«Premier Conte, salvi il turismo
C’è in gioco il futuro del nostro Paese»

LA LETTERA inviata a Roma da Ludovico Scortichini, presidente di Go World, agenzia di riferimento per viaggi intercontinentali, dopo l'emergenza Coronavirus. «Ora l'Italia è un luogo che tutti cercano di evitare. E in Paesi come il Congo o il Madagascar i nostri turisti sono respinti»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Ludovico Scortichini (foto Facebook)

 

«Presidente, salvi il turismo, il settore economico più importante d’Italia». E’ l’invito rivolto al premier Giuseppe Conte da Ludovico Scortichini, presidente di Go World, holding turistica con base ad Ancona e punto di riferimento per i viaggi intercontinentali. Scortichini ha scritto una lettera indirizzata alla presidenza del Consiglio dei Ministri e al Ministero degli Affari Esteri affinché le istituzioni intervengano sul danno d’immagine che l’Italia ha riportato a seguito dell’emergenza Coronavirus. «Oggi nel mondo l’Italia ha un’immagine di un Paese “appestato” e nazioni come il Congo o il Madagascar, dove sono endemiche ebola e peste bubbonica, respingono i nostri turisti perché considerati più “virulenti” dei loro cittadini. In poche settimane la cattiva gestione della comunicazione dell’emergenza Coronavirus ha trasformato “il Paese in cui tutti sognano di trascorrere una vacanza” nel “Paese che tutti cercano di evitare perché infetto”» si legge nell’incipit della lettera. E ancora:  «Questa stessa cattiva gestione sta bruciando il settore che vale 1/5 della ricchezza nazionale e questi errori stanno agevolando i nostri concorrenti esteri che vedono le loro destinazioni super richieste. Invito lei a formare oggi un tavolo con i suoi ministri per salvare il settore economico più importante d’Italia. Invito altresì tutti i miei colleghi del settore, che siano tour operator, agenti di viaggio, albergatori, compagnie aeree, a inviare a lei una lettera con un semplice messaggio: “Presidente salvi il turismo, il settore economico piu’ importante d’italia”. Ci perdoni se intaseremo il suo ufficio e la sua segreteria, ma in gioco c’è il futuro del nostro Paese, delle nostre aziende e quasi sicuramente di molti dei nostri figli». L’invito di Scortichini:  «Ci dimostri con i fatti e subito, che lei e i suoi ministri amate l’Italia e il turismo, tanto quanto noi del settore, che ogni ora, ogni giorno, ogni settimana da decenni promuoviamo ogni angolo del Bel Paese e la conoscenza di questo bellissimo pianeta ai nostri connazionali».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X