Omrcen bloccato alla dogana
Da Mosca viene rispedito a Macerata

Il capitano della Lube stava andando a Novosibirsk con la squadra per l'ultima sfida di Champions ma un cavillo burocratico ha impedito l'ingresso in Russia
- caricamento letture
Igor-Omrcen

L'opposto della Lube Igor Omrcen

di Andrea Busiello

Incredibile quello che è successo ad Igor Omrcen, l’opposto croato della Lube. Ieri il capitano biancorosso è stato bloccato alla dogana di Mosca, dove insieme ai suoi compagni avrebbe dovuto raggiungere Novosibirsk per l’ultima giornata del girone europeo di Champions dove la compagine maceratese si gioca oggi alle 13 ora italiana (leggi la presentazione della sfida) il primo posto nel raggruppamento. Alla dogana sono state riscontrate delle irregolarità nei documenti d’ingresso del croato che è stato fatto ritornare a Macerata, tra il logico stupore di tutti gli addetti ai lavori. In pratica, per i cittadini croati c’è una nuova legge in Russia in vigore dal 1/1/12 dove si può entrare senza visto solo se si parte dalla Croazia: Omrcen è ovviamente partito dall’Italia e dunque è stato rispedito a casa. A nulla sono servite le chiamate del consolato russo che si assumeva le responsabilità dell’errore. La società biancorossa dopo diverse ore si è arresa ed ha fatto rientrare il capitano della Lube da solo a Macerata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X