«I soldi per la pista da sci siano usati
in progetti partecipativi e sostenibili»

POLITICA - Il gruppo Macerata Insieme interviene sul progetto per contrada Torregiana- Fontescodella: «Prevede consumo di suolo e deturpa l'intera area»
- caricamento letture
SimoneRiccioni_FF-3-325x217

David Miliozzi, consigliere comunale di opposizione

 

«L’amministrazione di Macerata torni sui suoi passi sulla pista di sci in sintetico prima di tutto, ma riveda anche il progetto complessivo per l’area di contrada Torregiana-Fontescodella». L’invito perentorio è di Macerata Insieme, gruppo consiliare guidato da David Miliozzi in seguito alla riunione dei componenti del gruppo politico. Dal dibattito è scaturita una mozione che sarà presentata in Consiglio comunale.
«Abbiamo deciso di procedere con un atto politico – spiega Miliozzi – per responsabilizzare l’amministrazione in merito ad un progetto confuso che prevede consumo di suolo, deturpazione dell’area e soprattutto la pista da sci in sintetico. E’ evidente che abbiamo problemi molto più significativi, a novembre la priorità sarà come riscaldare casa. Il fatto che la Giunta abbia votato all’unanimità questo progetto irrazionale, è preoccupante, sia per il progetto in sé che per le modalità di azione».

Fontescodella_parcheggioCambiatore_FF-4-325x217

I lavori a Fontescodella

Miliozzi sottolinea anche i costi: «La giunta di Macerata ha firmato la determina di affidamento dell’incarico di 1.800 euro per la progettazione preliminare, affidato alla società bergamasca Neve Plast. Secondo le dichiarazioni degli assessori di questa giunta la pista da sci avrà un costo complessivo tra i 600mila e i 2 milioni di euro». In particolare il gruppo fa leva sulla mancanza di uno studio sui costi di gestione, di manutenzione e sul numero di utenti previsti. «E’ uno spreco di soldi senza neanche un approccio serio. Non si fa così quando si lavora con soldi pubblici. Questo è un momento delicato, la città potrebbe cambiare volto, questo è il momento per farlo ma i fondi vanno usati in modo serio, lungimirante e ragionevole e con una idea di sviluppo della città che manca completamente».
La proposta di Macerata Insieme è tutta in altra direzione: «Chiediamo di utilizzare i soldi destinati alla pista da sci per progetti partecipativi e sostenibili, che permettano alla cittadinanza di vivere in modo inclusivo l’area verde, ad esempio realizzando in alternativa alla pista da sci, un parco sportivo per tutte le età con strutture pertinenti. Chiediamo anche di indire, in sinergia con la cittadinanza, un concorso di idee per riqualificare l’area in questione».

(Redazione Cm)

«Raccolte oltre mille firme contro la pista da sci in sintetico»

Fontescodella, il maxi parcheggio inizia a prendere forma (Foto) Sarà anche un hub per e-bike

“No alla pista da sci”, scatta la petizione: «Uno schiaffo ai bisogni della città»

Pista da sci a Macerata, «ma stiamo scherzando?»

 

Pista da sci in sintetico a Fondescodella: affidato il progetto preliminare

«Una pista da sci a Macerata» Perticarari propone il modello Copenaghen

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =