Illuminazione capannone Nervi,
petizione per sospenderla

L'ASSOCIAZIONE "L’altra Porto Recanati” ha lanciato una raccolta firme online diretta al presidente Acquaroli: «I soldi vanno spesi per la comunità»
- caricamento letture

 

Capannone Nervi- ex Montecatini Porto Recanati

Capannone Nervi – ex Montecatini Porto Recanati

 

L’associazione “L’altra Porto Recanati” ha promosso da qualche giorno una raccolta firme online diretta al presidente della Regione Francesco Acquaroli per chiedere di sospendere l’erogazione del contributo di 120mila euro per il progetto di illuminazione del capannone Nervi – ex stabilimento Montecatini in zona Scossicci. «La Regione Marche con delibera n. 1659 del 23 dicembre 2020 “Progetti speciali di supporto all’accoglienza turistica” ha stanziato 120mila euro per illuminare ciò che rimane del capannone Nervi che sta sgretolandosi con il passare del tempo – si legge nella nota dell’associazione – . L’illuminazione che si andrà a realizzare non sarà utile alla sua riqualificazione ma solamente a renderlo visibile di notte per la sua forma e grandezza. La cosa assurda che per poter intervenire il comune dovrà spendere ulteriori 60/90mila euro per mettere in sicurezza le parti pericolanti».

Danni al capannone Nervi-ex Montecatini

Danni al capannone Nervi-ex Montecatini

L’associazione ma anche molti cittadini stanno protestando già da un po’ di tempo con manifestazioni e sit-in, denunciando l’urgente necessità di ristrutturazione e manutenzione dell’area circostante l’edificio. «Ricordiamo inoltre che la struttura ha una copertura in eternit (amianto) che necessità di un intervento definitivo quale la sua rimozione, cosa che già è stata programmata per il futuro – continua la nota – Ma allora perché spendere soldi per un qualcosa che poi dovrà essere rimosso? Fra le altre cose non si hanno studi sulla tenuta e stabilità della struttura che risulta come già detto in uno stato pietoso. In conclusione vogliamo ricordare che la finalità del finanziamento era “progetti speciali di supporto all’accoglienza turistica”. Ci domandiamo se questo tipo di intervento risponde al progetto che è stato finanziato. Per questo motivo chiediamo di sospendere l’erogazione dei soldi e destinarli ad un progetto più utile per la comunità portorecanatese». Questo il link alla pagina della petizione.

Iniziati i lavori al capannone Nervi

Proteste per il capannone Nervi: «Perché illuminare il degrado?»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X