Rispunta il nuovo centro commerciale
«Ecco perché la giunta Carancini
vuole approvare subito il Pums»

MACERATA - Il consigliere candidato sindaco della Lega Andrea Marchiori mostra la parte del Piano di mobilità dove si parla del progetto a Piediripa: «Per questo tentano il blitz»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Piediripa_Simonetti-1-450x337

Il lotto Simonetti a Piediripa, dove dovrebbe sorgere il nuovo centro comemrciale

 

«La giunta Pd ha fretta di approvare il Pums perché vuole autorizzare un nuovo centro commerciale Macerata». A dirlo Andrea Marchiori, consigliere e candidato sindaco della Lega, che torna a criticare il Piano urbano della mobilità sostenibile che sarà votato la prossima settimana in Consiglio comunale. Nel Pums effettivamente compare il centro commerciale nella lottizzazione Simonetti a Piediripa, la cui realizzazione viene data per scontata nella relazione di Sintagma relativa alla viabilità (leggi il documento). Il progetto era spuntato fuori nel 2018 ed era stato avversato in modo bipartisan dai consiglieri. Al momento si trova in Provincia, dato che è sottoposto a Valutazione ambientale strategica per alcune criticità sollevate dall’Ente.

ConsiglioComunale_Ospedale_FF-3-325x217

Andrea Marchiori

«La giunta Pd di Macerata ha tentato il blitz sull’approvazione del Pums che delocalizza il traffico in periferia perché è in procinto di autorizzare anche un nuovo centro commerciale di 17.400 metri quadri – dice Marchiori – Una vergogna senza precedenti anche per questa giunta che, già scaduta e attiva solo perché c’è stata l’emergenza Covid, vuole continuare a determinare il destino della città. Il sindaco Romano Carancini e il candidato del Pd Ricotta spieghino perché bocciano come polemiche le istanze di commercianti ed artigiani che hanno avuto il coraggio di riaprire e chiedono misure immediate per il rilancio, però si sperticano in complimenti ad un imprenditore che vuole costruire un mega centro commerciale. È questa l’idea di coraggio che ha il Pd? È grottesco che il Pd pensi a costruire parcheggi, funivie e centri commerciali mentre Macerata ha bisogno degli sforzi di tutti, per prime le Istituzioni, per sopravvivere ad una crisi planetaria». Marchiori prosegue spiegando che il progetto era di qualche anno fa: «Sono bastate un paio di pennellate di bianchetto visto che allora Ricotta era capogruppo del Pd, l’assessore all’urbanistica era l’attuale presidente del Consiglio comunale Pantanetti mentre il sindaco era sempre Carancini. I consiglieri di sinistra come voteranno martedì 3 giugno? Daranno l’ok per un nuovo mega centro commerciale e una funivia da milioni di euro? Oppure continueranno a dire che la Lega fa solo propaganda. Di certo c’è che hanno provato ancora una volta a passare sulla testa dei maceratesi e che la Lega continuerà a stare dalla parte dei cittadini dando battaglia, documenti alla mano, anche nel prossimo Consiglio comunale».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X