Spara al ladro in fuga,
la versione del carabiniere indagato:
colpo partito accidentalmente

MONTE SAN GIUSTO - Un atto dovuto l'apertura di una inchiesta su quanto accaduto ieri pomeriggio. La procura ipotizza il reato di lesioni colpose con eccesso di legittima difesa. Il militare avrebbe spiegato che si è trattato di una fatalità. Il ferito, un albanese di 35 anni, è clinicamente morto
- caricamento letture

 

IMG_5968-650x434

IMG_5966-650x434

 

E’ indagato per lesioni colpose con eccesso di legittima difesa il carabiniere che ieri ha esploso un colpo di pistola con cui ha ferito un giovane albanese che aveva cercato di fuggire all’alt e di investire i militari. L’apertura del fascicolo da parte della procura è un atto dovuto, per consentire al carabiniere di partecipare, eventualmente con un proprio consulente, agli accertamenti tecnici. Il militare, assistito da un legale di fiducia, sui fatti avrebbe dato una versione in cui spiega che il colpo è partito in maniera accidentale. In sostanza il giovane, che si era messo al volante di un’auto rubata in sosta in via Don Minzoni a Monte San Giusto e notata in precedenza dai militari mentre si aggirava per il piccolo comune, aveva cercato di fuggire all’alt intimato dal militare e da un collega, tirando dritto. I carabinieri per dare l’alt avevano estratto le pistole, per evitare di essere investiti si erano lanciati di lato e nel fare questo all’appuntato sarebbe partito un colpo che aveva colpito lo sportello lato conducente e la nuca del giovane al volante. Dopo i soccorsi l’albanese, che ha 35 anni, è stato portato in ospedale e a causa della ferita alla testa e delle lesioni riportate è stato dichiarato clinicamente morto. Le indagini sono condotte dai carabinieri del Reparto operativo di Macerata, coordinate dal pm Enrico Riccioni. La pistola del carabiniere è stata sequestrata.

(Gian. Gin.)

ladro_ferito_monte_san_giusto_fdm-4-650x433

IMG_5954-650x434

 

Tenta di investire i carabinieri, un militare spara e lo colpisce alla testa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X