«Sferisterio, massima trasparenza
I professionisti vanno individuati
con criteri di evidenza pubblica»

MACERATA - Intervento del commissario cittadino della Lega Aldo Alessandrini e della consigliera regionale Anna Menghi in vista del prossimo cda, in cui dovranno essere scelti i nuovi vertici che guideranno l'Arena
- caricamento letture
MagdiAllan_FF-21-325x217

Aldo Alessandrini

 

di Luca Patrassi

Se nel centrosinistra si passa da un post all’altro con vari rimandi ma sempre nell’ottica di manifestare preoccupazione per l’eventuale azzeramento dei vertici dell’associazione Sferisterio, nel centrodestra domina la calma in attesa del consiglio di amministrazione rinviato a giovedì prossimo. Tacciono i consiglieri di amministrazione dell’associazione Sferisterio, lavorano in silenzio il primo cittadino Sandro Parcaroli e l’assessore alla cultura Katiuscia Cassetta. A parlare alla vigilia della riunione del Cda che si occuperà dei contratti in scadenza dei professionisti che si occupano della gestione dell’Arena sono i vertici maceratesi della Lega, il commissario cittadino Aldo Alessandrini e la consigliera regionale Anna Menghi. Più tecnica l’analisi di Alessandrini, politica quella di Menghi. Osserva l’avvocato Alessandrini: «La Lega è anzitutto per la previa individuazione dei criteri a cui ci si dovrà attenere per la valutazione delle figure professionali che dovranno rivestire i ruoli in scadenza e dunque naturalmente per la meritocrazia e profili di alta professionalità in grado di dare di dare rilievo nazionale ed internazionale allo Sferisterio».

AnnaMenghi_FF-1-325x217

Anna Menghi

Indicazione dei criteri ed anche modalità trasparenti di selezione: «La Lega – continua Alessandrini – è per la trasparenza assoluta e dunque per l’individuazione dei professionisti tramite criteri di evidenza pubblica: nessuno spirito di contrapposizione o di polemica, abbiamo piena fiducia nell’operato del sindaco, abbiamo piena fiducia nel Consiglio di amministrazione. Siamo tutti al lavoro per il bene della città e dello Sferisterio». Selezioni ad evidenza pubblica chiede il commissario della Lega Aldo Alessandrini che parla al plurale, da capire se il plurale sia riferito alle figure del direttore artistico e del sovrintendente o se in discussione ci sia un solo profilo, visto che il sindaco sembra tener duro sulla conferma del sovrintendente Luciano Messi. Orientata sulla politica la riflessione della consigliera regionale Anna Menghi: «Una cosa intanto la dico subito a beneficio del centrosinistra che tanto si allarma per i presunti ritardi. Governava il centrosinistra quando fu nominato Pizzi come direttore artistico e ricordo bene che Pizzi fu nominato a gennaio, come dire che il centrosinistra dice tutto e il suo contrario avendo dato dimostrazione opposta. Poi voglio ringraziare la direttrice artistica per il lavoro svolto, ma voglio aggiungere che il centrodestra capeggiato dalla Lega, il sindaco e i consiglieri del Cda sapranno fare le scelte migliore, il centrosinistra può stare tranquillo e non agitarsi. Il centrodestra si sta muovendo per definire un percorso nuovo dello Sferisterio, noi lo facciamo parlando poco e preferendo i fatti. E’ una cosa che dico anche al consigliere regionale dem Romano Carancini che è da un anno all’opposizione: io di anni all’opposizione ne ho trascorsi venti ed anche in quel settore ho una esperienza maggiore della sua».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X