Ferrovia sulla Statale, sì a una stazione al Cuore Adriatico

CIVITANOVA - Per risolvere il problema del passaggio a livello, uno dei nodi della viabilità civitanovese, è stato creato un comitato che dice no al sottopasso e propone di realizzare una nuova fermata al centro commerciale
- caricamento letture
Il passaggio a livello di via Carducci a Civitanova

Il passaggio a livello di via Carducci a Civitanova

No al sottopasso sulla statale, sì alla stazione nell’area commerciale. Torna in auge un progetto già datato e in parte anche bocciato dalle Ferrovie per cambiare la viabilità sulla statale 16 ed eliminare il problema del passaggio a livello. E così due cittadini Giorgio Valentini e Piergiovanni Castellucci hanno messo in piedi il comitato “No al sottopasso”. Il passaggio a livello di via Carducci rappresenta da alcuni anni una criticità rilevante per la viabilità civitanovese, specie quando alcuni guasti lasciano le sbarre chiuse per 30 minuti e oltre nei casi più gravi congestionando di fatto tutta la viabilità e tagliando in due la città. Ora si è aperto uno spiraglio e pare che il progetto del sottopasso possa essere finanziato e realizzato grazie all’inserimento dell’opera nel progetto della Quadrilatero. Il presidente del consiglio Ivo Costamagna si era detto particolarmente ottimista con un’ipotesi di apertura del cantiere già alla fine del 2015. Ma torna in auge l’idea del comitato secondo cui, visto che la tratta Civitanova Albacina è poco frequentata, si potrebbe inserire il capolinea in una stazione da realizzarsi in area commerciale zona Cuore adriatico da servire poi con bus navetta per il centro. Una soluzione che sarebbe più economica e non prevederebbe la realizzazione di un sottopasso. L’idea che era stata avanzata già alcuni anni addietro aveva mostrato delle criticità ed era stata abbandonata.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X