Sparo mortale, Salvatori:
“I furti non si placano”

MONTE SAN GIUSTO - Il consigliere comunale: "Abbiamo chiesto un incontro al sindaco sul controllo del vicinato, non ci ha fatto sapere nulla. Servono azioni concrete"
- caricamento letture
andrea-salvatori

Andrea Salvatori

 

Sparo mortale a Monte San Giusto, il consigliere Andrea Salvatori: «i furti non si placano. È ora di dire basta e partire con azioni concrete». Il consigliere di minoranza lamenta di non avere avuto risposte dal sindaco Andrea Gentili. «Da mercoledì 1 marzo dopo essere stati convocati dal sindaco ancora nessuna parola da lui nonostante si era detto disponibile a collaborare nell’iniziativa che gli avevo proposto il “controllo del vicinato”. Questo serviva una volta per tutte a superare i campanilismi perché vedeva maggioranza e opposizione lavorare per un unico obiettivo: la sicurezza. Mi sarei aspettato una telefonata per incontrarci e ragionare sul da farsi e invece il nulla. Non si può più aspettare, non possiamo più subire e rimanere immobili davanti a questi continui attacchi. Se il sindaco rimarrà ancora nel suo silenzio mi vedrò costretto a chiedere all’associazione nazionale Il Controllo del Vicinato e alle forze dell’ordine di unirsi per sensibilizzare la cittadinanza affinché diano vita ad una coesione sociale che guardi alla sicurezza del nostro paese. La gente è stanca e deve essere protetta, deve poter vivere con la serenità che il nostro piccolo paese aveva».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X