Sparo mortale, il caso a Matrix
L’onorevole Morani:
“Pronto decreto sicurezza”

MONTE SAN GIUSTO - Il fatto di sangue che ha portato alla morte del 35enne Klodjan Hysa protagonista della puntata di ieri sera del programma di attualità condotto da Nicola Porro. L'onorevole Pd: "I primi cittadini avranno nuovi poteri, carabinieri e polizia municipale lavoreranno insieme"
- caricamento letture
IMG_6117-1-650x366

La puntata di Matrix dedicata al caso dello sparo mortale a Monte San Giusto

 

IMG_6114-400x225

L’onorevole Alessia Morani negli studi di Canale 5


«Pronto un decreto chiesto a gran voce dai sindaci che finalmente prevede una forma di sicurezza integrata tra Comuni e forze dell’ordine. I primi cittadini avranno nuovi poteri, carabinieri e polizia municipale lavoreranno insieme e si prenderanno provvedimenti sulle zone più a rischio». Così Alessia Morani, parlamentare Pd e relatrice del nuovo decreto sicurezza proposto dal partito, interviene sul caso dello sparo mortale di Monte San Giusto. Lo fa negli studi Mediaset di Matrix, il programma di attualità condotto dal giornalista Nicola Porro su Canale 5.
I primi minuti della puntata di ieri sono stati dedicati al caso del carabiniere che ha ferito mortalmente il 35enne Klodjan Hysa, dopo che quest’ultimo, stando alle indagini, avrebbe tentanto di investire un militare dopo non essersi fermato all’alt. Una storia che è stata commentata dagli ospiti in studio: l’onorevole Morani, il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti, l’opinionista e scrittore Giampiero Mughini e Roberto Zancan, gioielliere di Vicenza che due anni fa ha subito una rapina da un malvivente poi ucciso da un colpo di fucile del vicino benzinaio Graziano Stacchio.

ladro_ferito_monte_san_giusto_fdm-2-400x267

Se secondo l’onorevole Morani il problema sicurezza in Italia può essere risolto con un nuovo decreto, secondo il direttore Sallusti ciò che serve urgentemente «sono soldi e risorse». «Recentemente – sottolinea – sono stati sospesi anche i pagamenti agli straordinari agli uomini delle forze dell’ordine. Non ci sono organici nelle piccole realtà del territorio, spesso dirottati solo nelle grandi città. Se abbiamo i soldi per salvare le banche, perché non li abbiamo per difendere milioni di italiani?». Durante la puntata sono state mandate in onda le interviste ai cittadini di Monte San Giusto, schierati con il carabiniere che ha sparato il colpo, ora indagato per eccesso di legittima difesa. «C’è un morto – commenta Mughini -, in un paese civile esaminare il contesto di un fatto in cui c’è un morto non lo trovo “anticarabinieresco”». 

(Leo. Gi.)

IMG_6112-650x366

Il servizio di Matrix a Monte San Giusto

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X