facebook twitter rss

“Dal mare alla montagna ferita”,
la solidarietà invade la costa

DA DOMENICA (15 luglio) al 22 luglio, tutte le mattine e fino a sera sul lungomare sud l'evento organizzato dai comuni di Civitanova, Camerino, San Severino, Visso, Sarnano, Cingoli, Croce Rossa Italia a e associazione La Decisione. Piatti tipici, folklore e spettacoli per far conoscere i territori colpiti dal sima
mercoledì 11 luglio 2018 - Ore 18:43 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Il corteo storico della Corsa alla Spada e le “pinciarelle” sarnanesi  in riva al mare. La montagna arriva sulla costa grazie ad un’iniziativa promossa dal consorzio della Croce rossa dei comuni di Camerino, San Severino, Visso, Sarnano e Cingoli. Una settimana di eventi, degustazioni e attività per far conoscere “la montagna ferita” a chi sta in riva al mare.

Da domenica (15 luglio) al 22 luglio, tutte le mattine e fino alla sera si svolgerà nello spazio fra lo chalet ex Cimadamore e Solemar sul lungomare sud “Dal mare alla montagna ferita”, evento di solidarietà organizzato dai comuni di Civitanova, Camerino, San Severino, Visso, Sarnano, Cingoli, Croce Rossa Italia a e associazione La Decisione. Un’idea nata dalla responsabile dell’associazione La Decisione Francesca Lattanzi che gestisce la concessione nel tratto di spiaggia che era dello Stella Maris. «Quando la Lattanzi ce l’ha proposta non abbiamo potuto dire di no – ha affermato il sindaco Fabrizio Ciarapica – un’iniziativa lodevole che per una settimana porta la montagna al mare e lascia acceso un riflettore sui territori che soffrono per il sisma». Presenti anche i sindaci di Camerino Gianluca Pasqui, San Severino Rosa Piermattei e Sarnano Franco Ceregioli. Tra gli esponenti della Croce Rossa Gianfranco Broglia della Cri di Camerino e Cristina Perotti del comitato regionale Cri che hanno sottolineato l’importanza di questi eventi per dare ossigeno alle attività di solidarietà: per tutta la settimana sarà allestita una tensostruttura che ospiterà la cucina dell’entroterra e iniziative folkloristiche. Si comincia sabato mattina con l’inaugurazione, la simulazione del soccorso Opsa, l’esibizione del corteo storico della corsa alla Spada e l’apertura degli stand. Per tutta la settimana si alterneranno le Croci rosse dei comuni interessati con i loro eventi e le loro proposte culinarie: ci saranno anche i tamburini Emma Magini, alla sera concerti e stornellatori, gruppi folkloristici e truccabimbi.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X