Inferno all’hotel Rigopiano,
salgono a 14 le vittime (VIDEO)

TRAGEDIA SOTTO IL GRAN SASSO - Trovati altri otto corpi senza vita. Si tratta di 5 uomini e tre donne, in corso l'identificazione
- caricamento letture
Operazioni del Gos movimento terra per la creazione di un piazzale e lo sgombero di neve e macerie dalla zone di ricerca, ricerca sotto la struttura con strumentazione sperimentale

rigopiano-22-gennaio-2-650x366

 

Hotel Rigopiano, situazione sempre più drammatica. Le vittime rimaste uccise a causa della valanga sono salite a 14. Sei quelle che sono state identificate: sono Sebastiano di Carlo e la moglie Nadia Acconciamessa, il maitre dell’hotel Alessandro Giancaterino, il cameriere Gabriele D’Angelo, l’estetista Linda Salzetta e Barbara Nobilio. Restano da identificare 5 uomini e tre donne. Un dramma infinito quello dell’hotel ai piedi del Gran Sasso nel comune di Farindola. La speranza è che ci sia ancora qualcuno vivo tra i dispersi, che al momento sono 15. Ieri dalle macerie erano stati estratti vivi tre cuccioli di pastore abruzzese, figli di Nuvola e Lupo (i genitori erano riusciti a scampare alla slavina). Ancora non si hanno notizie dei due ragazzi della nostra provincia che si trovavano all’albergo. Uno di loro, Marco Tanda, 25 anni, di Castelraimondo e residente a Roma, pilota di Ryanair, era in vacanza insieme alla fidanzata, Jessica Tinari, 24, di Lanciano, pure lei dispersa. L’altro, Emanuele Bonifazi, 31, di Pioraco, era un dipendente dell’albergo. I familiari dei ragazzi sono da giorni in Abruzzo per seguire le ricerche dei soccorritori. Sul luogo della tragedia sono al lavoro anche le ruspe.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X