facebook twitter rss

E’ la Notte dell’opera
La lirica scende in strada
(Foto-Video)

MACERATA - Il corteo verde speranza partito dal Monumento ai caduti dopo poco più di un'ora ha raggiunto lo Sferisterio. Cantanti sul trattore in testa alla parata
giovedì 2 agosto 2018 - Ore 21:17 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Le immagini della parata

Il sindaco Romano Carancini e la direttrice artistica Barbara Minghetti vestiti di verde

La Notte dell’Opera, un elisir d’amore in centro (leggi il servizio completo)

di Marco Ribechi

(foto di Fabio Falcioni)

Ore 21: il corteo verde speranza della Notte dell’Opera arriva a casa, allo Sferisterio. Poco più di un’ora prima il sindaco Romano Carancini aveva dato lo start davanti al Monumento ai Caduti: «Via alla Notte dell’Opera 2018, ringraziamo la pro loco di Piediripa».

Poche parole prima di percorrere corso Cavour. Gli altoparlanti trasmettono piacevoli arie liriche delle opere in cartellone con particolare attenzione all’Elisir d’amore. In prima fila la direttrice artistica del Macerata Opera Festival, Barbara Minghetti, in versione anche cameraman: dal suo telefono ha ripreso tutta la parata. Nelle pause disco music. Un trattore verde speranza guida la parata, sul rimorchio si sono alternati due cantanti lirici. Dietro sbandieratori con tamburi medievali, il saltarello e la banda con le majorette. Ora musica e altre attività per tutta la serata nelle vie del centro. Alle 23,30 in piazza della Libertà l’esibizione del circo El Grito e gli artisti del festival. La Notte dell’Opera 2018 è ufficialmente partita e dopo una partenza soft sta via via richiamando gente: davanti allo Sferisterio e lungo Corso Cairoli c’è già il pienone.

 

Il corteo in corso Cavour

 

 

 

La Proloco di Piediripa

 

 

 

 

 

Pienone in corso Cairoli

I cento cittadini comparse del Flauto magico

I Pistacoppi

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X