Eroina nascosta nel cioccolato,
catturati all’estero due fuggitivi
scampati al blitz dell’operazione Daraga

INDAGINE dei carabinieri che a dicembre 2020 portò a 24 misure cautelari e allo smantellamento di un maxi giro di spaccio in provincia. Un pakistano è stato rintracciato in Germania e un afghano in Francia, entrambi sono stati estradati e trasferiti a Montacuto
- caricamento letture
arresti-spaccio-macerata11_censored-1-325x244

Uno degli arrestati nel blitz del dicembre 2020

 

Operazione Daraga, presi due degli otto fuggitivi scampati al blitz. Alcuni giorni fa un pakistano è stato rintracciato in Germania e un afghano in Francia, entrambi sono stati già stati estradati e arrestati all’aeroporto di Fiumicino, quindi trasferiti nel carcere di Montacuto in vista degli interrogatori del Gip. L’operazione, che prende il nome dalla traduzione in pakistano di droga e stata condotta dai carabinieri del comando provinciale di Macerata, ed è iniziata nel 2019. L’apice a dicembre del 2020, quando erano state emesse 24 misure cautelari, di cui 23 in carcere e un obbligo di firma. Sedici quelle eseguite nell’immediato tra Porto Recanati (Hotel House), Roma, Fermo, Teramo e Latina; mentre altre 8 persone sono ricercate (perché nel frattempo si sono trasferite all’estero). Due di queste otto sono state prese dunque nei giorni scorsi. Grazie a questa indagine i militari avevano smantellato un’importante rete di spaccio di eroina, al cui vertice c’erano cittadini pakistani e afghani. Un’organizzazione capillari con ruoli ben definiti. La droga arrivava in Italia spesso nascosta in confezioni di cioccolato (come i Mini Mars) e caramelle e poi veniva depositata in un campo di un casolare di Montecassiano, affittato ad hoc. Da lì poi veniva portata all’Hotel House e smerciata. Lì prima della cessione c’era il controllo delle sentinelle: verificavano l’arrivo del cliente, segnalavano eventuali pattuglie delle forze dell’ordine. Sono stati sequestrati in totale 6 chili e 100 grammi di eroina pura che una volta tagliata avrebbe reso 100mila dosi per guadagni di circa 2 milioni di euro. Grazie alle numerose testimonianze è stato ricostruito l’ingente giro d’affari degli arrestati che, solo nel 2019, avrebbe fruttato oltre 500mila euro. Il grosso dei proventi veniva poi reinvestito per comprare altra droga.

 

Maxi operazione dei carabinieri, 24 arresti per spaccio (foto/video) Sequestrata eroina per 2 milioni

«Smantellata filiera dell’eroina: operavano in modo imprenditoriale Deposito in un campo a Montecassiano»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X