Follia dance in arena:
lo Sferisterio diventa disco
FOTO

MACERATA - Dopo l'ultimo Elisir d'amore lo chalet di Adina si anima fino a notte inoltrata con i dj del Fat Fat Fat Festival per un party in grande stile. Oggi dopo la Traviata le danze storiche dell'800
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

di Marco Ribechi

(foto di Andrea Petinari, in alto la galleria)

Finisce l’ultimo Elisir d’amore e l’arena si trasforma in disco Sferisterio. La spiaggia di Adina, con tanto di palme e torretta del bagnino, diventa il luogo ideale per un party estivo sui ritmi dei dj del Fat Fat Fat Festival. Dopo il successo della rappresentazione, in cui è stato concesso al pubblico il bis per Una furtiva lagrima, il primo degli eventi finali in programma ha dato una nuova faccia al tempio della lirica dei 100 mecenati accogliendo sul suo palco circa duecento persone vestite da mare e desiderose di scastenarsi un po’. C’è chi gioca a palla, chi si improvvisa in un limbo, chi fa partire un trenino: sembra di essere veramente in spiaggia anche grazie ai cocktail di Stefano Renzetti. Presente anche il sindaco di Macerata, Romano Carancini, l’assessore alla cultura Stefania Monteverde, la direttrice artistica Barbara Minghetti, il direttore musicale e Maestro Francesco Lanzillotta e alcuni cantanti e attori del cast dell’Elisir. Circa due ore di vera festa che hanno regalato ai fortunati presenti un’esperienza speciale, difficilmente ripetibile che nessuno avrebbe mai immaginato potesse accadere. Oggi, al termine della Traviata, è in programma il Gran Ballo dell’Ottocento con la Compagnia Nazionale di Danza Storica (leggi l’articolo).

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X