Calcio a 5, grande impresa
per l’Helvia Recina Recanati
Venerdi sera la finale

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

vescovo-h_r_

di Mauro Nardi

Una vera e propria impresa quella compiuta dall’Helvia Recina Recanati nella semifinale play off del campionato di serie C2 di calcio a 5. I ragazzi di Alessandro Bislani hanno infatti agguantato la finalissima del girone grazie ad una prestazione tutta grinta e caparbietà contro l’Altapinus Appignano che nella gara di andata aveva maturato ben cinque gol di vantaggio. Ribaltare la sonora scoppola non era facile per la truppa giallo – rossa che una volta scesa in campo ha iniziato a macinare gol e gioco sino al raggiungimento del clamoroso 9-3. Parziale più che sufficente per prenotare la finale in programma venerdì sera (ore 21,30), nell’Impianto Cus in via Valerio a Macerata. “Una partita epica, una grande prestazione di squadra – commenta entusiasta il patron Graziano Bravi – mi sento di elogiare ogni singolo giocatore, da Bertini e Gurini autori rispettivamente di cinque e quattro gol, al portiere Fabbraccio, passando per Patrizietti che poi si è infortunato, Bartozzetti, Gasparrini, Gurini,  Giulianelli e il capitano Vescovo (nella foto). Importante anche l’apporto dei ragazzi della panchina, sopratutto sotto l’aspetto psicologico con Argentati capofila. La squadra è scesa in campo con la giusta mentalità e convinzione mantenendo sempre il vantaggio anche se alla fine del primo tempo il punteggio era di 4-3. Nella ripresa la cinquina decisiva, sotto una pioggia battente che non ha lasciato tregua”. Venerdì sera serve un ulteriore miracolo, contro un Cus Macerata sulla carta favorito che nell’altra semifinale ha eliminato la Virtus Fabriano con un doppio successo. Capitan Vescovo e compagni sono chiamati al successo a causa della peggior posizione ottenuta in classifica al termine della stagione regolare. Un pareggio premierebbe infatti i padroni di casa che hanno chiuso secondi alle spalle del San Severino. “Partiamo sicuramente svantaggiati, non solo sotto il profilo della classifica – continua il numero uno della società giallo – rossa – da quest’anno infatti la finale del girone si gioca sul campo della squadra meglio posizionata in classifica e non più in campo neutro. Sarà quindi una partita durissima che affronteremo con qualche giocatore non al meglio della condizione ma dopo l’impresa di sabato possiamo sperare in ogni risultato. Lo spirito è quello giusto e abbiamo sicuramente fatto tesoro degli errori commessi ad Appignano, dove la squadra è scesa in campo con scarsa motivazione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X