facebook twitter rss

“Bimbi a bordo”, Sarnano guarda al futuro
Ceriscioli e Miss Italia inaugurano
il nuovo centro per l’infanzia (FOTO)

CERIMONIA con Carlotta Maggiorana e il presidente della Regione. Il sindaco Franco Ceregioli: «In circostanze positive come questa, quando è l’istruzione a ripartire, ognuno di noi è chiamato a credere nei risultati tangibili della ricostruzione e nella conseguente rinascita della nostra bella terra»
venerdì 28 Dicembre 2018 - Ore 15:30 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

di Giacomo Gardini

«Investire sull’istruzione è il primo ingrediente di un futuro radioso. I piccoli di oggi saranno i grandi di domani, protagonisti della vita politica e sociale della nostra terra». All’indomani delle festività natalizie, la comunità di Sarnano scarta il suo dono più prezioso. Il nuovo centro per l’infanzia “Bimbi a bordo” è finalmente pronto ad accogliere la gioia e il riso dei più piccoli. L’inaugurazione si è svolta in un clima di festa e condivisione, tra genitori entusiasti e bambini impazienti di scoprire l’interno della struttura. Madrina d’eccezione della cerimonia è stata la splendida Carlotta Maggiorana, bellezza nostrana vincitrice dell’ultima edizione di Miss Italia. Alla presenza del presidente della Regione, Luca Ceriscioli, il sindaco di Sarnano Franco Ceregioli, l’assessore Stefania Innamorati e le educatrici del centro, Alessandra Tirabassi e Alice Moretti.

Il sindaco Franco Ceregioli e il governatore Luca Ceriscioli

«Il comune di Sarnano può ritenersi fortunato – ammette il sindaco Ceregioli – tre edifici scolastici sono già stati ricostruiti. Un quarto istituto, quello delle scuole elementari, è in partenza. Inoltre, su 1100 edifici inagibili, abbiamo già avviato 150 pratiche di ricostruzione. Un numero grande o piccolo, non sta a me dirlo, che è il segno però di un territorio che si rimette in moto. Speriamo che il 2019 sia un anno decisivo. In circostanze positive come questa, quando è l’istruzione a ripartire, ognuno di noi è chiamato a credere nei risultati tangibili della ricostruzione e nella conseguente rinascita della nostra bella terra».

«Sarnano ci ha visti presenti in numerose occasioni: le terme, le scuole, oggi il centro per l’infanzia – ha dichiarato il presidente della regione Ceriscioli – Poter investire sul futuro con strutture all’altezza e personale qualificato è l’unica cosa davvero importante. Restituiamo alle nostre comunità luoghi più sicuri e qualitativamente superiori e mettiamo nelle mani delle educatrici il nostro bene più prezioso. A loro va un immenso in bocca al lupo, da parte mia e della regione Marche. Inoltre, un pensiero a tutti quelli che hanno lavorato a questa realizzazione. Le 400 ricostruzioni portate a termine non fanno rumore, ma oggi un po’ di chiasso lo facciamo».

L’assessore all’Istruzione Stefania Innamorati

Una struttura in linea con le ultime direttive antisismiche: «Non posso che ringraziare i miei due angeli custodi – ha detto l’assessore Stefania Innamorati – il responsabile del settore commercio Pietro Talarico e l’architetto Diego Casaccia. Entrambi hanno capito sin da subito le esigenze del comune di Sarnano e il peso della mia richiesta. Il nostro obiettivo è diventato anche il loro. Un altro ringraziamento altrettanto importante va alla T.C. SRL Top Costruzioni di Lettomanoppello, l’impresa che al fianco della regione si è occupata dei lavori. Questa struttura è stata costruita con tutte le attenzioni del caso: composta di materiali pregiati, è in grado di resistere a un terremoto di magnitudo 9. Si tratta di uno splendido regalo per Sarnano».

Le educatrici del centro per l’infanzia, Alessandra Tirabassi e Alice Moretti

Le educatrici del “Bimbi a bordo” Alessandra Tirabassi e Alice Moretti, visibilmente commosse, hanno sottolineato l’importanza del centro per il tessuto familiare della città: « Grazie all’ingegnere Cesare di Cintio, in qualità di responsabile dei lavori e successivamente amico, che ci ha supportato e sopportato per tutti i 150 giorni di cantiere. Non meno importanti, i ringraziamenti a tutte le famiglie, che non hanno mai smesso di incoraggiarci, credendo nel nostro lavoro quotidiano. Oggi quelle stesse famiglie sono qui presenti e possono assistere a questo piccolo miracolo ».
Al termine dei discorsi di rito, il via al taglio del nastro. La splendida Carlotta Maggiorana, insieme al sindaco Ceregioli e al presidente della Regione, ha aperto le porte del centro ai più piccoli. Le loro grida di gioia, gli sguardi estasiati e i loro sorrisi hanno inondato la struttura di un calore nuovo, un’atmosfera incantevole che sa di speranza per un futuro migliore.

Il presidente della regione Luca Ceriscioli

Il parroco don Marcello Squarcia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X