Servizio prescuola a pagamento
Castiglioni: «Entro lunedì
la Cassetta chiuda il caso»

MACERATA - Toni pacati, ma decisi, quelli usati dal capogruppo del partito della Meloni che interviene dopo l'interrogazione del capogruppo della Lega: resta alta la tensione tra la maggioranza e la giunta
- caricamento letture
Castiglioni_ConsiglioComunale_FF-29-325x217

Pierfrancesco Castiglioni, capogruppo di FdI

di Luca Patrassi

Uno, due. Scrive il capogruppo della Lega Claudio Carbonari, insiste sull’argomento il capogruppo di Fratelli d’Italia Pierfrancesco Castiglioni. Destinatari l’assessore Katiuscia Cassetta e l’amministrazione comunale guidata da Sandro Parcaroli. Oggetto del contendere la questione del servizio pre-scuola che quest’anno resterebbe a carico della famiglie.

«Fratelli d’Italia – esordisce con lo scrivere Castiglioni – si pone in preoccupata e nel contempo  fiduciosa  attesa delle risposte che l’assessore Katiuscia Cassetta darà lunedì prossimo in Consiglio comunale alle domande che il capogruppo della Lega Claudio Carbonari ha posto all’Amministrazione attraverso una interrogazione/interpellanza in merito all’ipotesi che il Servizio “pre-scuola” sia quest’anno  a pagamento».

Cassetta_FF-3-325x217

L’assessore Katiuscia Cassetta

Approccio morbido quello di Castiglioni che spiega i motivi del suo intervento: «La preoccupazione nasce in particolare dai ritardi con cui sinora è stato gestito il problema e dalle dichiarazioni dell’assessore secondo le quali la soluzione più veloce proposta sarebbe quella di utilizzare personale di una cooperativa il cui costo oltre a essere a carico delle famiglie, sarebbe anche  indefinito e dipendente dal numero di utenti che richiederanno il servizio. Né altre frasi quali “vedremo cosa si può fare” o  “della questione si riparlerà in un incontro già (sic) fissato per lunedi” o   “purtroppo per ora la situazione è questa”,  permettono di stare maggiormente tranquilli. Poiché era logico attendersi che quest’anno non sarebbero stati disponibili i fondi straordinari legati alla pandemia occorreva forse  ricercare prima che iniziasse la scuola una soluzione al problema; tuttavia qualcosa in merito ancora si può fare. Ad esempio  destinare fondi impiegati in altre operazioni (e non penso solo a quelli risparmiati non facendo i fuochi alla festa del patrono) o ancora far svolgere il servizio ai giovani volontari del servizio civile».

Approccio morbido, ma strada facendo l’intervento di Castiglioni si fa un po’ più duro: « Chi quotidianamente frequenta le strade cittadine e incontra persone che hanno reso possibile con il loro voto  un cambiamento  nel modo di amministrare Macerata, non può ignorare le richieste  provenienti da più parti sulla tematica in oggetto. Sono sicuro che l’assessore Cassetta nella prossima seduta del Consiglio comunale ci dirà che tutto è stato risolto nel modo da tutti auspicato. Fratelli d’Italia comunque farà tutto il possibile affinché l’Amministrazione trovi una soluzione immediata al problema per il corrente anno e  preveda uno stanziamento nel prossimo bilancio di previsione di una somma adeguata da destinare alla copertura del servizio per l’anno scolastico 2022-2023».

Servizio prescuola a pagamento Dalla Lega attacco a sindaco e assessore: «Scelta sbagliata, notizie false»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X