Santori dalle sardine marchigiane,
da Pesaro l’assist al centrosinistra

MARCHE 2020 - Il leader del movimento in piazzale Lazzarini, a poche centinaia di metri da Matteo Salvini: «Abbiamo concluso una riunione con i referenti locali, ancora non c'è una linea condivisa, ma ci rivedremo anche nei prossimi giorni. Quello che ci auguriamo è che la coalizione possa trovare un candidato condiviso e che si possa iniziare a parlare dei contenuti»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
sardine-lido-cluana-civitanova-FDM-8-650x433

L’ultima manifestazione delle sardine a Civitanova

 

«Abbiamo appena concluso una riunione con i referenti delle Sardine marchigiane, ancora non c’è una linea condivisa, ma ci rivedremo anche nei prossimi giorni. Quello che ci auguriamo è che il centrosinistra possa trovare un candidato condiviso e che si possa iniziare a parlare dei contenuti. Anche la scelta di un candidato civico può pagare, ma decideranno le liste che formeranno la coalizione». Lo ha detto Mattia Santori, leader delle Sardine, a Pesaro, a piazzale Lazzarini, 450 metri più in là rispetto al comizio di Matteo Salvini. L’obiettivo «è di fermare un certo tipo di destra che vedendo anche i nomi che girano nelle Marche è molto più bieca ed estrema di quella che conosciamo» ha aggiunto, dopo aver ricevuto in dono il fazzoletto dell’Anpi dalla presidente Matile Della Fornace. «Nelle Marche – ha annunciato – la sinistra dovrà far suoi i temi di sanità, lavoro, terremoto rispetto ai quali si giocherà una campagna elettorale dai toni accesi». Sul futuro del movimento invece ha chiosato: «La stagione delle piazze così come l’abbiamo conosciuta a novembre forse finirà e forse è già finita. La politica è una cosa bellissima se fatta in un certo modo» ha detto Santori, mettendo in guardia dal «mostro del populismo che sta distruggendo la politica e la società».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X