Casa di riposo “Lazzarelli”,
iniziate le vaccinazioni

SAN SEVERINO - La somministrazione del Moderna da parte del direttore sanitario Giuseppe Tartaglia e del direttore dell’Hospice Sergio Giorgetti
- caricamento letture

 

Casa-Riposo-lazzarelli

La casa di riposo “Lazzarelli”

 

Iniziate le vaccinazioni anti Covid alla casa di riposo “Lazzarelli” di San Severino. Sono 27 i degenti, i primi ad essersi negativizzati dopo il focolaio scoppiato ad ottobre dello scorso anno, che stanno ricevendo la somministrazione del Moderna mRNA -1273 da parte del direttore sanitario della stessa Asp, dottor Giuseppe Tartaglia, e del direttore dell’Hospice presso l’ospedale “Bartolomeo Eustachio”, dottor Sergio Giorgetti, che ha dato tutte le indicazioni necessarie per la giusta inoculazione del farmaco. Già tutti vaccinati, e da giorni, gli operatori della “Lazzarelli”, tra infermieri, Oss e amministrativi. Per loro a fine mese scatterà il richiamo. Complessivamente, all’interno della Casa di riposo settempedana, attualmente si registra la presenza di 52 degenti. Intanto, la scorsa settimana, altri 12 anziani avevano ricevuto la somministrazione del farmaco di Moderna nelle camerate dell’Hospice. Il gruppo di nonnini e nonnine era stato trasferiti qui, a ottobre, nel tentativo messo in atto dalle autorità sanitarie per salvarli dal focolaio che aveva investito la “Lazzarelli”. Un’operazione, quest’ultima, risultata davvero provvidenziale che ha risparmiato tutti da un contagio quasi certo.

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X