Caro parcheggi, aumenti da novembre:
2 euro l’ora in piazza della Libertà
Anche le multe saranno più salate

MACERATA - Dopo le polemiche dei giorni scorsi e il caso della mail sfuggita, l'amministrazione ha varato il nuovo piano. Nelle strutture lievitano sia le tariffe orarie che gli abbonamenti, su strada costi invariati tranne che per la zona dell'ospedale. A pagamento anche i nuovi posti nel cuore della città, che avranno il prezzo più alto. Nessun ritocco ai permessi per i residenti, cresce l'importo delle sanzioni
- caricamento letture
PiazzaLiberta_FF-3-325x217

I parcheggi in piazza della Libertà dal 1 novembre diventeranno a pagamento: 2 euro l’ora

 

Aumentano le tariffe e gli abbonamenti in struttura e ora si pagherà anche in piazza della Libertà. Invariato il costo dei permessi per i residenti, aumentano le sanzioni. Rivoluzione parcheggi, il nuovo sistema entrerà in vigore dal primo novembre. Lo fa sapere l’amministrazione comunale, che valutate le proposte di Apm ha deliberato il nuovo piano sosta e parcheggi per far fronte alle perdite della municipalizzata nel settore trasporti. Un piano che arriva dopo le polemiche dei giorni scorsi e il caso della mail sfuggita all’assessora Laura Laviano. 

«In merito alla sosta in struttura – spiega l’amministrazione – è garantita l’apertura 24 ore su 24 del funzionamento degli ascensori e la gratuità della sosta nei giorni festivi e nella fascia notturna 20-7 come l’estensione dell’abbonamento nelle aree limitrofe ai parcheggi in struttura per favorire la fruibilità. I parcheggi “Centro Storico” e “Sferisterio” passano da 0,70 a 1 euro all’ora mentre i parcheggi “Garibaldi” e “Tribunale” da 0,70 a 0,80 euro all’ora. Sarà possibile effettuare un unico abbonamento che permette di sostare indifferentemente in tutte e quattro le strutture alle seguenti tariffe: mensile 22 euro, trimestrale 60 euro, semestrale 110 euro e annuale 200 euro (ad oggi l’annuale è di 162 euro, ndr). L’abbonamento sarà, appunto, valevole anche per alcune vie limitrofe ai parcheggi in struttura. Park Centro Storico: via Cadorna, via E. Filiberto. Park Sferisterio: via Paladini. Park Garibaldi: via Murri e Park Tribunale: via Pesaro, via Ciccolini, via Weiden, via Batà, via Capuzi».  Tra le novità previste anche la maggiorazione della tariffa pari al 25% per il secondo abbonamento e una maggiorazione pari al 50% per il terzo e gli ulteriori abbonamenti (tali misure si applicano alle sole persone fisiche che risultano proprietarie di più automezzi che usufruiscono dell’abbonamento).

Laviano_AperitiviEuropei_FF-8-325x217

L’assessore Laura Laviano

In merito alla sosta su strada alle tre fasce tariffarie classiche (1,20 euro – 1,00 euro – 0,70 euro) con la fascia oraria che resta invariata (dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19), si aggiunge la nuova tariffa da 2 euro. Questa nuova tariffa di 2 euro l’ora vale per piazza della Libertà e piazza Vittorio Veneto, dopo la prima mezzora gratuita. Aumenti invece per la zona H (ospedale/rione Santa Lucia) con il passaggio da 0,70 a 1 euro con sosta sempre gratuita, in tutti gli stalli, per auto con contrassegno disabili o permesso rosa.  Ai veicoli a servizio di persone con disabilità, titolari dell’apposito contrassegno, è consentito sostare gratuitamente nelle aree di sosta o parcheggio a pagamento, qualora risultino già occupati o indisponibili gli stalli a loro riservati.

L’unica tariffa che è stata diminuita è quella relativa all’abbonamento mensile su strada/strutture con possibilità di parcheggiare ovunque, sia negli stalli blu che nelle strutture, che passa da 80 a 40 euro mensili (30 euro per le auto elettriche).

Garantita la sosta gratuita (massimo due ore con esposizione disco orario), in tutte le zone, per gli aventi diritto al Permesso Rosa previo rilascio di apposito contrassegno annuo al costo di 25 euro per ogni singola targa (massimo due targhe). Sarà possibile rilasciare un permesso per il periodo di gravidanza e due permessi annuali, fino al raggiungimento del secondo anno di età del figlio.

«Il nuovo piano di sosta dispone inoltre di omogeneizzare e semplificare le varie tipologie di permesso residente che consente la sosta negli spazi bianchi a disco orario e negli stalli blu nelle fasce orarie non a pagamento della zona di residenza – spiega ancora l’amministrazione – La prima tipologie dei permessi residenti hanno il costo di 42 euro (per il primo permesso) e 60 euro (per il secondo permesso). La seconda tipologia permette la sosta negli stalli blu anche nelle fasce orarie a pagamento e hanno il costo di 84 euro (per il primo permesso) e di 102 euro (per il secondo permesso). In merito al sistema sanzionatorio, le tariffe saranno così determinate: 6 euro per l’avviso scaduto (fino ad oggi era 3,5 euro) e 12 euro per l’avviso non esposto (fino ad oggi era 8 euro). Si allunga, infine, il termine di pagamento in sanatoria che passa da 7 a 10 giorni».

Apm tra calo utenti e caro carburante, ma in 7 mesi nessuna soluzione Laviano: «Delibera entro ottobre»

Parkgate, le opposizioni insorgono ma Laviano gioca allo scaricabarile «L’Apm il bancomat del centrosinistra»

Caro gasolio, taglio dei bus e aumenti delle tariffe dei parcheggi Si paga anche in piazza della Libertà

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X