Musicultura, undici serate live
Al via progetto per ricordare Cesanelli
Ospiti Cristina Donà e Beatrice Antolini

MACERATA - Lo start della edizione numero 31 il 20 febbraio al teatro Lauro Rossi. 53 gli artisti che si contenderanno la finale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
musicultura-presentazione

La presentazione della 31esima edizione di Musicultura

 

Musicultura, si alza il sipario per l’edizione 31, la prima senza il suo ideatore, Piero Cesanelli (presentata anche una iniziativa in sua memoria). Dal 20 febbraio al 7 marzo sono in programma undici serate di audizioni live, si terranno al teatro Lauro Rossi di Macerata. Ospiti saranno: “La rappresentante di lista”, Lucio Corsi, Cristina Donà e Beatrice Antolini. Centinaia di persone sono attese tra artisti in gara, musicisti e addetti ai lavori. Spettacoli gratuiti per conoscere le canzoni dei 53 artisti, tra band e solisti, che sono stati selezionati tra 760 in concorso. Un viaggio tra le diverse realtà musicali del nostro Paese che si snoderà in tre lunghi week: 20, 21, 22 e 23 febbraio; 27, 28, 29 febbraio e 1 marzo; 5, 6 e 7 marzo.

musicultura-ospiti

Gli ospiti di Musicultura

Sul palco del Teatro Lauro Rossi porteranno le loro testimonianze anche alcuni ospiti d’eccezione, ad aprire la serata inaugurale giovedì 20 febbraio sarà La Rappresentante di Lista, venerdì 21 febbraio Lucio Corsi, giovedì 27 febbraio Cristina Donà e giovedì 5 marzo Beatrice Antolini. Il programma delle audizioni live è stato presentato dal direttore artistico di Musicultura Ezio Nannipieri. Presenti il sindaco di Macerata, Romano Carancini, l’assessore alla Cultura Stefania Monteverde, Paola Promisqui, il rettore dell’Università di Camerino Claudio Pettinari, Marcello La Matina dell’Università di Macerata e la direttrice dell’Accademia delle Belle arti di Macerata Rossella Ghezzi. Immancabile il ricordo a Piero Cesanelli, fondatore e amato direttore artistico di Musicultura, la moglie Paola Promisqui ha presentato un nuovo progetto in sua memoria, per diffondere la conoscenza della sua articolata personalità, delle sua opera di artista e delle sue grandi attività nel mondo della cultura. L’iniziativa prevede la raccolta di documentazione e testimonianze artistiche da tutti coloro che avranno il piacere di contribuire tramite l’email caropiero@musicultura.it e i punti di raccolta che verranno messi a disposizione durante il Festival. «Nel cammino annuale di Musicultura questa delle audizioni è la fase che mi intriga di più. Ogni sera può venirti a scuotere l’emozione di riconoscere sul nascere l’unicità del guizzo di un talento ancora sconosciuto – ha detto Nannipieri – sono le prime audizioni senza Piero, senza colui che le ha inventate; a maggior ragione gli artisti che ci hanno affidato le loro canzoni troveranno qui il rispetto e l’appassionata attenzione di sempre».

musicultura-presentazione-2-650x466

Paola Promisqui, Claudio Pettinari, Enzo Nannipieri e il sindaco Romano Carancini

Le proposte artistiche selezionate per le audizioni, a partire dagli oltre 1.500 brani inizialmente iscritti al concorso, sono 53. Al ritmo di 4/5 per sera i convocati presenteranno il proprio progetto artistico davanti alla giuria di Musicultura, a quella degli studenti dell’Università di Macerata e dell’Università di Camerino e di fronte al pubblico. Eseguiranno, rigorosamente dal vivo, tre brani del proprio repertorio, per poi dialogare con i membri delle giurie medesime. Ogni serata vedrà l’assegnazione di due importanti riconoscimenti: il “Premio Medstore”, che andrà alla performance ritenuta più interessante dalla giuria di Musicultura, ed il “Premio Val di Chienti”, destinato invece all’artista preferito dagli spettatori in teatro. Gli show serali saranno disponibili anche in streaming sul profilo Facebook di Musicultura. Al termine delle audizioni la giuria di Musicultura individuerà 15 dei 16 finalisti; un finalista sarà designato dalla giuria studentesca. Nel prossimo mese di aprile gli artisti finalisti saranno protagonisti di un concerto al teatro Persiani di Recanati, le loro canzoni andranno inoltre a comporre il cd compilation della XXXI edizione con etichetta Cni. Parallelamente i brani in questione godranno di un’ampia diffusione radiofonica nazionale, mentre un’apposita App Facebook consentirà di votare per designare due degli otto vincitori. I restanti sei vincitori saranno espressi dalle scelte insindacabili del prestigioso Comitato artistico di garanzia di Musicultura, che nell’edizione in corso è composto da Brunori Sas, Vasco Rossi, Sandro Veronesi, Claudio Baglioni, Francesca Archibugi, Giorgia, Enzo Avitabile, Enrico Ruggeri, Luca Carboni, Guido Catalano, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Frankie hi-nrg mc, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Dacia Maraini, Mariella Nava, Gino Paoli, Ron, Andrea Purgatori, Alessandro Carrera, Ennio Cavalli, Tosca, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Willie Peyote. Gli otto vincitori saranno protagonisti, insieme a prestigiosi ospiti italiani ed internazionali, delle tre serate di spettacolo conclusive del festival (18, 19 e 20 giugno), all’Arena Sferisterio di Macerata. Lì sarà il voto del pubblico ad eleggere il vincitore assoluto del concorso, al quale andranno in premio 20mila euro.

Il calendario delle audizioni:
20 febbraio – I miei migliori complimenti, Hanami, Lemuri Insonia Rosa e con la partecipazione de La Rappresentante di Lista
21 febbraio – Olden, Spacca il Silenzio!, Cogito, Frey e con la partecipazione di Lucio Corsi
22 febbraio – Stefano Vergani, Disarmo, Beatrice Arnera, Berlino84, Leonardo Angelucci
23 febbraio – Toto Toralbo, Luna Palumbo, SofSof, Senna, Fabrizio Gatti
27 febbraio – La Zero, The Vito Movement, Rebi Rivale, Cobalto e con la partecipazione di Cristina Donà
28 febbraio – Domo Emigrantes, Carmine Granato, Il Diavolo l’Acqua Santa, Sergioelachitarra, Skerna & Aperkat
29 febbraio – Blindur, Rossella, Metalli, Ernest Lo, Jacopo Genovese
1 marzo – Picciotto, Setak, Giacomo Leonardi, Marco Arati, H.E.R.
5 marzo – Costanza, Salba, PeppOh, Paolo Rig8, Alberto De Luca e con la partecipazione di Beatrice Antolini
6 marzo – Lamine, Matteo Carmignani, Guastavoce, ULULA & LaForesta, The Flyers
7 marzo – Miele, Alex Ricci, Giannicaro, Fabio Curto, Magma, Vhelade

 

“Auguri Vasco” sul palco dell’Ariston, Beatrice Antolini omaggia il Komandante

Sanremo, due autori maceratesi in gara

Il maestro Beatrice Antolini debutta a Sanremo: “Komplimenti” social di Vasco

Una maceratese sul palco dell’Ariston, Beatrice Antolini dirige Achille Lauro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X