Covid Hospital Civitanova,
Gentili bacchetta Ciarapica:
«Basta polemiche, la gente muore»

IL SINDACO di Monte San Giusto interviene dopo le parole del collega della città costiera: «Dobbiamo remare tutti nella stessa direzione per il bene della regione. Tutto lì tornerà come prima e io sono fiducioso di questo»
- caricamento letture
PD_Candidatura_Messi_Gentili_FF-4-650x644

Andrea Gentili, sindaco di Monte San Giusto

 

«Basta polemiche, siamo in un momento di emergenza e la gente muore». Lo ripete a gran voce il sindaco di Monte San Giusto Andrea Gentili che entra nella polemica innescata dal collega Fabrizio Ciarapica sull’ospedale di Civitanova dopo la riconversione Covid Hospital e ringrazia il presidente Ceriscioli «per come ha gestito e sta gestendo l’emergenza; i fatti hanno dimostrato che la sua strada era giusta sin dal primo momento». Quindi il primo cittadino torna a parlare dell’ospedale del comprensorio che serve anche la sua città. «Il voler mettere un commissario significa non riconoscere il grandissimo lavoro che è stato fatto fino a ora da chi ha saputo scegliere al suo fianco collaboratori seri e capaci – ha continuato Gentili riferendosi a Ciarapica -. Questo non è né il momento delle polemiche né quello per cercare visibilità; siamo in una fase di emergenza vera che va oltre a quello che abbiamo vissuto in passato. Dobbiamo remare tutti nella stessa direzione per il bene della regione. Che l’ospedale di Camerino non sarebbe bastato era evidente perché i numeri sono alti e chi entra in ospedale ci rimane per molti giorni quindi i posti letto sono indispensabili – ha concluso Gentili -. Civitanova, alla fine dell’emergenza, avrà un ruolo ancora più strategico perché avrà dimostrato di essere in grado di affrontare una simili emergenza. Tutto lì tornerà come prima e io sono fiducioso di questo».

«Pazienti Covid prima del previsto: personale senza dispositivi di protezione, ho informato la Prefettura»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X