Trentaduenne trovato morto
al bordo della strada
Arrestato il pirata

MONTECOSARO - Asif Masih stava percorrendo la provinciale in bicicletta per andare al lavoro a Trodica di Morrovalle quando è stato travolto da un camion. La polizia è risalita al presunto investitore attraverso le riprese delle telecamere: Carlos Donati, camionista di 59 anni, si trova agli arresti domiciliari con le accuse di omicidio colposo e omissione di soccorso
- caricamento letture
Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (11)

L’incidente lungo la strada provinciale Maceratese

 

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (2)

 

di Filippo Ciccarelli

(foto-servizio di Lucrezia Benfatto)

Aggiornamento delle 14 – E’ accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso Carlos Donati, 59 anni, italo-argentino residente a Montecosaro che ieri mattina ha travolto e ucciso a Trodica di Morrovalle un operaio pachistano di 32 anni, Asif Masih, che stava andando al lavoro in bicicletta. Le telecamere di sorveglianza di alcune abitazioni private che sorgono lungo la provinciale 485 hanno permesso di individuare l’autocarro, e quindi l’azienda proprietaria del mezzo, la Iommi trasporti di Montecosaro.  Donati, difeso dall’avvocato Pietro Siciliano, ha detto di non essersi accorto di aver investito una persona, perché la strada non era illuminata a sufficienza e pioveva a dirotto. Il Pm Claudio Rastrelli ha disposto gli arresti domiciliari.

***

Aggiornamento delle 22,25

Decisive le riprese delle telecamere, arrestato il pirata della strada che questa mattina ha travolto e ucciso il 32enne Asif Masih, per poi fuggire. Gli agenti del commissariato di Civitanova, dopo serrate indagini partite questa mattina e proseguite sino in serata, sono riusciti a risalire al pirata che ha ucciso il giovane pachistano. Si tratterebbe di un uomo di origine straniera ma da molti anni in Italia, che è finito in manette con le contestazioni di omissione di soccorso e omicidio colposo. L’uomo andrà agli arresti domiciliari. A incastrarlo le riprese delle telecamere che si trovano nella zona e che, in base a quanto emerge dalle indagini, hanno ripreso un camion. Quello che ha travolto il giovane pachistano e alla cui guida, secondo le indagini della polizia, c’era l’uomo che questa sera, intorno alle 21, è stato arrestato.

 

***
Aggiornamento delle 19.15

Potrebbe avere presto un nome il responsabile dell’incidente mortale avvenuto questa mattina a Trodica. Le indagini, coordinate dal procuratore capo Giovanni Giorgio e dal pm Claudio Rastrelli e condotte dalla Polstrada di Civitanova, dal commissariato di Civitanova e dalla Squadra Mobile di Macerata, sarebbero arrivate a buon punto, tanto che c’è una pista privilegiata su cui si stanno muovendo gli inquirenti. Intanto il pm Rastrelli ha disposto l’autopsia sul corpo del 32enne.

***

E’ morto a trentadue anni, dopo essere stato investito da un’auto pirata mentre andava a lavoro in bicicletta. Vittima del tragico incidente è Asif Masih, giovane pachistano che poco dopo le 7 di questa mattina,è stato sbalzato dalla sella della sua bicicletta a 50 metri dal cartello che indica l’ingresso a Trodica, frazione di Morrovalle. Il giovane che viveva a Montecosaro, stava pedalando lungo la provinciale Maceratese quando è stato investito. L’urto lo ha fatto finire in un fosso alla destra della carreggiata: l’impatto con il terreno è stato violentissimo. Quando i soccorsi sono arrivati Masih era già morto. Chi lo ha investito non si è fermato a prestare soccorso. Sulla tragedia stanno indagando il commissariato e la polizia stradale di Civitanova.
 

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (3)Il commissario Roberto Malvestuto invita l’investitore a costituirsi, anche perchè la strada provinciale è ricca di telecamere ed alcune di queste potrebbero aver registrato proprio il responsabile dell’incidente.
Gli agenti della Polstrada civitanovese, diretti dal comandante Massimo Marcaccio, stanno raccogliendo elementi interessanti ai fini dell’indagine, coordinata dal pm Claudio Rastrelli. L’allarme è stato dato intorno alle 7,15 da un autista di un pulmann che si è accorto del corpo del giovane finito nel fosso. Il 32enne stava andando a lavorare al suolificio New Star di Trodica. Il suo datore di lavoro, Imran Khan, lo ricorda così: “Era un ragazzo fedele, gli piaceva lavorare e lo faceva bene. Era un operaio che si occupava della spazzolatura, lavorava con noi da due mesi e mezzo. Ho saputo della tragedia alle 8,30 quando sono stato avvisato dai carabinieri. Da quello che so, non aveva parenti qui. C’era un amico che però è tornato in Pakistan”. Le forze dell’ordine si stanno attivando anvche tramite l’Ambasciata per risalire ai parenti che, comunque non risiederebbero in provincia. Nelle prossime ore il Pubblico Ministero dovrebbe disporre l’autopsia.

(ultimo aggiornamento ore 19.15)

Imran_Khan_datore di lavoro della vittima

Imran Khan, datore di lavoro della vittima

Roberto_Malvestuto_Commissario

Il commissario Roberto Malvestuto

Massimo_Marcaccio_Comandante_Stradale_Civitanova

Massimo Marcaccio, comandante della Polizia stradale di Civitanova

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (18)

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (17)

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (16)

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (15)

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (13)

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (12)

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (10)

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (5)

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (4)

Asif_Masih_Morto_Trodica_Montecosaro (1)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X