La coppia Gaggioli – Pierini
trionfa al 20° Trofeo Scarfiotti

AUTO D'EPOCA - Il duo umbro vince la gara a bordo di una Lancia Fulvia Coupé del 1975. Consueto spettacolo agonistico in notturna nell’epilogo della giornata d’avvio a Sassotetto, con una seconda sessione di prove by night dopo la prima alla luce del sole
- caricamento letture
 I vincitori Marco Gaggioli ed Andrea Pierini

I vincitori Marco Gaggioli ed Andrea Pierini a Sarnano

I vincitori Gaggioli e Pierini

I vincitori durante la premiazione

Vincere aiuta a vincere. Il vecchio adagio si addice alla perfezione alla giovane coppia umbra formata dal pilota Marco Gaggioli e dal navigatore Andrea Pierini. A bordo di una Lancia Fulvia Coupé del 1975, gli alfieri dell’Auto Moto Storica Altotevere si aggiudicano, battendo 38 avversari, la “maratona” del “Trofeo Scarfiotti” per auto d’epoca, con 60 tratti a cronometro, giunto alla 20^ edizione, dopo aver centrato lo scorso inverno il primo, grande successo nella “240’ Sotto le stelle”, manifestazione in giornata unica organizzata, come lo Scarfiotti, dal Caem presieduto dal settempedano Pietro Caglini. Successo, abbinato all’altro dell’equipaggio misto aretino con Rita Magnanini al volante di una maneggevole Autobianchi A112 del 1973 (“Avevo vinto tra le donne anche al “Dal bel mare al bel monte”, manifestazione fermana di primavera del Caem”, tiene a precisare) ed il consorte Enrico Valentini al suo fianco, che sa tanto di cambio generazionale in una specialità che non è prerogativa precipua di concorrenti esperti. Da ricordare della splendida kermesse anche la grande meticolosità dello staff organizzatore nella cura di ogni particolare della manifestazione, visionata dal delegato Asi Alberto Ghini, presidente del Chc Cesena. E poi, il consueto spettacolo agonistico in notturna nell’epilogo della giornata d’avvio a Sassotetto, questa volta con una seconda sessione di prove by night dopo la prima alla luce del sole, la presenza graditissima di Francesca Grimaldi, il bel volto del Tg nazionale, stavolta in qualità di consigliere nazionale As  ed il piacevolissimo prologo a cura dell’istrionica band “Le Nuvole”  alla bomboniera del teatro della Vittoria di Sarnano.

Il Memorial Maniscalco viene consegnato a Massimiliano Buccioni

Il Memorial Maniscalco assegnato a Massimiliano Buccioni

Durante le premiazioni  si è avuto un momento di suggestivo ricordo del grande appassionato del settore Donato Maniscalco. Scomparso da qualche mese, il premio alla sua memoria è stato assegnato stavolta al commosso driver fiorentino Massimiliano Buccioni, il quale succede a Wilmer Boscolo di Rovigo, che aveva a sua volta ricevuto il trofeo ricordo dell’elegante e coinvolgente concorrente di origini siciliane, ma dorico di adozione, al termine della 240 minuti sotto le stelle.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X