale grazie al contributo che tanti atleti hanno dato imponendosi con la maglia biancorossa, conquistando 16 primati italiani per arrivare ad indossare quella azzurra con la bellezza di ben 99 atleti presenti a campionati europei, mondiali ed olimpiade.

Arnaldo-Porro-e-Franco-Lorenzetti-Avis-Atletica

Arnaldo Porro e Franco Lorenzetti

Tutto ha inizio il 10 ottobre 1975 da un’idea dell’infaticabile professor Franco Lorenzetti, già membro dagli anni Sessanta di vari organismi comunali e provinciali dell’Avis, che assieme ad altri appassionati fonda la sezione di Macerata dell’Atletica Avis. Cresciuta sotto lo sguardo attento dei dottori Mirabile e Vinciguerra, la guida tecnica di Lorenzetti e il lavoro dell’infaticabile Carla Bentivoglio, la società biancorossa nata come attività dilettantistica è diventata oggi una realtà sportiva di livello nazionale. «Lo dicono i numeri -esordisce Franco Lorenzetti- a partire da quelli di questa stagione che ci vede attualmente fermi per l’emergenza coronavirus, ma che comunque presenta un totale di 300 atleti tesserati suddivisi in 150 di settore giovanile, 100 dagli allievi in su e altri 50 che fanno parte del settore nordic walking che da quattro anni fa parte dell’Atletica Avis grazie all’opera degli istruttori Simonetta Barucca e Marco Capponi.

Nordic-Walking-dellAVIS-agli-Europei-2019-325x222

Il Nordic Walking dell’Avis agli Europei 2019

Ma soprattutto in questi 45 anni di attività sono stati oltre 3500 gli atleti che hanno gareggiato nelle file del nostro club e sono stati ottenuti più di 100 record regionali individuali mentre a livello di squadra sono stati conquistati 2 titoli di Campione di Italia e oltre 120 partecipazioni alle finali nazionali nelle varie categorie e specialità. La società diffonde da sempre un importante messaggio che mette assieme sport e salute, solidarietà, svolgendo la propria attività nel nome dell’Avis ed organizzando eventi sportivi di livello importante che raccolgono atleti da tutta la penisola nelle diverse specialità, dalla pista al cross così come manifestazioni su strada».

Giovanni-Faloci-6530

Giovanni Faloci

Ma Atletica Avis Macerata rappresenta anche una struttura organizzativa di primissimo piano che ogni anno nel capoluogo da vita a numerosi meeting che hanno come scenario principale lo stadio Helvia Recina dove si svolgono anche tutti gli allenamenti dei tesserati della società che ha invece la sua sede nell’edificio che ospita l’associazione donatori dell’Avis. «Era in calendario il Cross Helvia Recina la 24esima edizione della campestre -racconta Franco Lorenzetti – che è stata rinviata per la questione coronavirus, poi c’è il trofeo Città di Macerata per il settore giovanile che facciamo da 28 anni a luglio, mentre il più vecchio è il Meeting San Giuliano che ha svolto 31 edizioni che si organizza nel periodo delle feste patronali e che quest’anno è in programma il 5 settembre. Poi ci sono una serie di memorial come quello dedicato a Paolo Mirabile che fu uno dei primi presidenti dell’Atletica Avis pure previsto in settembre. Vogliamo poi inserire da quest’anno altri due memorial, uno dedicato a Stefano Salvucci e l’altro a Paola Bettucci recentemente scomparsi e che vogliamo ricordare con eventi sportivi.

Vandi-Eleonora-e-Elisabetta

Eleonora ed Elisabetta Vandi

Infine c’è la manifestazione Ragazzo più veloce di Macerata dedicato ai giovani sino alla categoria allievi che si tiene al Centro Fiere di Villa Potenza. Ma poi noi abbiamo spesso affiancato Fidal e Comitato regionale per tanti eventi, come gli assoluti di società marchigiani che si tengono sempre all’Helvia Recina. Ma ricordo anche che in tutti questi anni di attività abbiamo organizzato meeting nazionali ed internazionali come ad esempio nel 1989, cinque giorni prima della caduta del muro di Berlino ci fu una manifestazione cui prese parte la nazionale della Germania dell’est: poi 5 finali nazionali e master di corsa campestre a Rotacupa, la finale nazionale di Coppa Italia nel 2000 con 48 squadre italiane ed oltre duemila atleti, triangolari internazionali come quello Italia-Cecoslovacchia-Polonia under 23, Italia-Grecia-Svizzera».

Attene-Alessandro-1998-278x400

Alessandro Attene

Ma l’attività del club biancorosso ha cresciuto e lanciato nel panorama dell’atletica italiana tanti maceratesi che hanno raggiunto traguardi di altissimo livello non solo nazionale ma mondiale. «Come non menzionare il montefanese Alessandro Attene, semifinalista nei 400 metri alle Olimpiadi di Sydney 2000 –ricorda con orgoglio Lorenzetti- con quello che resta il miglior risultato italiano finora non superato: poi tanti coloro che hanno rivestito la maglia della nazionale azzurra come Stefano Gallucci nel salto in alto, Daniela Reina, ex-primatista italiana assoluta nei 400 metri ma soprattutto atleta che assieme ad altri 8 nostri portabandiera hanno partecipato ai campionati del mondo. Per arrivare all’attualità, con le due Vandi, Eleonora quest’anno presente al mondiale di Doha assieme al discobolo Giovanni Faloci: poi Berdini, Damiani sono state protagonisti a livello assoluto che hanno portato ai massimi livelli il nome della società, che è stata insignita della Stella d’argento al merito sportivo del Coni. A dimostrazione di questo l’Atletica Avis è stata capace di collezionare 61 titoli di campione d’Italia individuali, 99 convocazioni in maglia azzurra nelle varie categorie, 16 primati e migliori prestazioni italiane, oltre venti partecipazioni a manifestazioni internazionali. Voglio anche ricordare che lo scorso anno un nostro tesserato Ndiaga Dieng ha ricevuto, dalle mani del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il Collare d’Oro, la massima onorificenza dello sport Italiano, alla presenza anche del presidente del Coni stesso Giovanni Malagò, per i successi al Global Games di Brisbane in Australia, dove il forte mezzofondista ha vinto gli 800 e i 1500, validi per il Campionato del Mondo Inas di atletica leggera».

Daniela-Reina-Osaka-2007-270x400

Daniela Reina ad Osaka 2007

Lo staff tecnico del club biancorosso è attualmente composto da Sergio Biagetti che allena la velocità e che è pure responsabile della Nazionale giovanile italiana, sino alla categoria juniores: poi Maurizio Iesari che allena i mezzofondisti assieme a Sabrina Mozzoni, Franco Lorenzetti che segue il settore salti assieme a Massimo Mozzoni e Carla Luciani, Alberto Cinella, Alberta Zamboni e Paola Antinori seguono la marcia. Nei lanci i tecnici sono Emanuele Salvucci ed Emanuele Stagnaro. Per il settore giovanile avisino operano Luca Ciaffi, Francesca Rampichini e Alessandro Fineschi. Atletica Avis che poi ha collaborazioni e sinergie con diverse altre società marchigiane e anche di regioni limitrofe, come quelle attive con un gruppo di Pesaro, un altro da Città di Castello, Civitanova, Montecassiano, Tolentino. «Il finanziamento vero e proprio che abbiamo è quello del volontariato con tutti i nostri tecnici che percepiscono il solo rimborso spese delle trasferte -conclude Franco Lorenzetti-. Il non avere uno sponsor, un marchio sulla nostra maglia è stata una scelta di fondo fatta fin dalla nascita dell’associazione. La nostra forza è certamente anche l’Avis che ci supporta a livello logistico, con la sede societaria, il pulmino per le trasferte è dell’Avis che ci è vicino anche in tutte le manifestazioni che organizziamo. L’Atletica Avis è oramai diventata un punto di riferimento per le famiglie maceratesi che desiderano far crescere i loro figli in salute e compagnia, sempre sotto la guida di tecnici qualificati». Quadri societari Atletica Avis. Presidente, Fabio Romagnoli; presidente onorario Arnaldo Porro; vice presidente Maurizio Iesari; tesoriere Paola Antinori; segretaria Antonella Gentili. Il consiglio direttivo è composto da 14 membri più 2 rappresentanti degli atleti.

Bonifazi-Chiara-2009-487x650

Chiara Bonifazi

Eleonora-Vandi-@lan

Eleonora Vandi

Elisabetta-Vandi-@lan

Elisabetta Vandi

Emanuele-Salvucci-in-piena-azione-e1583224277189

Emanuele Salvucci

Gli-Allievi-2011-650x366

Gli Allievi 2011

Lara-Damiani-2000-437x650

Lara Damiani

Mara-Maric-salto-in-alto-Avis-Mc

Mara Maric

Marco-Tartari-Primo-Titolo-Italiano-1982--479x650

Marco Tartari, Primo Titolo Italiano 1982

Micozzi-Giulia-2007-3BIS-650x381

Giulia Micozzi

Serie-A-1994--650x316

La Serie A del 1994

Squadra-al-gran-completo-Sulmona-2018-650x366

La squadra al gran completo a Sulmona 2018

Stefano-Gallucci-Prima-maglia-azzurra-Assolula-1981-464x650

Stefano Gallucci, prima maglia azzurra Assoluta nel 1981

1985-primi-10-anni-650x513

I primi dieci anni

540359_NdiagaDiengpremiatodaGiuseppeConteeLucaPancalli_std-650x433

La premiazione di Ndiaga Dieng

Alessandro-Berdini-in-Nazionale-2007-463x650

Alessandro Berdini in Nazionale nel 2007

Pgs Robur, una storia lunga 115 anni con un futuro nel nome dei giovani

 

Di corsa verso i 40 anni, la storia della Polisportiva Acli: dalla Stramacerata alla palla al bracciale

Vespa Club Macerata: 180 iscritti e una passione che viaggia sulle due ruote

Judo Equipe Macerata, club senza “fissa dimora”: «Manca una struttura per le arti marziali»

Macerata Nordic Walking: quando l’attività fisica sposa il piacere di stare insieme

Tutti pazzi per il padel, la variante del tennis conquista Macerata

Cronometristi Maceratesi, un’eccellenza nazionale: da 92 anni misurano successi

Il legame con parrocchie e oratori, la passione di 6mila tesserati: il Csi abbraccia Macerata

Boom del calcio femminile, Yfit Macerata raccoglie il testimone delle pioniere degli anni sessanta

Oltre 400 soci, una scuola di qualità: l’associazione tennis Macerata riferimento di un territorio

La classe non invecchia, l’Atletica Sef gloria di una città: «Macerata compete con le metropoli»

Virtus Pasqualetti volteggia nella storia: da 114 anni un’eccellenza a Macerata

Il baseball a Macerata: la storia di una tradizione e la voglia di restare in Serie A

I 250 della Banca Macerata Rugby: una famiglia che cresce in attesa del campo al Centro Fiere

Macerata è softball, il club più titolato d’Italia vuole tornare al vertice

Cresce i giovani da 91 anni, Macerata a canestro con l’Abm

In tre anni oltre 100 iscritti e ora una Serie B da onorare Volley Macerata, storia di successi

Accademia Pugilistica Maceratese, da oltre 50 anni la culla della nobile arte

Fioretto, spada e ora sciabola: Macerata Scherma cresce i giovani «Senza casa ma con un progetto»

Macerata e la passione per l’hockey, una giovane società custodisce la storia

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X