GIOVANNI CARTECHINI


Utente dal
28/2/2010


Totale commenti
70

  • Un bar, una nazione
    Macerata viaggia in Europa

    1 - Mag 11, 2013 - 16:01 Vai al commento »
      Il centro di Macerata in queste occasioni è davvero unico, tanta gente in giro , locali pieni di gente ,  un luogo storico ricco di angoli da sogno... veramente una bella iniziativa . Forza Macerata e forza maceratesi riappropriamoci della città vivendola.
  • Vecchie e nuove idee in vetrina

    2 - Feb 4, 2013 - 14:27 Vai al commento »
    Vedo con dispiacere che sulla maggior parte dei commenti che apprezzano l'intervento di  Letizia Carducci ( serio pragmatico e sopprattutto costruttivo ) ci sono tanti pollicioni verso il basso e allora........ SI fortissimamente SIIII all'assemblea pubblica sul centro storico da fare presto perchè questo inervento come anche quello fatto dall' associazione la Grondaia sul tema della raccolta differenziata sono il segnale che si voglia finalmente superare l'unica discussione sul centro che impazza da anni...auto si auto no nel centro storico , dibattito inutile e sterile , che non ha prodotto nessun serio progetto , ma ...attenzione se assemblea ci sarà si eviti che si trasformi in una inutile gazzara .. ho la sensazione che qualcuno non aspetti altro
    3 - Feb 3, 2013 - 23:18 Vai al commento »
    Finalmente ..... ci voleva ,ottima analisi e altrettanto ottime le proposte . Letizia  Carducci, propone una visione del centro storico in linea con il momento delicato che stiamo vivendo . Ottima anche la proposta dell'assemblea pubblica che se cisarà mi auguro sia partecipata e costruttiva . 
  • Rampa Zara, via libera al progetto

    4 - Gen 27, 2013 - 23:50 Vai al commento »
    Chi ci guadagna :    Intermesoli deve valorizzare l'investimento immobiliare fatto e forse  rendere più accessibile l' Hotel Claudiani ,il sindaco Carancini deve a tutti costi mantenere una promessa  fatta nella precedente campagna elettorale   e forse pensando   alla prossima, strizza l'occhio anche ai commercianti del centro ( i cinquanta che sono saliti in municipio prima di Natale )   Chi ci rimette : tutta la città , perchè un parcheggio per il centro esiste già il Park si , basterebbe solo riallacciare i rapporti con la proprietà e renderlo fruibile a tariffe ragionevoli . La realizzazione della via Mattei la Pieve  collegata all'uscita con la superstrada a Campogiano , sarà la nuova porta d'ingresso a Macerata e il Park si è proprio li ad accogliere le automobili che salgono dalla valle del Chienti , per raggiungere  rampa zara invece bisogna attraversare mezza città attraverso  una viabilità caotica , rischiando  di rimanere imbottigliati intorno alle mura .
  • “Rivoluzione Civile” anche in provincia

    5 - Gen 18, 2013 - 23:58 Vai al commento »
    A sinistra c'è sempre qualcuno che si sente più a sinistra della sinistra e fonda un nuovo movimento o partito  ...e finiamo sempre con il farci del male ....peccato, anche questa volta non ci smentiamo.
  • “Donna Assunta verrà a Civitanova
    per difendere Via Almirante”

    6 - Gen 13, 2013 - 19:31 Vai al commento »
    Occhio , adesso  arriva anche donna Assunta e sicuramente con lei tanti camerati e faranno sicuramente una bella manifestazione di protesta e vuoi che nello stesso momento  alcuni compagni ( di quelli della chiavetta per interderci ) non si organizzino per fare una contro manifestazione ? Mi sembra di rivedere un vecchio e brutto film , piantatela tutti  prima che sia troppo tardi , chi ha più giudizio lo adoperi , il momento è troppo delicato .  
  • Illuminare Valleverde: uno spreco di energia

    7 - Dic 30, 2012 - 17:32 Vai al commento »
    L'apertura al traffico di cotanta urbanizzazione potrebbe essere almeno utilizzata per permettere al traffico di passagio di non rimanere imbottigliato all'interno di Piediripa : ad esempio provenendo da trodica e volendo andare a Macerata girare verso il centro commerciale alla prima rotatoria andare diritti fino alla nuova viabilità di valleverde uscire nella rotatoria ( vicino alla pasticceria Filoni) e proseguire per Macerata sulla solita viabilità, lo stesso per tornare da Macerata ( chiaramente al contrario ) si risparmia tantissimo tempo. Inoltre dato che per raggiungere in macchina la zona di San Claudio e la sua abbazia percorrendo la nuova viabilità di  valleverde ci vuole veramente pochissimo tempo, sarebbe il caso che il comune di Macerata , chiudesse al traffico dall'incrocio del passaggio a livello che porta ai Valeriani  ( riservando il transito dei mezzi a motore dei solo residenti e  operatori agricoli  ) la strada storica di  valleverde, quella utilizzata dal percorso ciclo pedonale  intercomunale  delle Abbazie .Potrebbe essere finalmente utilizzata in tutta tranquillità da chi vuole raggiungere San Claudio a piedi o in bicicletta
  • L’Udc: “Lo svincolo di Campogiano è la priorità per la viabilità maceratese”

    8 - Dic 25, 2012 - 19:30 Vai al commento »
    Lo svincolo di campogiano è l'unica soluzione per la viabilità di  macerata , inoltre faciliterebbe il collegamento tra le valli del chienti e del Potenza . Risolverebbe invece solo in parte la viabilità di Sforzacosta , a meno che non si metta mano all'uscita di Macerata Ovest, facilitando l'ingresso e l'uscita  in superstrada di chi proviene dalla valle del Fiastra. Se ci sono i fondi  si faccia e poi si parli di altro.Quando verra completato il collegamento della ss77 con Foligno, la superstrada sarà congestionata dal traffico dei mezzi pesanti e basterà anche un piccolo tamponamento per creare ingorghi giganteschi anche  sulle strade limitrofe , e allora a mio avviso l'unica soluzione per la mobilità delle nostre zone è la ferrovia , che se adeguatamente potenziata consentirà di muoversi senza dover utilizzare l'auto con notevoli benefici per l'ambiente e le tasche dei cittadini. La tratta Porto d'ascoli -Ascoli piceno è stata completamente ristrutturata , sono stati tolti i passaggi a livello e dalla prossima primaverà sarà possibile farci viaggiare sopra anche convogli elettrici.Questo è stato possibile grazie all'interessamento della provincia, sollecitata dai sindaci dei comuni attraversati dalla ferrovia che rischiava di essere smantellata.Sono anni che associazioni ambientaliste e enti come la Camera di Commercio di Macerata chiedono di intrevenire con progetti mirati a riconvertire la Civitanova Albaccina , ma nessuno sembra curarsene .I sindaci i cui comuni sono toccati da questa opera importantissima per la moderna mobilità, hanno intenzione di aprire una seria riflessione sulla questione ? o si vuole solo e sempre parlare di strade , svincoli e automobili?  
  • La storia di “Tom giocattoli” non si ferma
    Da gennaio la nuova gestione

    9 - Dic 24, 2012 - 0:00 Vai al commento »
    Questo è quello che ci vuole , così si affronta la crisi , se una ditta si trova in difficoltà .un'altra è pronta a prendere il testimone e continiuare la corsa . Ammirabile l'impegno di mantenere il marcrchio e dare ancora la possibilità a Massimo di mettersi a disposizione dei suoi piccoli e grandi clienti con professionalità e...pazienza. In bocca al lupo alla nuova proprietà e arrivederci a presto.  
  • Italo nelle Marche, Ancona-Milano in 3 ore

    10 - Dic 13, 2012 - 0:59 Vai al commento »
    Un motivo in più per migliorare la linea Civitanova Albacina :Si prenda ad esempio la tratta ferroviaria Porto d'Ascoli Ascoli Piceno dove ottenuti i finanziamenti sono quasi ultimati i lavori con l' eliminazione dei passaggi a livello e una volta realizzata    anche l'elettrificazione di tutta la linea si potrà andare comodamente da Ascoli ad Ancona in tempi rapidissimi con notevoli vantaggi per i cittadini di quelle zone. Quando si decideranno da noi i nostri amministratori da sempre SOLO  autodipendenti a chiedere la stessa cosa ? A febbraio scadranno i termini per chiedere finanziamenti europei per progetti sulla mobilità , e anche questa volta possiamo ben dire di aver perso per l'ennesima volta il treno( e non solo in senso metaforico )
  • Primarie Pd, al via le nuove registrazioni tra polemiche e veleni

    11 - Nov 30, 2012 - 23:44 Vai al commento »
    Ma queste sono o non sono le primarie con cui il centro sinistra sceglierà il suo candidato a concorrere  per la  presidenza del consiglio alle prossime elezioni di primavera? Non sarà che gli elettori di centro destra sono invidiosi perchè non gli fanno fare le primarie e hanno deciso da subito di scendere in campo scegliendo  Renzi come loro candidato  presidente  del consiglio ? SVEGLIA PD... MA CHE PERSONAGGI AVETE ALL'INTERNO DEL PARTITO? ...QUANDO DECIDERETE DI GUARDARE VERAMENTE A SINISTRA ?   
  • Primarie, come voterà Macerata?

    12 - Nov 23, 2012 - 23:15 Vai al commento »
    Vendola ...sicuramennte , in un paese che ha smesso di sognare è l'unico che sa dare speranze a chi in questo momento non vede un  futuro ( disoccupati,giovani e  emarginati ) la mia non è solo facile illusione , in fondo non è sognando che spesso si concretizzano progetti e idee impossibili ?    
  • Cittadini in piazza contro l’inceneritore
    “Il Cosmari ci ha sempre preso in giro”

    13 - Nov 4, 2012 - 16:14 Vai al commento »
    Cara Tamara , io non scarico le colpe su nessuno o meglio coinvolgo tutti sulla responsabilità di quello che succede da decenni a Sforzacosta ( anche gli appartenenti al mio schieramento politico ) l'appunto fatto a Menchi ( che non è un neofita della politica e conosce perfettamente il tema dei rifiuti dato che è stato per cinque anni vice presidente della SMEA  ) voleva essere una provocazione costruttiva perchè come rappresentante di una forza politica che esprime il sindaco di Macerata ,i sindaci di altri comuni soci e il presidente del cosmari non può chiedere ai cittadini di arrabbiarsi , deve essere in grado di dare delle risposte ..se non ci riesce , vuol dire che  non è riuscito ad acquisire quel peso politico per cui ha ottenuto il consenso elettorale .Riguardo al fatto di cercare voti a sforzacosta ,chi mi conosce sa  che la mia candidatura era solo di servizio ( come la tua )e i risultati ottenuti lo dimostrano. Rapanelli , non me ne voglia :mi  auguro che i comitati vengano lasciati liberi dall'influenza di ogni forza politica ( 5 stelle ormai lo è ) , faccio parte di alcuni comitati e quando partecipo a delle riunioni la mia tessera di partito rimane sempre fuori dall'ingresso, politica si fa anche in questo modo .    
    14 - Nov 3, 2012 - 23:54 Vai al commento »
    Cosa dire ...questa gente che è costretta da anni a manifestare per ottenere cose come la tutela della salute, la qualità della vita, la salvaguardia del valore della propria casa ( frutto di una vita di lavoro ) deve ogni volta fare i conti con la politica che promette e ...non mantiene o meglio illude . La discarica di Cingoli a che punto è ? e per quale motivo si deve riaccendere l'inceneritore , per sporcare i filtri nuovi ? e giustificare la spesa sostenuta? . Se ancora non è chiaro se il sito di cingoli verrà realizzato nei tempi promessi il Cosmari non riaccenda il camino perchè il rischio che non venga più spento è più che un rischio ..è una certezza.Il riordino delle  provincie che ci accorpa ad Ascoli e Fermo apre scenari inquietanti sul futuro dell'impianto ( non dimentichiamo mai che è l'unico inceneritore di tutte le Marche ). Il consigliere Menchi dice che i cittadini si devono arrabbiare , lo hanno detto tutti i politici che sono passati da quelle parti ,compresi tutti i consigleri di circoscrizione di ogni colore politico ( anche io ) ma oggi io mi chiedo : ancora ? arrabbiarsi .... no basta la politica dia delle risposte , consigliere Menchi , non basta fare qualche foto all'impianto o aizzare verso il nulla la gente , è il momento di mettere chi di dovere alle strette ( nel tuo partito hai diverse persone a cui chiedere )e se non ci saranno risposte un consigliere eletto a rappresentare anche Sforzacosta, che su un problema così serio non viene degnato di risposte esaurienti , deve dare le dimissioni per protesta e costringere il suo gruppo politico provinciale  a prendere atto della situazione. A nuova Salvambiente devo solo dire di non mollare e scusarmi per la mia mancata partecipazione alla manifestazione di oggi.  
  • Rifiuti: assemblea pubblica sull’impianto del Cosmari

    15 - Nov 1, 2012 - 14:31 Vai al commento »
    Sicuramente non si vuole un 'assemblea pubblica , o almeno la si vuole solo a parole . Era meglio indire una riunione tecnica con i soli enti e comitati interessati ( conferenza dei sevizi ) dato che a quell'ora difficilmente si potrà avera una partecipazione numerosa da parte dei cittadini e anche qualche componente dei comitati dovrà rinunciare alla mezza giornata di lavoro. Ma quando imparerà la politica ad andare incontro ai cittadini che come in questo caso non possono che pensare che la loro presenza non risulti gradita.  
  • Nasce a Macerata
    il Comitato per Vendola Presidente

    16 - Ott 21, 2012 - 17:14 Vai al commento »
    Non capisco , Vendola si candida alle primarie per la guida della sinistra futura forza di goveno. Nessuno è obbligato a votarlo , ci sono altri candidati...quindi chi vuole faccia altre scelte. Non condivido affatto chi identifica nella persona il gay ..il ciaffo, che significa , perchè attaccare la persona e la sua sessualità i suoi difetti di pronuncia. Questo lo ritengo un modo assolutamente meschino di avvicinarsi alla campagna elettorale che non solo non  crea le giuste condizioni per  affrontare le tematiche importanti del momento, ma crea anche quel  razzismo che non dovrebbe mai comparire nemmeno in un commento veloce ,come anche  il  richiamo alla religione cattolica che viene vista come team di appartenenza e non come personale e intima convinzione che dovrebbe riguardare  la sfera privata e non la contesa elettorale . Personalmente voterò Vendola anche  per il suo coraggio di mostrarsi per quello che si sente di essere e per il coraggio con cui fa politica .
  • Ponte sul Chienti:
    verso la ripresa dei lavori

    17 - Ott 3, 2012 - 22:43 Vai al commento »
    Ottima notizia , mi auguro che almeno questa opera e anche il ponte di Villa Potenza siano completate velocemente . Per il ponte di Montecosaro mi permetto di segnalare che sarebbe necessario considerare uno spazio da adibire a corsia ciclabile , non si chiede di stravolgere il progetto ma solo un piccolo  spazio per un modo alternativo ma sempre più usato per  muoversi.
  • Il dopo mareggiata è un bollettino di guerra
    Danni pesantissimi per le strutture

    18 - Set 15, 2012 - 23:55 Vai al commento »
    Ma insomma ,non sarebbe ora di pensare di......spostarlo ( mi riferisco al mare ) non è possibile che quando il mare mareggia ( che deve fare ? il mare ? ) quei bei chioschi costruiti in quella bella posizione quasi sulla battigia rischiano di essere travolti . Ancora non si vuole capire che la natura per quanto l'uomo cerchi di controllarla è sempre lei che alla fine vince . Ho abitato per anni vicino al fiume Chienti , e quando fuoriusciva dagli argini in occasione delle piene , mio padre mi portava sull'argine a vedere e mi diceva : ricordati che il fiume non vende mai ma affitta solo e quando vuole si riprende lo spazio che aveva lasciato, se vale per un piccolo fiume , figuratevi per il mare .
  • Pista ciclabile di Tolentino:
    Bruni si appella al ministro Clini

    19 - Set 8, 2012 - 0:42 Vai al commento »
    Leggendo la maggioranza dei commenti mi rendo conto che la questione (purtroppo ) è solo di contrapposizione  politica , quindi  mi limiterò solo a segnalare che del progetto finanziato in parte dal ministero dei trasporti , fanno parte anche i comuni di Macerata  per il tratto da realizzare all'interno del quartiere di Sforzacosta con partenza dalla stazione ferroviaria attraversamento del chienti congiunzione con il tratto da realizzare nel quartiere passo del bidollo di Corridonia ( il terzo comune che fa parte del progetto ) e proseguimento verso l'Abbadia di Fiastra  e mentre Tolentino demolisce quello che è stato in parte realizzato negli altri comuni non si segnala nemeno l'inizio di qualche lavoro . Le piste ciclabili così come le politiche di mobilità sostenibile , fino a poco tempo fa erano solo una questione culturale  ( metropoli come Berlino e Londra e piccole città come Ferrara ne hanno fatto lo strumento per organizzare la mobilità giornaliera  dei loro abitanti e riqualificare i loro quartieri ) a causa della crisi economica e dell'inquinamento sono già  una necessità anche nei nostri centri abitati . Mentre la Provincia di Ascoli ha chiesto e ottenuto la trasformazione in metropolitana di superficie e l'elettrificazione della ferrovia Porto D'Ascoli- Ascoli Piceno per cercare di ridurre il più possibile la mobilità su gomma  e  l'inquinamento, da noi i nostri amministratori a parte qualche chiacchiera inconsistente non sono stati in grado di pensare ad un progetto simile per ottenere i finanziamenti per salvare  nostra ferrovia che oggi rischia veramente di essere chiusa tra il disinteresse generale. Affrontare il tema della mobilità alternativa come lo si sta facendo a Tolentino relegandolo al solo conflitto politico  penso  sia assolutamente sbagliato e non rispettoso nei confronti dei cittadini,  dei loro diritti, della loro salute e.... dei loro soldi.
  • Il chiosco del Sasso d’Italia è chiuso da anni
    “Serve un nuovo gestore”

    20 - Set 7, 2012 - 0:36 Vai al commento »
    Vedere questo luogo chiuso ed  abbandonato mette molta tristezza , è il solito problema non si fanno arrivare le auto in un luogo e quello diventa un deserto , eppure a qualche decina di metri in basso c'è un comodo parcheggio,e se non sbaglio vicino al chiosco   ci arriva  anche l'autobus  ma se si chiede di fare qualche passo a piedi...... tutti fanno spallucce e se ne vanno da qualche altra parte . Probabilmente sarà molto difficile riuscire a trovare un gestore che possa rilanciare questa struttura a meno che... non si crei qualche cosa che possa , magari anche solo per il periodo estivo restituirgli interesse . Lancio una proposta : dotiamo il sasso d'Italia di una piscina adatta ai soli bambini ( appena più in basso del chiosco ci sarebbe lo spazio ) una  struttura poco invadente come manufatto che permetta ai piccoli e a chi li accompagna di divertirsi e rinfrescarsi durante il giorno , circondati da un panorama bellissimo ,sarebbe anche  utile come contorno scenografico per la sera . A Trodica di Morrovalle all'interno dei nuovi giardini pubblici è stata realizzata una piscina a questo scopo ed è frequentatissima. Forse sembrerà un 'idea bizzarra ma abbinata ad una gestione capace  io penso che possa essere la  soluzione per ridare lustro e interesse a questo luogo. 
  • Il disastro annunciato
    delle centrali a biogas

    21 - Ago 31, 2012 - 16:39 Vai al commento »
    Caro avv. Bommarito ,a  Lei i cittadini dovrebbero cominciare a pensare di fare un monumento , ma forse Le farebbe molto più piacere vedere coscienze risvegliate dal torpore di una indifferenza che sfiora il menefreghismo  che ha permesso nel tempo alla nostra collettività di subire danni ambientali e morali enormi .La politica dopo aver toppato alla grande con il fotovoltaico a terra , ci ricasca con gli impianti a biomasse. Era assolutamente naturale che finito di spolpare l'osso del fotovoltaico gli appetiti si rivolgessero altrove ,purtroppo nessuno ha avuto la lungimiranza di prevederlo ( o non ha voluto ? ) Nella zona di S. Rocciano di Corridonia dove sono iniziati i lavori per un nuovo impianto a biomasse in poco tempo sono sorti un impianto fotovoltaico enorme , due stazioni di rifornimento a servizio della super strada un impianto a biomasse all'interno di una grande stalla e anche il ripristino dell'antico vallato di S.Claudio per uso idroelettrico che ha comportato l'abbattimento di numerose querce.Chiaramente tutto in regola certo ... ma quali danni si produrrà sul territorio e quali opere e interventi di compensazione sono stati previsti  per chi vive in quella zona?.Si tratta il territorio come un bene privato , da utilizzare a proprio piacimento ma ritengo che stravolgimenti come quelli subiti in questi anni dalle nostre campagne riguardino tutta la comunità e vanno oltre il diritto di proprietà.I cittadini in comitati tentano di limitare i danni in qualche caso appoggiati dalle amministrazioni locali , ma anche i sindaci dei comini limitrofi dove saranno ubicati i nuovi impianti, dovrebbero far sentire la loro voce .Per quanto riguarda l'impianto di S.Rocciano di Corridonia la comunità che ne sarà maggiormente interessata sarà Trodica di Morrovalle ma non una voce si è levata  dall'aministrazione di Morrovalle  e anche l'opposisizione sembra non curarsene eppure tutti ne sono al corrente da tempo  e gli abitanti di Trodica che ne pensano ?  Ho abitato per anni a Sforzacosta e subito per decenni il disagio provocato dall'impianto del Cosmari che nel disinteresse generale ha condizionato la vita a tanti cittadini e operatori economici, costringendoli a tapparsi in casa anche nelle sere d'estate, declassando il valore dei loro immobili , facendo fuggire schifati i clienti dai ristoranti della zona, succederà anche a Trodica ? Mi auguro di no ma il rischio che quella del Chienti partendo da Tolentino fino a Civitanova  diventi la valle delle puzze è sempre più una  realtà. 
  • “Noi politici, palazzinari e capannonari
    vogliamo lo svincolo di San Claudio”

    22 - Lug 8, 2012 - 0:02 Vai al commento »
    E' come rivedere un film in bianco e nero , vecchie le facce ,vecchie le argomentazioni. Valleverde è stato per tutti un pessimo investimento che non ha futuro, figlio di quella politica dei campanili che voleva zone produttive e commerciali  per ogni comune così come le false aspettative di sviluppo portavano anche sindaci di piccoli centri a lottizzare ,cementificare lasciando spazio a speculatori o anche a qualche sprovveduto investitore . Ora tutto questo è finito come sappiamo e vediamo : opere incompiute, capannoni vuoti un paesaggio agrario devastato. Leggittimo cercare di difendere i propri cattivi investimenti , ridicolo chiedere che si salvaguardino interessi privati utilizzando soldi pubblici, specialmente quando a chiederlo c'è anche un sindacato. L'unico svincolo veramente utile è quello di campogiano via mattei , ( i motivi li ricordava  qualcuno prima ) investiamo li e poi finalmente lasciamo perdere le strade e  parliamo di mobilità alternativa ...penso che sia giunto veramente  il momento di occuparsi di altro.  
  • Italia-Spagna, dietrofront del Comune:
    “Auto in centro fino a quando ci sarà posto”

    23 - Lug 1, 2012 - 17:49 Vai al commento »
    Forse festeggiare nei locali magari andandoci a piedi e per tempo era forse sbagliato ? e poi che significa finchè c'è posto in centro ,che ci mettono un vigile che conta le auto ? Per una volta che l'amministrazione aveva preso una decisione giusta ecco che dietro qualche preotesta assolutamente non legittima cambia idea . Insieme alla mia famiglia ( con una bimba piccola )e ad altri amici anche loro con bambini ,avevo deciso comunque di passare la serata in centro in qualche locale per vedere la partita in allegria e lontano dalle auto e dalla puzza dei loro tubi di scarico ...andrò da qualche altra parte e penso che in tanti faranno la stessa cosa . Comunque forza azzurri .
  • “Un parcheggio per volare in centro”

    24 - Giu 14, 2012 - 0:36 Vai al commento »
    Assurdo, si continua a mettere come priorità la possibilità di parcheggiare l'auto sempre più vicino al centro , come se questo fosse il rimedio a tutti i mali che assillano il centro storico di Maceratata. Come se niente fosse si continua ad ignorare che siamo in piena recessione economica , che l'auto è oggi ma lo sarà ancora di più nei prossimi anni, uno strumento di mobilità sempre più costoso da mantenere .Questo tipo di strutture sono figlie di una mentalità vecchia di qualche anno , il parcheggio sotto ai giardini Diaz con tanto di collegamento al centro è assolutamente in perdita , farne un altro sul lato opposto non sarebbe come replicare lo stesso fallimento ? E poi la strampalata idea del centro commerciale (un altro ) da realizzare all'interno dell'ex upim collegato con una semplice passarella di qualche metro che passa sopra via armaroli ( chiamata pomposamente passaggio aereo ) ma per chi ? si pensa forse di rubare clienti al Corridomnia dotato di comodissimo parcheggio e vicino alla superstrada ? Altri sono i progetti da perseguire , si facciano politiche di mobilità alternativa , si colleghino i parcheggi in struttura oggi esistenti con gli accessi meccanizzati gia realizzati , come si chiede da tempo , Macerata ha le potenzialità per diventare un esempio di vivibilità solo se si creeranno le condizioni per un modello di sviluppo alternativo a quello che si sta realizzando a valle.Chiedo inoltre perchè quando si realizzano studi sulla mobilità cittadina , le frazioni vengono sempre escluse , eppure non credo sia tanto difficile capire che il problema della viabilità cittadina nasce in gran parte dai veicoli che le attraversano e che inevitabilmente finiscono per intasare le vie cittadine nella parte alta della città.Insomma secondo me manca totalmente una pianificazione innovativa della mobilità urbana , ma per questo ci vuole un'apertura mentale che ho il sospetto manchi in tanti politici e imprenditori maceratesi.
  • Al crossodromo di San Severino
    si sfidano gli assi europei

    25 - Giu 8, 2012 - 23:45 Vai al commento »
    Un grande in bocca al lupo a Nicola Montalbini Questo sport motoristico è un gran  bello spettacolo a vedersi  e Nicola Montalbini un vero asso , peccato che sia lui che il quad cross siano quasi  sconosciuti alla gran parte degli sportivi maceratesi. Consiglio alla redazione sportiva di Cronache Maceratesi, di  seguire da vicino non solo lo svolgersi di questa manifestazione ma anche il prosieguo del campionato europeo , Nicola saprà dare sicuramente ai suoi tifosi grandi soddisfazioni.
  • “Parco commerciale” della discordia
    Negozi pronti… Ma la viabilità?

    26 - Mag 29, 2012 - 23:33 Vai al commento »
    Non vorrei che tra qualche tempo ci si debba chiedere ,come per il grande edificio situato appena qualche centinaio di metri  piu avanti se valga la pena tenerlo in piedi o abbatterlo. Sicuramente non si sentiva l'esigenza di un nuovo centro commerciale , anche perchè questo innescherà un meccanismo perverso che costringerà le altre strutture presenti in zona a chiedere ampliamenti delle loro superfici di vendita , questo significa che presto ci troveremo a fare i conti con una guerra tra centri commerciali e questo produrrà danni enormi nel commercio locale con allungamento dei turni di lavoro per gli occupati che dovranno per forza adeguarsi ad orari di lavoro dilatati e salari sempre più bassi . La mia speranza è che queste strutture presto collassino e lascino finalmente spazio al vero commercio , quello delle piccole attività dove si trova ancora serietà, professionalità , buoni prodotti e un sincero rapporto umano.
  • In 70 mila per Herbaria

    27 - Mag 29, 2012 - 14:32 Vai al commento »
    @Occidit ecc.ecc. Ho scritto: Penso si possa tentare di minimizzare . Certo che trasportare migliaia di persone con le navette non è cosa facile se in tanti continuano a pensare che si abbia il diritto di arrivare con la propria auto dove si vuole , ma ti assicuro che ci sono altri e sono in tanti che vorrebbero altre soluzioni...anche le navette.Riguardo le emissioni del camino dell'inceneritore le pm 10 di cui parli potrebbero essere il male minore considerando che ci hanno confermato che negli ultimi tempi sono state distribuite nella vallata diossine e furani e dato che io sono nato e li ho abitato fino a pochi anni fa e ancora oggi lavoro in quella zona conosco tutto del problema , ma questo non riguarda l'argomento della gesionne dell'accesso alla manifestazione Herbaria che nella giornata di domenica è diventato pericolosamente ingestibile. @Margot.@occidit, io non critico , cerco delle soluzioni , manifestazioni come queste se organizzate in un contesto ambientale delicato come l'Abbadia di Fiastra, ne devono anche rispettare le caratteristiche naturali , quindi si devono cercare soluzioni per ridurre al massimo inquinamento e disagi , se questo non è possibile o se si ritiene antieconomico farlo , basta organizzare l'evento in luoghi come i centri fieristici dove ci sono parcheggi e servizi adatti all'occasione .  
    28 - Mag 29, 2012 - 0:30 Vai al commento »
    Anche questa volta l'intera valle del Fiastra è stata presa in ostaggio per un intero fine settimana dalla valanga di auto che si recavano all'Abbadia di Fiastra . Una situazione gravissima , sia per i danni provocati dall'inquinamento ( un vero attentato al fragile equilibrio naturale di tutta la riserva ) ma anche per il danno economico per le zone che si trovano a monte del tappo provocato dal gigantesco ingorgo . E' così da anni , ogni volta che si organizza un evento o solo per semplici scampagnate . Penso si possa almeno tentare di minimizzare il disagio creato dalle migliaia di veicoli creando dei parcheggi a valle ad esempio nella zona che va dal ponte sul Chienti vicino a Sforzacosta  fino all'uscita della superstrada. Quei terreni sono tutti di proprietà della fondazione che amministra l'Abbadia , quindi non dovrebbe essere tanto difficile adibire qualche spazio a parcheggio anche solo provvisorio e collegarlo alla riserva con delle navette .La distanza di soli tre chilometri permetterebbe anche di creare un percorso ciclo pedonale per dare la possibilità a chi lo volesse di lasciare la macchina e raggiungere facilmente  a piedi o in bicicletta la riserva , dato che all'Abbadia ci si va per passeggiare perchè non avvantaggiarsi cominciando lasciando l'auto prima ?    
  • Prove di accordo tra Poste Italiane e istituzioni
    La proposta: apriamo un ufficio al Valdichienti

    29 - Mag 12, 2012 - 23:37 Vai al commento »
    le poste non vogliono piu lavorare in queste zone , mortificando una clientela che li segue da decenni...concordo con Romoli come si fa sempre con un fornitore infedele , puniamolo, chiudere subito ogni rapporto con le poste . Poi se ci fosse qualche giovane intraprendente e...disoccupato questo potrebbe essere un suggerimento. http://www.aprireinfranchising.it/nuova-posta-franchising  
  • Gli anziani scendono in strada:
    “Giù le mani dalle Poste”

    30 - Mag 10, 2012 - 23:47 Vai al commento »
    Il taglio generalizzato dei servizi di interesse pubblico ( vedi  ,ferrovie  bus e sanità ) si scontra con le esigenze primarie delle fasce più deboli della popolazione. Le poste ,come le ferrovie non fanno beneficenza e purtroppo  tagliano dove ritengono opportuno farlo . Ai cittadini non resta altro da fare che rivolgersi ad altri che sono :sportelli bancari, tabaccai e bar ricevitorie attrezzati per ricevere pagamenti e fornire servizi e società postali private che sono presenti anche a Macerata. A questo punto spero vivamente che i soggetti interessati ad erogare questi servizi decidano di investire in questi luoghi abbandonati dalle poste, fornendo un servizio più efficente e magari economicamente più conveniente per i fruitori . Non so se la politica riuscirà a salvare l'ufficio postale di Sforzacosta , se ci riuscirà sarà sicuramente a discapito di qualche altra zona ( e di altri pensionati ) che magari sono meno numerosi ma sicuramente bisognosi degli stessi servizi .
  • Sarà inaugurata sabato la via delle Abbazie

    31 - Mag 4, 2012 - 14:34 Vai al commento »
    @Sisetto. Appunto pericolossissimo per tutti coloro che fino ad oggi lo percorrevano senza segnaletica( e sono già tanti ) . I comuni partecipanti hanno ritenuto opportuno segnalare che quella via è percorsa anche da ciclisti e pedoni apponendo segnali che oltre all'identificazione del percorso e delle relative informazioni, limitano la velocità ( in alcuni tratti anche a 30Km ) , confermando che quella strada non potrà  mai diventare una scorciatoia da percorrere ad alta velocita dai veicoli a motore . @marco p. Probabilmente se avrai modo di controllare quanto ha speso Macerata per questa cosa capirai che non ci sono tornaconti per nessuno . Comunque per tutti vale l'invinto a partecipare all'inagurazione e ad incontrare i responsabili di Ciclo Stile per qualsiasi chiarimento  
  • 600mila euro per sistemare
    la provinciale Murat

    32 - Dic 15, 2011 - 23:09 Vai al commento »
    Peccato che quando si fanno interventi come questi che richiedono ingenti investimenti , si pensi solo al traffico vicolare a motore , non ci si preoccupa minimamente degli utenti deboli come i ciclisti, che frequentano numerosi anche questa bellissima e panoramicissima strada . Basterebbe lasciare per ogni senso di marcia un piccolo spazio delimitato anche solo da una striscia bianca riservato a chi va in bicicletta e della segnaletica che avverta della loro presenza , sarebbe un segno di civiltà e attenzione anche verso quei turisti anche stranieri che sempre più spesso incontriamo sulle nostre strade .Anche quando si progettano o si riqualificano ponti e viadotti ( vedi il nuovo ponte sul Chienti a Montecosaro ) non ci si preoccupa minimamente di chi ha voglia ( o necessità ) di muoversi in bicicletta .
  • Il centro storico verso la pedonalizzazione
    5 euro per l’ingresso in centro?

    33 - Nov 11, 2011 - 8:38 Vai al commento »
    Mentre dentro le nostre" piccole mura " si discute del niente e ci si accapiglia in discussioni inutili e senza nessun futuro in altri luoghi ci si confronta e si costruisce il futuro anche di piccoli luoghi come Macerata . Partecipare a questi eventi forse farebbe aprire gli occhi anche al consigliere Guzzini. http://creativitaurbana.blogspot.com/2011/10/36-i-progetto-mmove-reggio-emilia.html
  • “Basta puzze ! Vogliamo vivere”
    I residenti di Casette Verdini
    si rivolgono alla Procura

    34 - Ott 23, 2011 - 19:15 Vai al commento »
    Condivido pienamente il contenuto della lettera di Carpineti perchè la situazione non solo è diventata insostenibile per il livello delle puzze ma lo è anche per il livello di assoluto disinteresse di tutte le istituzioni competenti che da anni sono a conoscenza del problema e poco o niente hanno fatto per porvi rimedio . Al Cosmari va dato atto , come consorzio di aver organizzato ,lasciadolo in mano pubblica il servizio di raccolta dei rifiuti evitando che la nostra provincia facesse la fine di altre che sono con i rifiuti per le strade , il punto dolente è l'impianto di Piane di Chienti ( che non dimentichiamolo mai è anche l'unico inceneritore della regione Marche ) che si è dimostrato inadeguato fin dalla sua realizzazione . Come tutti sanno la raccolta differenziata porta a porta permette di separare le varie tipologie di rifiuti ( vetro pastica carta umido ecc. ) e nei comuni della nostra provincia siamo così bravi a farla che nell'impianto consortile arriva una tale quantità di organico che non sanno dove metterlo e non si riesce a trattarlo in tempi e modi adeguati e questo genera le famose puzze che tanto si avvertono specialmente nei periodi estivi quando è maggiore il conferimento di rifiuto umido . Io non ho una soluzione da proporre ma non condivido quanto dice Tacconi che propone di rifare completamente l'impianto , non considerando che ci vogliono investimenti enormi e che tutti gli studi fatti indicano il luogo assolutamente inadeguato ( dentro una vallata che lascia ristagnare al suo interno tutto quello che dall'impianto esce ) inoltre la vicinanza del fiume Chienti con l'umidità che genera nelle ore notturne trascina gli odori lungo tutta la vallata arrivando anche a Piediripa, quindi se dobbiamo rifare quell'impianto, per avere la certezza che funzioni , dovremmo pensare ad un'altra ubicazione.Gli abitanti di Sforzacosta , Casette Verdini , Passo del Bidollo e Pollenza Scalo hanno tutto il diritto organizzare manifestazioni di protesta ( clamorose e soprattutto PACIFICHE ) perchè questo problema lo potranno risolvere solo loro insieme a coloro che in questo periodo si stanno occupando della questione ( comitato casette verdini , ass. nuova salvambiente e privati cittadini che hanno fatto una raccolta di firme) insieme dovranno coinvolgere operatori economici, genitori che hanno a cuore il futuro dei loro bambini e tutti coloro che vivendo in questi luoghi credono nel diritto di pretendere una qualità migliore della vita.
  • Viabilità alla rovescia
    Macerata perde la bussola

    35 - Giu 20, 2011 - 23:45 Vai al commento »
    Sono passato a piedi in mezzo a viale Trieste durante una pausa dei lavori , ho ascoltato solo il rumore della gente che come me si muoveva a piedi, qualcuno anche in bicicletta , si udiva solo il rumore dei passi e le parole di chi mi era vicino c'erano anche dei bambini che si rincorrevano e le loro grida mi hanno fatto pensare : ma perchè non possiamo vivere in maniera diversa la città , perche dobbiamo per forza lasciare questo bellissimo spazio sempre alle auto , rumorose e puzzolenti, qualche volta l'amministrazione restituisca questo luogo alla gente che vuole vedere una città diversa. @Cerasi lei dice che non sarebbe necessario riasfaltare l'anello delle mura ? forse Lei viaggia a qualche metro da terra e non sente le buche ,oppure non è una zona che frequenta da tempo, che poi ci siano anche altre strade della città che hanno bisogno di manutenzione è un 'altra cosa.
  • Esplosione in un’azienda di Colbuccaro
    Illesi i 12 operai e il titolare

    36 - Giu 8, 2011 - 22:14 Vai al commento »
    Vi ricordate tempo fa l'articolo di Cm sul capannone di Colbuccaro in cui erano stoccati tonnellate di rifiuti industriali pericolosi e infiammabilissimi ? ebbene lo stabile dove è avvenuto l'incendio è a solo qualche decina di metri ( praticamente quasi a parete ) dal deposito dei rifiuti . Questo penso che si possa ritenere un avvertimento, pensate se l'incendio fosse stato di dimensioni maggiori cosa poteva succedere . Ritengo che questo deposito debba essere al più presto bonificato ( non importa chi lo deve fare l'importante che qualcuno provveda ) sperando che la prossima volta non si debba parlare di un disastro ecologico di proporzioni enormi con il coinvolgimento di migliaia di persone . Ai cittadini di Colbuccaro e Sforzacosta vorrei dire SVEGLIATEVI !!!!!!! avete una bomba sotto il sedere, chiedete la rimozione di quel deposito prima che sia troppo tardi.
  • A Morrovalle dopo 18 anni
    perde il centrosinistra:
    Montemarani sindaco

    37 - Mag 16, 2011 - 22:25 Vai al commento »
    Comincia bene il nuovo sindaco Montemarani , va a festeggiare a Civitanova , bell'esempio di coerenza con il suo programma elettorale , ma non diceva di voler aiutare le attività commerciali di Morrovalle ?
  • Pettinari-Capponi: duello al ballottaggio

    38 - Mag 17, 2011 - 0:57 Vai al commento »
    Questa prima tornata elettorale a mio avviso ha dimostrato l'errore madornale fatto dal PD nel voler a 'tutti i costi l'alleanza con l' UDC , che non ha portato il bagaglio dei voti sperati e ha invece imposto l'ingombrante presenza del candidato Pettinari e del suo programma, che ha avuto il solo merito di allontanare dall'alleanza le altre forze della sinistra . Per il ballottaggio , penso che SEL deciderà come ha fatto quando ha deciso di candidare Francesco Acquaroli , con una consultazione dell'assemblea, naturalmente condividendo la scelta con le altre formazioni che hanno sostenuto il candidato Acquaroli . Comunque ogni decisione penso debba essere legata al programma , temi come la politica dei rifiuti, la mobilità , il consumo del territorio e l'ambiente ritengo siano posizioni su cui Acquaroli e la sua coalizione non devono e non possono trattare .
  • Le befane scendono a colpi di scopa
    dalla torre civica di Macerata

    39 - Gen 7, 2011 - 0:19 Vai al commento »
    Altra conferma : quando nel centro si organizzano delle belle cose , la gente apprezza e la città torna a vivere. Poteva essere l'occasione di sperimentare dei bus navetta collegati con qualche parcheggio (tribunale, palasport )in modo che chi arrivava da fuori città poteva lasciare l'auto e arrivare vicino al centro comodamente , senza rischiare di andare in orbita cercando un parcheggio intorno alle mura.Peccato per il parcheggio dei giardini chiuso , ma penso che l'amministrazione potesse fare ben poco , se non sbaglio è privato .
  • Gli impianti fotovoltaici del Maceratese
    attirano le telecamere del Tg1

    40 - Dic 31, 2010 - 0:28 Vai al commento »
    Giovani e rampanti imprenditori ,grandi proprietari terrieri industriali e speculatori , tutti a caccia del nuovo modo di fare soldi: gli incentivi e le sovvenzioni pubbliche riservate a chi installa impianti fotovoltaici di grandi dimensioni.La speculazione ormai dilaga , ogni giorno sorgono altri impianti e la politica come al solito arriva tardi . Non sono bastati anni di cementificazione selvagge sulle nostre vallate , ora si passa ad invadere con il fotovoltaico anche le nostre colline correndo il rischio di compromettere seriamente quel che resta del nostro paesaggio agrario.
  • Chi vorresti
    come presidente?

    41 - Gen 8, 2011 - 0:10 Vai al commento »
    La stragrande maggioranza degli ironici interventi che ho letto sopra, dimostrano la lontananza della politica dai cittadini.Magari più avanti si parlerà di nomi ( spero vivamente che non siano i soliti ...hanno già dato sia a destra che a sinistra ..e anche al centro)ma se vogliamo veramente questa volta che sia una campagna elettorale diversa ,facciamo che gli attori di questa contesa si occupino da subito dei problemi reali della nostra provincia .Ne cito uno tra i tanti,tra qualche giorno alcuni comuni saranno costretti a prendere provvedimenti per il problema delle polveri sottili causate dall'iquinamento provocato sopratutto dal traffico, vogliamo cominciare a parlare seriamente e a livello provinciale di mobilità? ( quella che si occupa dello spostamento delle persone e non solo di trovare lo spazio per far muovere o parcheggiare le auto )Iniziamo a proporre qualche idea , perchè da quel poco che posso vedere e sentire quelli che stanno preparando la "" LOTTA "" non credo che abbiano le idee molto chiare su questo argomento.
  • Oltre 20mila visitatori
    per “macèraunavolta”

    42 - Dic 10, 2010 - 20:42 Vai al commento »
    Come al solito se ci sono iniziative interessanti il centro si riempie, anche senza consentire l'accesso alle auto. E pensare che che tanti sono i commercianti che continuano ad esporre sulle loro vetrine l'inutile cartello che informa che il centro è aperto al traffico dalle ore 19 . Congratulazioni a Tamara e a tutti coloro che continuano a dimostrare con le loro iniziative cosa si deve fare per il centro storico di Macerata
  • Fotovoltaico: gli stranieri chiedono rispetto
    per la campagna maceratese

    43 - Dic 4, 2010 - 0:00 Vai al commento »
    Che il fotovoltaico sia solo una grande speculazione ormai è chiaro.Con incentivi così elevati era necessario stabilire prima delle regole chiare per proteggere il nostro bel paesaggio agrario, purtroppo la politica arriva sempre tardi e così questi pseudo imprenditori agricoli possono tranquillamente saccheggiare il nostro territorio in nome di una falsa sostenibilità ambientale.Apprendere che abitanti di altre nazioni, lancino l'allarme per ricordarci quello che stiamo perdendo , mette solo una grande tristezza e pone una domanda : ma noi vogliamo veramente bene alla nostra terra?
  • 400 tonnellate di rifiuti pericolosi
    in un capannone a Colbuccaro

    44 - Dic 1, 2010 - 0:21 Vai al commento »
    Complimenti a C.M. per questo articolo .La situazione è nota da tempo alle autorità competenti , ma nessuno sembra in grado di prendere iniziative concrete per risolvere il problema .Data la natura e la quantità dei materiali stoccati il verificarsi di un incendio provocherebbe un disastro ambientale del quale sembra non volersi rendere conto nessuno. Stupisce anche che i tanti cittadini di passo del bidollo,Colbuccaro e Sforzacosta, che vivino in quella zona pur essendo a conoscenza della cosa non se ne preoccupano e dimostrano in questo modo un totale disinteresse ai problemi del territorio dove vivono.Inoltre i pochi commenti ricevuti da questa notizia mi lasciano esterefatto, probabilmente domani non ne parlerà più nessuno e il problema rimarrà ancora senza una soluzione per altri anni .
  • Battaglia nel nome del Padre

    45 - Nov 24, 2010 - 0:46 Vai al commento »
    Argomento da archiviare al più presto, parliamo di cose serie...per favore
  • Ogni domenica da Macerata
    parte il “Bus per la natura”

    46 - Set 8, 2010 - 15:39 Vai al commento »
    Ottima iniziativa, spero sia prevista anche la possibilità di caricare la propria bicicletta . Inoltre dato che è prevista una fermata nei pressi della stazione di Sforzacosta , mi auguro che sia stata anche valutata la possibile coincidenza con il treno dove il trasporto della bici e permesso e gratuito .
  • Macerata: un bus gratuito
    per una “gita fuori porta”
    nei giorni di festa

    47 - Set 3, 2010 - 21:10 Vai al commento »
    Otiima iniziativa, vorrei anche suggerire di prevedere il trasporto della bici per coloro che volessero portarla per poterla utilizzare nei percorsi all'interno dell'abbadia.Pensate che spasso per quelle famiglie con i bambini e le loro bici!!! Per il trasporto delle bici basterebbe ulizzare un carrello al traino del Bus. Non propongo niente di nuovo , il sistema viene da tempo utilizzato nel nord italia per collegare tra loro città e tratti di piste ciclabili , inoltre permetterebbe di testare ( per la prima volta nella nostra provincia ) il trasporto autobus con bici al seguito , da utilizzare a scopo turistico.
  • “Sul porta a porta
    i Comuni si assumano
    le proprie responsabilità”

    48 - Ago 27, 2010 - 1:19 Vai al commento »
    La raccolta differenziata Macerata la dovrebbe fare , non iniziarla a sperimentare. Come ex abitante di Sforzacosta vorrei tuttavia ricordare al presidente del Cosmari che da anni chi abita nella zona intorno all'inceneritore ( i cittadini di Sforzacosta e Casette Verdini) subisce enormi disagi causati dalle puzze che escono da un impianto antiquato( e forse anche mal gestito) disagi di cui nessuno si è mai preoccupato. A parte il ridicolo indennizzo percepito dai comuni di Macerata e Pollenza , è possibile che queste persone debbono ricevere oltre il danno anche la beffa di vedersi aumentare le tariffe dei rifiuti ? Io penso che ci debba essere anche la possibilità di chiamare a rispondere il Cosmari dei disagi causati . Se gli altri comuni hanno raggiunto certe quote di differenziata forse sarà anche merito di chi da anni si pappa la puzza della loro immondizia .
  • Per ridurre i rumori del traffico
    a Sforzacosta arriva
    l’asfalto fonoassorbente

    49 - Ago 20, 2010 - 23:41 Vai al commento »
    @Cerasi Sono nato e cresciuto a Sforzacosta , ho abitato dal 1976 al 1993 a trecento metri dalla discarica della Pieve e dal 1993 al 2006 ho vissuto in via Liviabella, sono stato anche consigliere dell'ultima circoscrizione , Conosco tutto di questo luogo , anche l'apatia della maggioranza dei suoi abitanti, che aspettano ogni turno elettorale il santo protettore che gli risolva i problemi ,quando invece credo che sia necessario proporre e battersi per migliorare il luogo dove si vive. Io ho cercato di farlo capire a tutti negli ultimi 5 anni , purtroppo ho fallito non ci sono riuscito.Vediamo in quanti da Sforzacosta commentano queste mie affermazioni . Chi ha a cuore Sforzacosta intervenga.. approfittiamo di questa occasione per dare voce a questo luogo dimenticaro da TUTTI , anche dai suoi stessi abitanti
    50 - Ago 20, 2010 - 15:05 Vai al commento »
    Se non ci sarà una netta presa di posizione dei cittadini di Sorzacosta la bretella resterà sempre un miraggio.Finite le elezioni non se ne parla più . Ma poi a chi interessa averla ? Certamente no ai commercianti , che pensano di perdere il cliente di passaggio, e quanti sono quei residenti che sono consapevoli dei danni causati non solo dal rumore , ma soprattutto dalle polveri sottili dei gas di scarico ? Ma se questi ASSOPITI abitanti non riescono ad organizzarsi nemmeno per protestare contro il Cosmari che da anni gli appesta l'aria con il vicino inceneritore sperare che si mobilitino per una bretella è pura illusione.
  • Mountain Bike, Luca Ruffini campione d’Italia
    Alessandro Viviani medaglia d’argento

    51 - Lug 4, 2010 - 17:14 Vai al commento »
    Complimenti ai ragazzi che hanno ottenuto questi splendidi risultati , al presidente Cabascia e al suo staff .
  • Suap Giorgini:
    il Pd non decide
    E il sindaco alza la voce

    52 - Giu 23, 2010 - 14:51 Vai al commento »
    Demitizzare la questione non serve , serve invece prendere atto che in questo momento la Suap Giorgini è diventata una sorta di linea del Piave per tutte quelle persone , associazioni, forze politiche per lo stesso sindaco Carancini e la sua amministrazione che guardano alla nostra città con occhi diversi e sono convinti che lo sviluppo non può passare solo attraverso l'urbanizzazione e il consumo del territorio .Quanti cittadini a Macerata sono consapevoli di cosa si stia parlando e di cosa ci sia realmente in gioco ? Sarebbe il caso che i Maceratesi si diano una svegliata e si informino e non si trovino solo a lamentarsi quando ormai è tutto deciso.
  • Nuovo record per il Cosmari:
    raccolta differenziata a quota 61,45%,
    Montecosaro “Comune Riciclone” con l’83,16%

    53 - Giu 12, 2010 - 15:07 Vai al commento »
    Complimenti ai cittadini del comune di Montecosaro e al sindaco Cardinali per il risultato raggiunto.Spero che l'aumento della raccolta differenziata porti presto allo spegnimento della linea di incenerimento nell'impianto del Cosmari e alla sua definitiva riconversione verso tecnologie più moderne. Ricordo anche a tutti cittadini della Provincia di Macerata,IL FORTISSIMO DISAGIO che gli abitanti di Sforzacosta sono costretti a subire da anni, specialmente nel periodo estivo a causa delle puzze nauseabonde provenienti dall'impianto . Lo tengano presente gli amministratori di tutti i 57 comuni aderenti al consorzio, e si adoperino affinchè questa situazioni sia risolta al più presto .
  • Disinfestazione delle zanzare,
    a Macerata un numero
    per le segnalazioni

    54 - Giu 9, 2010 - 23:20 Vai al commento »
    Oltre ad i soliti consigli io proporrei ai cittadini di non distruggere i nidi delle rondini, e favorire l'insediamento dei pipistrelli con l'installazione di apposite casette che li ospitano . Sia le rondini che i pipistrelli sono dei formidabili divoratori di questi insetti e molti comuni del nord Italia,rondini e pipistrelli sono tutelati . In Toscana alcune amministrazioni comunali hanno installato casette per i pipistrelli in luoghi pubblici , e si sono riscontrati subito notevoli risultati . Insomma un modo naturale per affrontare il problema senza ricorrere sempre alla chimica
  • La roverella, il gigante
    delle colline maceratesi

    55 - Giu 8, 2010 - 0:27 Vai al commento »
    Elenco alcune caratteristiche della roverella Narducci di Sforzacosta: 21 metri di altezza, 5,35 metri di circonferenza del fusto,1,70 metri di diametro del fusto, 26 metri di larghezza della chioma e ben 320 anni di eta' . Purtroppo pochissimi sanno che esiste ( anche tra gli abitanti di Sforzacosta in pochi sanno della sua presenza ) : Dopo che Fulvio me la ha fatta scoprire, essendo allora consigliere in quella Circoscrizione , mi sono sentito in dovere di farla segnalare con un apposito cartello che ne riporta tutte le sue caratteristiche , chi non la conosce la vada a vedere è veramente imponente e mette tutti di fronte a una calamità dei nostri tempi : L'assurdo e sfrenato consumo del territorio , che ci fa perdere giorno per giorno pezzi di paesaggio e storia della nostra bella terra.
  • Edilizia scolastica, piscina
    e la Mattei-Pieve le priorità
    dell’assessore Pantanetti

    56 - Mag 25, 2010 - 0:57 Vai al commento »
    Per quanto riguarda la scuola di Sforzacosta , l'intervento non potrà assolutamente essere concluso prima dell'inizio del nuovo anno scolastico, semplicemente perchè i lavori da fare sono talmente strutturali che richiederanno almeno 2 anni. Mi auguro che quanto scritto in questo articolo sia solo una errata interpretazione del cronista , se così non fosse allora l' assessore non sa di cosa sta parlando e questo sarebbe preoccupante.Per la viabilità ricordo all'assessore che in fondo alla Pieve c'e Sforzacosta e la nuova rotatoria che nelle ore di punta genera file lunghissime che spesso arrivano a metà del rettilineo della Pieve stessa( e pensare che doveva snellire il traffico ) . Non sento più parlare della bretella che dovrebbe aggirare il centro abitato della frazione.E' ancora una priorità per questa amministrazione? Quando si inizia a discuterne seriamente magari proponendo un progetto di riqualificazione dell'intera zona .
  • “Macerata vittima di un atto illegittimo”
    Il Comune ricorrerà al Tar
    contro il Cosmari

    57 - Mag 21, 2010 - 0:32 Vai al commento »
    Questa situazione è veramente paradossale, da anni i cittadini di Sforzacosta sono presi in giro dal Cosmari e sopportano per conto degli altri comuni virtuosi della provincia i disagi enormi causati loro dall'inceneritore ,ora dovranno magari anche subire un aumento della tassa sui rifiuti.Bene fanno il sindaco Carancini e l'assessore Valentini a far pesare il problema dei cattivi odori ...ma lo sapete quanto si riconosce in eco indennizzo al comune di Macerata 21.000,00 euro all'anno .Spero veramente che questo sia l'inizio di una nuova storia anche su questo tema .
  • In anticipo i lavori per la rotatoria
    tra Sforzacosta e Colbuccaro

    58 - Mag 13, 2010 - 23:55 Vai al commento »
    Spero che quando sarà fatto l'intervento sul ponte si tenga conto anche del progetto del percorso ciclabile finanziato dal ministero dei trasporti , a cui hanno aderito i comuni di Macerata , Corridonia e Tolentino. Mi auguro quindi che l'allargamento non si limiti solo al passaggio pedonale ma sia pensato anche per il transito dei ciclisti tenendo conto anche che Ciclo Stile ( ass. di ciclisti urbani di Macerata ) sta lavorando per concretizzare la realizzazione di un itinerario ciclabile protetto denominato delle Abbazie.Questo percorso, partendo da Civitanova toccherà luoghi Storici come S.Maria Apparente, L'Annunziata di Montecosaro , San Claudio e arriverà all'Abbadia di Fiastra,attraversando Piediripa e Sforzacosta. Quindi nel futuro quel ponte sul Chienti sarà ( sicuramente) interessato dal passaggio di numerosi ciclisti , soprattutto turisti .
  • Alla scoperta di Casa Pound
    e di Radio Bandiera Nera

    59 - Apr 15, 2010 - 21:56 Vai al commento »
    Questo è la dimostrazione che oggi basta fare una iniziativa provocatoria ( e aggiungo assolutamente scorretta nei tempi e nei modi ) per avere ampio spazio nelle pubbliche discussioni . Personalmente non ho niente contro questo movimento , anche se non ne condivido ne le idee ne i modi di proporsi. Certo la discussione che si è generata sull'onda dell'affissione dei manifesti funebri dimostra la curiosità di conoscere cosa sia questa associazione di attacchini nell'ombra, chi la vuole soddisfare vada a consultare i siti internt e si documenti , io personalmente non ritengo utile parlarne ancora e invito chi la pensa come me a fare altrettanto .
  • Carancini è il nuovo Sindaco
    Pistarelli superato al fotofinish

    60 - Apr 12, 2010 - 22:57 Vai al commento »
    Caro Fastolph, ho anche chiuso il mio scritto con .. non mi deludere .. e posso assicurarti che idealmente questa frase la pensano tutti gli elettori che hanno posto in Carancini le speranze per una vera rinascita della Sinistra maceratese . Ti assicuro che la vera pressione a Carancini e alla sua futura giunta la metteremo noi in primis che abbiamo sostenuto la sua candidatura e chiesto voti per farlo diventare sindaco , ma sono sicuro che saprà stare ai patti e rispettare quanto scritto nel programma di coalizione .
    61 - Apr 12, 2010 - 22:09 Vai al commento »
    Nel primo intervento pubblico fatto dal nuovo sindaco , si sottolinea la volontà di collaborare con la minoranza per affrontare e risolvere i problemi di questa città. Mi sembra sicuramente un buon inizio , anche per riportare serenità dopo una campagna elettorale estenuante.Inoltre il minimo distacco registrato tra i due candidati terrà alta la pressione dei cittadini sulla nuova giunta che dovrà dimostrare vera discontinuità con il passato. Caro Carancini ti sei preso una brutta gatta da pelare , in bocca al lupo ,non mi deludere
  • Macerata tappezzata
    da manifesti funebri

    62 - Apr 11, 2010 - 23:39 Vai al commento »
    Quella del manifesto è stata un'ottima trovata per mettersi in mostra , io non la trovo ne simpatica ne originale, è stata già utilizzata.Sforzacosta qualche giorno fa è stata tappezzata da mainifesti funebri che denunciavano la morte della frazione, ma almeno li gli autori hanno avuto il buon gusto di non offendere i sentimenti religiosi dei cittadini e la correttezza di affiggerli in piena campagna elettorale avendo anche cura di non imbrattare le vetrine dei negozi. Fortunatamente tra qualche giorno questo episodio di Macerata sarà dimenticato ,così come i suoi autori.
  • Macerata fa il pieno di visitatori
    Quasi mille a Palazzo Buonaccorsi

    63 - Apr 7, 2010 - 20:24 Vai al commento »
    Peccato che in pochissimi commentiamo questa notizia che a mio avviso ha una rilevanza enorme. Il centro vive per quello che veramente è , un luogo di cultura e storia, ma la gente quando lo capirà che non sarà mai solo un centro commerciale all'aperto. Un appello a quei commercianti che ritengono l'apertura anticipata del centro una inutile forzatura che non li aiuta ma anzi li danneggia , fatevi sentire.
    64 - Apr 6, 2010 - 22:41 Vai al commento »
    Una città splendida con il suo centro storico ,ricco di musei e tanti turisti in giro nonostante il brutto tempo come dice Monachesi , chissà dove erano quei commercianti che dicono che il centro è morto., a dimenticavo aspettano i clienti delle 19 ( ora di apertura alle auto nel centro storico durante i giorni feriali ) quelli si che fanno acquisti altro che quei rompiscatole di turisti che invadono il centro e pretendono anche di trovare i negozi e bar aperti durante i giorni festivi. Intanto su un quotidiano locale è ripartita la ricerca per trovare la soluzione per rilanciare il centro . PATETICO .
  • Maulo: “Un centro di ricerche
    per energie rinnovabili alle Casermette”

    65 - Mar 17, 2010 - 23:42 Vai al commento »
    Sicuramente la proposta di Maulo va nella giusta direzione , si applica un modo di fare che riqualifica la citta' e non la mortifica con interventi che la privano della sua identità . Può portare sicuramenti positivi sviluppi in campo occupazionale e indirizzare maggiormente questa città verso quelle eccellenze a cui è votata. Sarebbe l'occasione per applicare un metodo di riqualificazione da estendere anche in ad altri luoghi ad es: Sforzacosta , dove ci sono intere zone come l'ex campo di concentramento , dimenticato da tutti , parte del quale è lasciato in totale abbandono dagli stessi proprietari, o l' ex deposito dei carburanti della Capam . Luoghi da far tornare a vivere con interventi ILLUMINATI prima che arrivi il palazzinaro di turno .
  • Pizzichini (Udc): “Solo qui esistevano
    le condizioni per accordarsi
    col centrodestra”

    66 - Mar 9, 2010 - 22:26 Vai al commento »
    Certo che paragonare chi come Sel che in regione le poltrone le rifiuta per "ASSOLUTA " coerernza con le proprie idee e con le forze di sinistra che hanno governato la regione per 5 anni , dimostrando di saperlo fare , con chi invece le poltrone ( non i soli risultati ) se li va a cercare dove puo' prenderle a prescindere mi sembra grottesco. Ma di che parlate !!!! .Riguardo a Fulvio Ventrone ,sei liberissimo di apprezzare certi interventi , ma ricordati anche che il sig. Mosca ( detto Momo ) definisce certi suoi ex alleati Talebani , solo perchè hanno difeso in maniera decisa , ma sempre democratica le proprie idee , e questo non è a mio avviso un bell'esempio di dialettica politica da seguire soprattutto per chi come te ,si propone come futuro assessore.
  • Carancini e i suoi cantano Battisti
    Piero Fassino è l’ospite d’onore

    67 - Mar 7, 2010 - 22:35 Vai al commento »
    Sinistra Ecologia e Libertà in regione non ha accettato l'offerta di fare comodamente parte di una maggioranza " anomala " e sopratutto in quel contesto ha dimostrato che non si barattano dignità e rispetto per le idee e le persone per qualche poltrona e questa è coerenza , a Macerata è un'altra cosa , ci sono state le primarie e successivamente un serrato confronto con Carancini su un programma e questa è democrazia partecipata. Comunque ritengo sterili queste polemiche , la prossima volta spero parleremo di cose più concrete Riguardo L'UDC ci penseranno i suoi elettori , ma ci pensi ... dovranno rielaborare il signifcato della parola COERENZA e trasformarla in un voto. Ciao Roberto
    68 - Mar 7, 2010 - 19:43 Vai al commento »
    Ritengo l'intervento di Cherubini assolutamente sopra le righe .. la lista La Sinistra per Macerata penso che non meriti assolutamente questi giudizi , anche perchè su moltissimi punti la pensiamo allo stesso modo di Maceratiamo, la differenza è che noi vogliamo rimanere in un contesto legato ai partiti, Maceratiamo preferisce invece rimanerne fuori , ma se così è Cherubini non dia giudizi e sopprattutto non sia cosi' velenoso , se no si comporta come quei politici di cui vuole tanto fare a meno
  • Importanti investimenti
    per il miglioramento del Cosmari

    69 - Mar 4, 2010 - 0:06 Vai al commento »
    Ogni volta che qualcuno parla dell'impianto del Cosmari , i suoi dirigenti sentono il bisogno di annunciare nuovi interventi, che chiaramente sono ben accetti se veramente risolvessero i tanti disagi che l'inceneritore ( è così che si chiama quel...COSO PIAZZATO IN MEZZO ALLA VALLE DEL CHIENTI , NON LO DIMENTICHIAMO MAI ) crea ai cittadini, ma chi ci crede più ormai.A gennaio 2009, a Sforzacosta si tenne un assemblea pubblica , io come consigliere di Circoscrizione chiesi di avviare un percorso che portasse allo spegnimento della linea di incenerimento, il Presidente Eusebi mi comunicò invece l'intenzione di ampliarla.Oggi l'inceneritore fa parte del dna dei cittadini di Sforzacosta, figli di quelli che 30 anni fa si battevano per non farlo realizzare .Peccato che quella generazione si sia stancata di lottare , ricominciate e se non per i vostri figli ...disattenti, fatelo almeno per i vostri nipoti,vene saranno grati.
  • Viaggio nell’aldilà dei rifiuti

    70 - Mar 1, 2010 - 0:59 Vai al commento »
    Una provincia di 57 comuni con con soli trecentomila abitanti , che non riece a realizzare una discarica per i suoi rifiuti e che utlizza anche un inceneritore che dovrebbe essere addirittura ampliato ....cose da pazzi . Dico una sola semplicissima ragione per cui si dovrebbe spegnere la linea di incenerimento: l'ubicazione dell'impianto , una valle stretta che trattiene al suo interno tutte le varie emissioni del camino , lasciandole ricadere sui vicini abitati di sforzacosta , casette verdini , passo del bidollo e pollenza scalo.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy