Nasce a Macerata
il Comitato per Vendola Presidente

Festa al Terminal e raccolta firme davanti all'ex Upim. Hanno aderito anhe gli ex deputati Valerio Calzolaio e Maria Teresa Carloni
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

vendola11-300x255

Nichi Vendola

 

Dal Comitato per Vendola Presidente, riceviamo:

Si è costituito anche a Macerata il comitato per Vendola Presidente, un comitato che sostiene la candidatura di Nichi Vendola alle primarie di centrosinistra che si terranno il 25 novembre 2012 in tutte le piazze d’Italia.
Numerosi gli esponenti del comitato che sostengono la compagna creativa sotto lo slogan “Oppure Vendola”: gli ex deputati Valerio Calzolaio e Maria Teresa Carloni, l’avvocato Roberto Acquaroli, il presidente dell’Anpi Lorenzo Marconi, Francesco Rocchetti del movimento per i diritti lgbt, Francesca Marchetti e Marilisa Cannarsa, il consigliere comunale Pierpaolo Tartabini e l’assessore al sociale, Stefania Monteverde, oltre a diversi componenti della società civile e dell’associazionismo.
In un momento di grande difficoltà, le invocazioni politiche di matrice montiana orientate alla crescita ed all’Europa delle banche, non sono altro che foglie di fico.
Più che una coalizione partitica di simboli e bandiere, è urgente la costruzione di una coesione sociale, in cui tutti possono mettersi al lavoro, dai soggetti politici a quelli culturali in una trama di relazioni che formino un tessuto sociale e di uguaglianza.
Esistono esperienze importanti che vanno analizzate, come quello della FIOM, che non è soltanto espressione di un sindacato, ma una risposta controversa alla questione del salario sociale e alla difesa dei diritti che riguarda i metalmeccanici, l’esercito dei precari e dei disoccupati; al movimento dei NO TAV che si oppone alla creazione di un’opera inutile e dannosa, ai teatri occupati ed autogestiti per la difesa dei beni comuni artistici, all’incontro con i centri sociali per i diritti dei migranti.
Soltanto l’incontro con queste realtà può aprire spazi comuni per la costruzione dell’alternativa; la sinistra, o nasce da qui o non nasce.
Il comitato per Vendola Presidente, si presenta alla città, sabato 20 con un banchetto per la raccolta delle firme (dalle 11 alle 13 davanti all’ex Upim) per il reddito minimo garantito: un sostegno al reddito per precari e disoccupati, una misura necessaria per tamponare la ferita sociale della precarietà (il 16% degli occupati in Italia, è precario) una misura attiva in tutti gli stati d’Europa tranne che in Italia ed in Grecia; la raccolta firme per il referendum sul lavoro, contro la manomissione dell’art.18 e dello smantellamento del contratto collettivo nazionale.
Il banchetto firme si sposterà al Terminal per la festa “l’Italia in fuga, oppure Vendola”: si inizia alle 19,30 con il reading creativo dello scrittore Adrian Bravi per proseguire con l’originale gruppo rock La Tosse Grassa. Tutti sono invitati a partecipare.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X