Il primo Natale senza Rata,
ma c’è chi non la dimentica

SOMMA ALGEBRICA - Azzerate le trattative con la Sangiustese per un futuro condiviso con la Maceratese, si cercano nuove strade per riportare in vita la squadra
- caricamento letture
Scattolini-Somma-Algebrica_Foto-LB

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

LA BRUTTA NOTIZIA NATALIZIA è che sono state azzerate le trattative con la Sangiustese per un orizzonte da condividere con la Maceratese (-). Il presidente rossoblu, dopo un interminabile tira e molla, con molti alti e bassi, ma sempre sul filo di una negoziazione mai interrotta, si è chiamato fuori. Probabilmente attirato dal richiamo del sangue civitanovese…. Inevitabile.

UN TENTATIVO DI RIMEDIO (+) PER LE SPERANZE DELLA RATA, di non sprecare questo anno sabbatico, nato male, potrebbe essere il prossimo incontro fra tifoseria e forze politiche locali programmato per l’avvio del 2018 (11 gennaio).

INIZIATIVA LODEVOLE E SICURAMENTE CONDIVISIBILE (+), ma non so quanto concreta, essendo ancora nell’aria fresche esperienze.

E’ COMUNQUE QUESTA LA SETTIMANA degli auguri (+++).

MI ADEGUO, con spirito cristiano (+). Ma anche con l’auspicio che, in alcuni casi, nel prosieguo si commettano meno errori. Soprattutto se di noncuranza e pigrizia..

Maceratese_Mosca_Carancini_Ruggeri_FF-2-325x225

Da sinistra Maurizio Mosca, Romano Carancini e Alberto Ruggeri, durante gli ultimi incontri estivi per un disperato tentativo di salvezza della società

IL MIO PRIMO PENSIERO E’ PER L’AVVOCATO CARANCINI. E’ orgogliosamente intenzionato(+) a ridisegnare il futuro della città, da cui però è decisamente escluso lo sport.
D’altronde preoccupazione minima, per lui (-). Dopo la migrazione della Lube ed il decesso della Maceratese, resta ben poco nei suoi pensieri.

UNA MANO GLIELA POTREBBE NATURALMENTE DARE CANESIN, sempre che riesca a materializzarsi nel ruolo di assessore prima della scadenza del mandato (+).

ANCHE CARLO CRUCIANELLI è nel mio cuore come custode delle spoglie della Maceratese (+). Che le sappia custodire con rispetto, prima di abbandonarle al tribunale.

SIA PURE CIRCONDATO DALL’INDIFFERENZA GENERALE (-), compresa la tifoseria, fin qui latitante in qualsiasi alternativa di ribellione.

PERO’ UN AUGURIO LO DEDICO ANCHE AD ESSA. Nella memoria di recenti avventure (+) talmente esaltanti al punto di rigenerare il calcio biancorosso da lustri di medioevo.

CONFESSO PERO’ CHE TRATTASI DI UN AUSPICIO STIRACCHIATO (-), indotto più dalle festività che non dall’intimo.

INVECE ATTRAVERSATO DA IMPULSI DI RABBIA, sollecitati dalla frequente lettura di intere pagine di piombo di esaltazione abbondantemente dedicate, senza limite di decenza (-), all’Ancona ed ai suoi quarantenni protagonisti. Onusti di gloria…da godere in prima categoria.

SENTIMENTO CHE SI RAFFORZA di fronte alla totale assenza del nome della Rata dalle residue colonne di queste pagine sportive (-).

tifosi-venezia-maceratese

AL DI LA’ DELLE SUCCITATE ESAGERAZIONI, il club dorico merita però gli auguri, uniti ai complimenti, già più volte espressi, per la scelta d’umiltà fatta con la ripartenza dal fondo dei campionati federali (terza categoria poi abbellita dalla prima) e per i risultati ottenuti (+).

NON IMPORTANTI I SUCCESSI SUL CAMPO, scontati per tutti, salvo Mastronunzio, Il quale continua ad esprimere commozione in ogni dove, nonostante una temprante carriera di generale conoscenza. Ma quelli ottenuti raggiunti nell’allestimento di una robusta struttura societaria (+) e nel riannodato feeling con il pubblico(+)

820 ABBONATI AL “DEL CONERO”, cioè quattro volte tanti quelli della Maceratese dei playoff di Bucchi contro il Pisa (-).

SE INSISTO NEL CONFRONTO fra queste due realtà biancorosse, finisce che inghiotto, con inevitabili difficoltà di digestione, gli auguri sopra rivolti a Carancini, Canesin, capi tifosi e tifoseria concittadina (-).

LI RINNOVO INVECE, con sincera riconoscenza, a chi non ha dimenticato la Maceratese (+++).

INCOMINCIANDO DALLA NEW ENTRY GIOVANNI ORLANDI, presidente di recente nomina degli “Amici della Rata”, che con il suo prestigio ed azioni di ricucitura (+) potrebbe risvegliare l’ambiente dall’attuale inattività.

ESTESI AI MEI ANTICHI AMICI Mosca e Paci, rammentando il miracolo che fu di qualche anno fa (+).

Gabriele-Cofanelli_Foto-LB-2-450x300

L’avvocato Gabriele Cofanelli

AI FRATELLI BERRE’, in particolare Fabio, che ancora stanno lavorando ad una soluzione a beneficio della Benamata (+).

ALL’AVVOCATO COFANELLI. Sarebbe potuta essere l’unica, ma preziosa, gemma (+) emersa dalla spaventosa crisi della Rata se non fosse stato ignorato/respinto, insieme ai suoi amici, dai poteri forti.

AL MATELICA, per la vittoria del campionato (+). Ed al suo presidente Canil (ora affrancato anche da locali impegni comunali): potrebbe riportare il calcio professionistico all’Helvia Recina.

ATTUALMENTE FREQUENTATO CON MOLTO ONORE dall’Helvia Recina squadra. Il patron Crocioni la sta attrezzando per una seconda parte di campionato ad alto livello, che potrebbe finalmente suscitare l’interesse dei calciofili cittadini. In bocca al lupo!

L’ULTIMO AUGURIO è per la dottoressa Tardella. Come privata cittadina (+).Spero che almeno questo mi sia consentito senza attizzare nuove polemiche.

**

NOTA A CALCE – Mi ha contattato telefonicamente il Vice Presidente della Sangiustese riguardo al contenuto della prima parte di “Somma Algebrica”.
Laddove scrivo che “…sono state azzerate le trattative con la Sangiustese per un orizzonte da condividiEe con la Maceratese”.
Il signor Grandinetti è categorico nell’escluderle: Le declassa infatti ad approcci di scarso significato che per altro non ci sarebbero stati soltanto con esponenti biancorossi.
“Si è sempre agito e si agirà – ha aggiunto-nel pieno rispetto della tempistica imposta da tutti gli impegni assunti. Per il futuro si vedrà”.  Non ho nulla da replicare alle cortesi precisazioni di Grandinetti. Trattasi, a mio parere, di semplici sfumature lessicali.

«Dare un futuro al calcio», i tifosi della Maceratese chiamano tutti a raccolta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X