Vespa Club Macerata:
180 iscritti e una passione
che viaggia sulle due ruote

VIAGGIO NELLO SPORT (18a puntata) - Il presidente Alberto Antonelli racconta: «Le attività vanno dalla partecipazione ai raduni anche internazionali, alle gare di regolarità in giro per l’Italia, all’organizzazione del raduno nazionale nel mese di maggio. Nel settore agonistico Andrea Tiburzi è stato vice campione italiano nella gimkana, stesso risultato colto da Riccardo Lombardelli nell’Audax, mentre nella categoria Expert regionale spicca il primo posto di Quirino Inverni»

- caricamento letture

 

1-gran-circuito-di-Macerata-2018-10-vespa-club-macerata-650x434

L’ edizione 2018 del “Gran circuito di Macerata”

 

di Mauro Giustozzi

Non sarà uno sport di fatica che fa sudare, ma anche andare in Vespa rappresenta un impegno fisico che mette a dura prova i tanti appassionati delle due ruote e in particolare di questo mezzo che a Macerata vanta una lunga tradizione che si è rinverdita nel corso degli anni grazie all’impegno di tanti. L’ultimo dei quali che ha l’onere e l’onore di guidare il Vespa Club Macerata affiliato Coni Motoasi è Alberto Antonelli, il terzo presidente dell’associazione sportiva maceratese da quando è stata rifondata nel 2008. Ma la storia di chi ama la Vespa in città nasce subito nell’immediato dopoguerra per arrivare sino ai giorni nostri.

vespa-club-macerata-storia-3-325x206«La storia del Vespa Club Macerata inizia nel periodo 1949/50 – racconta proprio Antonelli  – quando il club i cui animatori erano nomi noti del mondo vespa a Macerata, come la famiglia Nardi che era uno dei concessionari del marchio, insieme ad altri amanti di questo mezzo davano vita non solo al club ma anche ad una fervida attività sportiva, fatta di regolarità e gimkane in molte zone della nostra città e anche dei centri più vicini. Nel tempo, però, il mancato ricambio generazionale affiancato ad una passione meno fervida che nei primi anni ha portato il Vespa Club Macerata diciamo pure ad una crisi di vocazioni che ha fatto sì che negli anni Ottanta l’attività di questa associazione sportiva si concludesse».

inaugurazione-sede-vespa-club-macerata

L’inaugurazione della sede

Ma, come si sa, spesso quando si tocca il fondo poi si è destinati a risalire ed ecco che, la mai sopita passione per questo veicolo nato nella storica fabbrica toscana di Pontedera, torna a riaccendersi nei primi anni del nuovo secolo. «Sì, esattamente nel 2008 un gruppo di amici maceratesi – racconta sempre Antonelli- tra i quali Remo Latini che fu il primo presidente (a cui è seguito Giuliano Ferretti) del ricostituito Vespa Club Macerata, Giovanni, Carancini già noto gimkanista dell’epoca, Aldo Tiburzi assieme ad un’altra ventina di amanti della vespa decidono di ricostituire il club nel capoluogo, guidato da un direttivo composto da nove persone.

2-raduno-internazionale-di-Roma-2018-vespa-club-macerata-325x244

I partecipanti al raduno internazionale di Roma del 2018

Col passare del tempo si aggregano a loro altri vespisti della provincia fino ad arrivare ad oggi, dopo dodici anni di attività, con il club che vanta la bellezza di 180 iscritti, la gran parte di Macerata ma diversi provenienti anche dai centri limitrofi di Tolentino, Pollenza, Treia, Mogliano diciamo pure del territorio pedemontano. E’ chiaro che iscrizione non significa per forza partecipazione attiva alle attività che promuoviamo. Diciamo pure che i soci più intraprendenti sono una cinquantina, dai ragazzi ai pensionati. In vespa non c’è differenza di classe sociale: si va dall’imprenditore all’impiegato, dall’operaio allo studente e all’artigiano. Dalla ricostituzione del Vespa Club Macerata il numero degli iscritti non è mai sceso sotto i 160 all’anno e questo è un dato estremamente positivo sol se si consideri che non siamo l’unico vespa club operante in provincia».

audax-delle-dolomiti-2016-4-vespa-club-macerata-325x217

Il Vespa Club di Macerata all’Audax delle Dolomiti 2016

L’attività del Vespa Club Macerata si svolge in raduni nazionali, regionali che si tengono la maggior parte delle volte di domenica. Abbinano l’aspetto turistico ed enogastronomico alla scoperta di nuove terre assieme ad amici che hanno la passione per questo mezzo che fa riscoprire il viaggio lento in un’epoca che invece brucia tutto troppo in fretta. «Le attività del nostro club sono le più varie, -prosegue il presidente- dalla partecipazione ai raduni nazionali ed internazionali, alla partecipazione alle gare di regolarità in giro per l’Italia, all’organizzazione del proprio raduno nazionale nel mese di maggio che conta sempre di un elevato numero di partecipanti riconoscenti dell’ospitalità e della buona cucina che contraddistingue il nostro sodalizio. Punto fermo da alcuni anni è l’organizzazione di un tour di 3 giorni in giro per i più bei paesaggi italiani, che ogni anno vede aumentare la partecipazione di soci: tra quelli più significativi la visita alla zona rossa dell’Aquila nel giugno 201, Isola del Giglio nel 2013 con oltre 30 nostri partecipanti tutti rigorosamente in vespa. Inoltre il Vespa Club Macerata negli ultimi anni è ospite di varie manifestazioni come la festa della Befana in piazza della Libertà o la festa del vino cotto di Loro Piceno con mezzi rigorosamente d’epoca antecedenti il 1970.

1-gran-circuito-di-Macerata-2018-59-vespa-club-macerata-325x217

Il sindaco Carancini in vespa durante il “Gran circuito di Macerata”

Ricordo la partecipazione alla 500 km delle Dolomiti nel 2013 e 2014 e la presenza al Vespa World Days di Mantova con circa 25 vespe tutte partite da Macerata. Nel 2018 dopo circa 60 anni il Vespa club Macerata è stato di nuovo protagonista in una delle otto prove a calendario del campionato italiano rievocazioni storiche lungo il Gran Circuito di Macerata che ha ripercorso gli stessi luoghi dell’epoca. Sempre a Macerata abbiamo organizzato un circuito Audax 500 in notturna nel 2016 che ha toccato anche il santuario di Madonna della Cona a Castelluccio, il più alto delle Marche prima che venisse colpito dal terremoto. La più recente organizzazione è stata la seconda rievocazione storica città di Macerata valevole per il campionato regionale lo scorso settembre. Nata quasi per gioco, è diventata quasi unica nel suo genere, con una partecipazione a dir poco entusiasmante: ben 61 iscritti che per una manifestazione regionale sono un grande risultato».

Da-sx-Alberto-Antonelli-e-Quirino-Inverni

Alberto Antonelli e Quirino Inverni

Accanto a quella amatoriale e dei raduni c’è anche un’attività agonistica che vede i vespisti maceratesi sempre protagonisti nelle manifestazioni cui prendono parte. «In questi anni abbiamo avuto Andrea Tiburzi primeggiare nella gimkana ottenendo il risultato di vice campione italiano di specialità –conclude Alberto Antonelli- stesso risultato colto da Riccardo Lombardelli nell’Audax che comprende le distanze tra 3000 e 1000 km in vespa. Per quanto riguarda la categoria Expert regionale che comprende attività di regolarità a cronometro, al primo posto si è classificato Quirino Inverni e al secondo il sottoscritto, con premiazione che è stata fatta pochi giorni direttamente a Pontedera nella sede della Vespa Piaggio». Questi i componenti del consiglio direttivo del Vespa Club Macerata per il triennio 2019/2021: Antonelli Alberto presidente; Ferretti Giuliano vice presidente; Inverni Quirino responsabile web e sport; Ceresani Antonio responsabile turismo; Lorenzetti Jacopo revisore dei conti. Consiglieri: Angeletti Enzo, Carancini Giovanni,Gianfelici Andino, Mosca Massimo, Perticarari Egidio.

vespa-club-macerata-storia-1-650x269

70-radunO-maggio-2019-6-vespa-club-macerata-650x433

vespa-club-macerata-storia-4-650x269

cena-vespa-club-macerata

vespa-club-macerata-2008-2018-57-650x434

vespa-club-macerata-2008-2018-47-650x434

Judo Equipe Macerata, club senza “fissa dimora”: «Manca una struttura per le arti marziali»

Macerata Nordic Walking: quando l’attività fisica sposa il piacere di stare insieme

Tutti pazzi per il padel, la variante del tennis conquista Macerata

Cronometristi Maceratesi, un’eccellenza nazionale: da 92 anni misurano successi

Il legame con parrocchie e oratori, la passione di 6mila tesserati: il Csi abbraccia Macerata

Boom del calcio femminile, Yfit Macerata raccoglie il testimone delle pioniere degli anni sessanta

Oltre 400 soci, una scuola di qualità: l’associazione tennis Macerata riferimento di un territorio

La classe non invecchia, l’Atletica Sef gloria di una città: «Macerata compete con le metropoli»

Virtus Pasqualetti volteggia nella storia: da 114 anni un’eccellenza a Macerata

Il baseball a Macerata: la storia di una tradizione e la voglia di restare in Serie A

I 250 della Banca Macerata Rugby: una famiglia che cresce in attesa del campo al Centro Fiere

Macerata è softball, il club più titolato d’Italia vuole tornare al vertice

Cresce i giovani da 91 anni, Macerata a canestro con l’Abm

In tre anni oltre 100 iscritti e ora una Serie B da onorare Volley Macerata, storia di successi

Accademia Pugilistica Maceratese, da oltre 50 anni la culla della nobile arte

Fioretto, spada e ora sciabola: Macerata Scherma cresce i giovani «Senza casa ma con un progetto»

Macerata e la passione per l’hockey, una giovane società custodisce la storia

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X