Ovuli con eroina nel water,
quattro arresti

PORTO RECANATI - Blitz della Squadra mobile al River Village, trovati 2 etti e mezzo di droga purissima. In manette una banda di pakistani
- caricamento letture
arresti_hotel_house (1)

Uno degli arrestati

arresti_hotel_house (5)

 

di Gianluca Ginella

Ovuli di eroina purissima nel water, quattro pakistani finiscono in manette per spaccio di droga dopo un blitz della Squadra mobile di Macerata all’interno di un appartamento del River Village di Porto Recanati. Da giorni gli agenti della Mobile, diretta dal vice questore aggiunto Alessandro Albini, tenevano d’occhio un appartamento del complesso residenziale. Una casa chiusa da una porta blindata che rendeva difficile mettere a segno un blitz. Monitorata l’attività, ieri gli agenti si sono preparati ad agire. Ad aiutarli, involontariamente, è stato uno dei pakistani che vivevano nell’appartamento. Perché nel pomeriggio di ieri è uscito portando con sé sei dosi di eroina e le chiavi della porta blindata. Gli agenti lo hanno fermato, hanno preso la droga e trovato le chiavi che ha consentito loro di entrare nell’abitazione in maniera rapida, senza lasciare il tempo alle persone all’interno di disfarsi della droga. Quando gli agenti sono entrati hanno trovato tre pakistani che si stavano occupando di confezionare lo stupefacente. I poliziotti hanno perquisito la casa.

ovuliNel bagno gli agenti hanno trovato, dentro il water, 23 ovuli di eroina purissima. Droga che era probabilmente arrivata, secondo gli investigatori, circa 12 ore prima e nel giro di poco sarebbe stata immessa sul mercato. In tutto 2 etti e mezzo che avrebbero reso 2.500 dosi che potevano essere vendute a dieci euro per ogni dose. Gli agenti hanno trovato inoltre un bilancino di precisione, sostanze da taglio dello stupefacente, schede telefoniche che i pakistani usavano per mantenere i contatti con i clienti. In manette sono finiti Nasir Mohammad, 27 anni, Ahmed Isdiak, 26 (entrambi assistiti dall’avvocato Simone Matraxia), Ali Basarat, 26, Shazad Mohammad, 32. La convalida dell’arresto si svolgerà al carcere di Camerino. L’operazione della Mobile segue quella effettuata il primo giugno, sempre a Porto Recanati, all’interno di un casolare abbandonato nella zona dell’ex camping Volpini-Pineta (leggi l’articolo). In quel caso quattro persone, sempre pakistani, erano stati arrestati.

(Servizio aggiornato alle 13,35)

arresti_hotel_house (3)
arresti_hotel_house (4)

ovuli



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X