facebook twitter rss

Dal Gemmo al Gran Sasso in bici,
nel ricordo di Rigopiano

MEMORIAL - Una lunga e faticosa pedalata dai monti marchigiani a quelli abruzzesi, per non dimenticare le vittime della tragedia avvenuta il 18 gennaio di due anni fa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
88 Condivisioni

 

I ciclisti che hanno preso parte alla manifestazione

 

Si è tenuta ieri la seconda edizione del memorial “Dal Gemmo al Gran Sasso”, manifestazione ciclistica organizzata del gruppo Avdp “Alta Valle del Potenza”, in collaborazione con il Matelica Cycling Club. Partendo da Pioraco, in direzione Rigopiano, la lunga e faticosa pedalata unisce simbolicamente le montagne marchigiane a quelle abruzzesi, per onorare il ricordo delle vittime dell’hotel Rigopiano. Nessun tipo di agonismo, ma solo solidarietà tra i numerosi ciclisti che hanno pedalato per non dimenticare, per chiedere che sia fatta giustizia per Emanuele e per le altre 28 persone che come lui hanno perso la vita in questa tragedia. Un vero pellegrinaggiom insomma, e una giornata sportiva di grande significato, come ha precisato il delegato della Federazione Ciclistica Italiana e del Comitato Regionale Marche, presente alla commemorazione. Agli organizzatori, ai ciclisti, e a tutti coloro che erano presenti va la gratitudine degli organizzatori, per l’affetto e la vicinanza dimostrati ai familiari delle vittime. Un sentito ringraziamento anche all’Unione Sportiva Lanciano per aver accolto, anche quest’anno, l’invito ad organizzare l’evento parallelo “Dalla Maiella al Gran Sasso”. Nonostante fossero stremati per la fatica e per il gran caldo, i ciclisti si sono uniti tutti al totem per un momento di preghiera, commossi, ma orgogliosi di aver partecipato: gli angeli di Rigopiano sempre nel cuore e mai più tragedie come questa.

Articoli correlati

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X