facebook twitter rss

Bollette acqua, ancora aumenti nel 2019
«Tariffe artificiosamente basse per 10 anni»

CIVITANOVA - Ulteriori incrementi sono previsti per quest'anno ma saranno spalmate. E' stato stabilito durante l'assemblea dell'Aato. Il direttore, Massimo Principi, spiega i rincari: «Maggiori consumi, insieme all'aumento della tariffa hanno prodotto questo effetto»
giovedì 14 Marzo 2019 - Ore 20:35 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
773 Condivisioni

Massimo Principi direttore Aato 3

 

di Laura Boccanera

Bolletta dell’acqua, nel 2019 la tariffa crescerà ancora. Nel giorno in cui comincia a diffondersi la modulistica per certificare quanti membri compongono il nucleo familiare per avere agevolazioni sulla tariffa unica, un nuovo elemento emerge nel dibattito. L’aumento posto a conguaglio nel 2018 subirà un ulteriore incremento nella tariffa. Questo è quanto è stato stabilito dall’Aato nell’assemblea prevedendo una spesa a conguaglio per il 2018 pari a 621mila euro e di 809mila euro per il 2019. La bolletta salatissima arrivata in questi giorni nelle case dei civitanovesi per cui è dovuta al conguaglio complessivo del 2018, mentre nel 2019 tutto l’aumento sarà spalmato durante l’anno, ma a fine 2019 la spesa per le famiglie sarà comunque maggiore. Da una settimana Aato e Atac sono al lavoro per capire effettivamente le motivazione di alcune bollette “pazze” con incrementi superiori al 6,8% previsto dall’Aato. Gran parte delle anomalie sono dovute alla modifica degli scaglioni che si sono abbassati e che sommati all’aumento della tariffa sul consumo hanno prodotto un incremento che in alcuni casi tocca il 15%. «Maggiori consumi, insieme all’aumento della tariffa hanno prodotto questo effetto – spiega il direttore Aato Massimo Principi – chi ha picchi del 40% è probabilmente perchè ha consumato di più, ha scavalcato lo scaglione e non ha richiesto la riduzione per componenti del nucleo familiare». Sulla retroattività considerata da alcuni illegittima, il direttore Aato invece certifica la regolarità: «la retroattività è legittima e sugli scaglioni non è stata l’Aato a modificarli, ma l’autorità nazionale, poi col conguaglio tutto si è riflesso sull’ultima bolletta. Nel 2019 è vero che si verserà di più, ma sarà spalmato durante l’anno. E poi per una decina di anni Civitanova artificiosamente ha tenuto le tariffe basse e non ha fatto investimenti. Inoltre è pretestuoso dire che Civitanova paga per tutti gli altri, con lo stesso ragionamento si potrebbe dire che fino ad oggi gli altri allora abbiano pagato per Civitanova». Sul salasso bollette Stefano Ghio propone la sospensione del pagamento fino a che la questione non sarà chiarita, mentre la lista Futuro in comune critica la tariffa agevolata per famiglie numerose (da 4 membri in su) e invece non prevede misure legate al reddito. «Come si può pensare di costituire una tariffa agevolata per le famiglie sopra a tre membri, senza pensare al reddito dei componenti? – scrive la lista in una nota – E’ un’assurdità che favorisce ancora una volta i ricchi con famiglia numerosa e penalizza gli anziani soli. Una scempiaggine ancora maggiore perchè Ciarapica non spiega dove si prendano i soldi per tale operazione. Non certo ridiscutendo la tariffa con l’Aato visti i pochi giorni e che ciò dovrebbe trovare concordi gli altri comuni. Allora l’eventuale esborso dovrebbe essere a carico o del comune o dell’Atac, ma Ciarapica non accenna a ne a l’una ne all’altra soluzione, e tutto questo dovrebbe esser fatto a pochi giorni dalla scadenza della scadenza di una bolletta che coinvolge migliaia di utenti? Un percorso annunciato senza la minima copertura amministrativa che rischia solo di creare confusione ed ingiustizia, con un’approssimazione che lascia sconcertati».

Stangata acqua, il Comune corre ai ripari: «Sconti in bolletta per le famiglie con più di tre persone»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X