Settembre caldo per i cantieri:
il Centro fiere al rush finale,
poi la partita dei “palazzi di Lattà”

MACERATA - A Villa Potenza i lavori sono in stato avanzato, prossimo step massetti, infissi degli ingressi e pavimentazioni. Il mese prossimo partiranno le demolizioni di otto condomini in via Pantaleoni, con tempi stretti: il termine per i lavori di ricostruzione post sisma è il 31 dicembre 2025

- caricamento letture
Centro-Fiere-cantiere-1-650x366

Il cantiere del Centro fiere

di Mauro Giustozzi

Settembre mese decisivo per diverse opere pubbliche e private a Macerata. Una che si sta concludendo con gli ultimi dettagli e che sarà fruibile dal prossimo mese, una seconda che si trova in uno stato avanzato di lavorazione ed una terza che invece si appresta a partire. Nell’ordine il nuovo campo sportivo della Vittoria, il Centro Fiere di Villa Potenza e la demolizione-ricostruzione dei condomini di via Maffeo Pantaleoni i cosiddetti “palazzi de Lattà”.

Centro-Fiere-cantiere-3-650x366Il cantiere che sarà smantellato è quello che riguarda il campo dei Pini, lo stadio della Vittoria che, dopo il tentativo di anticiparne la fruibilità per ospitare i tornei Velox e Cleti non andato a buon fine lo scorso giugno, in autunno dovrebbe finalmente essere riaperto tornando a disposizione sia delle società sportive che utilizzano l’impianto che di tutti i maceratesi che vogliono approfittare di un polmone verde rimesso a nuovo grazie al lavoro delle ultime due amministrazioni comunali. In queste settimane si sta provvedendo alle rifiniture, alla sistemazione del verde, le pedane anti-urto nell’area giochi, le aiuole, ma soprattutto va completata l’area fitness: sarà sostituita la pavimentazione, usando un materiale del tutto naturale composto da sassolini e polvere di terra, senza adesivi, che resta compatto e allo stesso tempo abbastanza morbido. Saranno installate delle panchine e un tavolo da picnic.

Centro-Fiere-cantiere-6-650x488Fissato dal Comune a fine settembre il punto sullo stato di avanzamento lavori del Centro Fiere di Villa Potenza, quello che è senz’altro il cantiere più grande di Macerata, sia per dimensioni che per impatto economico, visti gli oltre 13 milioni di euro l’investimento, da cui si potrà capire anche se la data di ultimazione delle opere si confermerà entro fine anno, che era stato auspicato a più riprese, oppure avrà bisogno di un supplemento di tempo nei primi mesi del 2024.

Che il cantiere comunque progredisca in maniera decisa verso l’ultimo step che preclude alla conclusione lo testimonia sia lo sky line delle strutture che si notano anche dall’esterno che dagli atti amministrativi come l’ultima determina comunale firmata dal dirigente servizio Servizi tecnici, Tristano Luchetti nella quale viene approvato il sesto stato avanzamento lavori del Centro Fiere per oltre 8 milioni di euro.

Centro-Fiere-cantiere-5-650x488La conferma dello stato delle lavorazioni in corso da parte della rete temporanea di imprese che si è aggiudicata l’appalto i cui lavori sono iniziati nella primavera del 2021: sono state eseguite le opere dei sottoservizi, impianti e servizi igienici, e montati gli infissi. Prossime lavorazioni che sono in programma riguardano i massetti, gli infissi degli ingressi e le pavimentazioni. L’obiettivo della ristrutturazione del polo di Villa Potenza è quello di creare un Centro Fiere che funzioni tutto l’anno, con manifestazioni, spettacoli, eventi, mercati, convegni. Dunque quello che si sta allestendo sarà un fabbricato moderno che nulla avrà a che vedere con ciò che c’era prima.

Stesso mese, ma altra zona della città, dove i lavori partiranno in maniera impattante e… assordante. Il riferimento è ai condomini di via Maffeo Pantaleoni con la demolizione di otto edifici preceduto dall’intervento di consolidamento della scarpata che consentirà di avviare il cantiere a settembre. La demolizione e la ricostruzione di otto palazzoni tra via Pace e via Zorli che, fino al terremoto del 2016, ospitavano 160 famiglie, avrà conseguenze inevitabili sulla vita del quartiere di una delle strade più trafficate del capoluogo.

palazzi-via-pantaleoni2-1-650x412Per questo l’amministrazione comunale le ha tentate tutte per effettuare almeno la demolizione in questo mese, il che avrebbe consentito di creare minori disagi ai cittadini, in particolare alla vicina scuola Fermi che inevitabilmente subirà problemi col cantiere a pochi passi. Un intervento complesso, sia dal punto di vista realizzativo sia per le centinaia di persone coinvolte, per una spesa prevista di 43 milioni di euro. L’intervento, ad avvio dei lavori, comporterà per alcuni mesi il restringimento della sede stradale di via Pantaleoni con conseguente attivazione del senso unico alternato regolato con un semaforo. I tempi sono stretti col termine ultimo per il completamento dei lavori di ricostruzione post sisma che resta infatti stabilito al 31 dicembre 2025.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X