Pedonalizzazione del centro storico: Guzzini insorge

MACERATA - Il consigliere Pdl critica la decisione della Giunta comunale
- caricamento letture
corso_matteotti-2-300x225

Corso Matteotti

di Martina Brescia

In seguito alla proposta di pedonalizzazione di Corso Matteotti avanzata dagli assessori al centro storico, alla Polizia municipale e alle Attività produttive, Irene Manzi, Ubaldo Urbani e Enzo Valentini, insorge il consigliere Marco Guzzini (Pdl): “Avevo avanzato mesi fa una serie di proposte per la valorizzazione del centro storico, tutte bocciate. Quale utilità ha un Consiglio Comunale se le proposte dell’opposizione, nel completo interesse dei cittadini, non vengono neanche prese in considerazione?” Secondo Guzzini, quindi, le attuali iniziative presentate dall’Amministrazione deriverebbero da proposte già avanzate da lui in passato e bocciate esclusivamente secondo una logica partitica. La pedonalizzazione di parte del centro storico, come piazza della Libertà e corso Matteotti, inoltre, invece di migliorare la vivibilità della nostra città, rischierebbe di provocare nuovi disagi senza una buona riorganizzazione dei parcheggi. Bisogna quindi, secondo Guzzini “sfruttare al massimo le risorse che abbiamo”, come lo spazio di piazza della Libertà che ho più volte proposto di sfruttare per la realizzazione di 30 posti auto con disco orario di 1 ora. Una ulteriore proposta è quella di telematizzare i posti auto, in modo che chi entra in centro storico (a pagamento) non rischi di restare senza parcheggio. L’auspicio è quello di non cadere in un gioco politico che pensi solo ai meriti perdendo di vista ciò che più conta, ovvero il benessere dei cittadini.

marcoguzzini

Marco Guzzini

planimetria-piazza-libert%C3%A0-300x240

Una bozza di progetto per i parcheggi in piazza della Libertà (clicca sull'immagine per l'ingrandimento)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X