Carlo Casadidio


Utente dal
17/5/2013


Totale commenti
61

  • Confindustria, frase choc di Guzzini:
    «Dobbiamo venirne fuori
    Se qualcuno morirà pazienza»

    1 - Dic 15, 2020 - 12:30 Vai al commento »
    La felicità e la riscoperta dei limiti, in tempo di corona virus. Ognuno di noi, nei giorni di isolamento di questa primavera, ha scoperto improvvisamente quanto velocemente possa variare l’elenco delle priorità quotidiane. Viviamo nella società della crescita, dove produrre di più, implica necessariamente consumare di più, e per questo è necessario creare continuamente nuovi falsi bisogni che in realtà sono desideri. Il bisogno tuttavia, si identifica con lo scopo cui tende, non è estendibile all’infinito, perché finirebbe per contraddire se stesso: “ho sete, bevo, ho soddisfatto il mio bisogno”. Il desiderio invece non ha limiti, si rinnova all’infinito, almeno fin che dura la vita. Il consumo moderno implica una rincorsa senza fine a rinnovare il desiderio, il cui tratto specifico è l’insaziabilità e l’illimitatezza. La moderna civiltà capitalistica, ha istituito in un certo senso la cultura dell’illimitatezza. I Greci avevano un concetto, quello del limite, “peras”. Tendere a soddisfare ogni desiderio senza limiti, non riempie, ma svuota l’uomo. Nella tradizione del pensiero greco, il limite è strettamente legato al senso della misura, alla “phromesis” o prudenza, mentre l’illimitato è legato alla dismisura “hibrys”. Aderire alla cultura dell’illimitatezza ci porta a scordare la variabile “tempo a disposizione”, come durata della vita, unica, limitata e inaccertabile per ogni essere umano. In tempo di corona virus, chiusi in casa, abbiamo il tempo di riflettere e considerare con diverso valore il tempo che scorre, si prova a compilare “il conto della vita” dovremmo ricordarci di Atropo che in ogni istante potrebbe tagliare il filo della vita. Gli antichi greci (ancora loro) avevano quattro parole per indicare il tempo: tra queste καιρός (kairos), un periodo di tempo indeterminato nel quale "qualcosa" di speciale accade. Kairos significava anche "momento giusto o opportuno”. Questo è il tempo favorevole per cambiare. Non perdiamo l’occasione di riconoscerlo, non ignoriamo i segni che ci lancia, non sprechiamo l’occasione propizia, di non saper cogliere, ora, l’evidente kairologia di questo tempo. L’obiettivo è semplice: meno consumi materiali e più ricchezza interiore, meno belli fuori e più belli dentro meno ben essere e più ben vivere. Concludiamo scegliendo De Andrè, uno slogan che dovrà guidare le nostre scelte future: “Quello che non ho, è quel che non mi manca”.
  • Sfollati via dagli alberghi entro fine mese
    «Nessuno ci aveva avvertiti,
    questa vergogna deve finire»

    2 - Giu 12, 2020 - 21:39 Vai al commento »
    Signora Giombetti, premetto che sono di Tolentino e seguo da tempo la sua operosità, che tempestivamente ci informa non su quello che ha proposto, suggerito, prospettato o le future conseguenze dei provvedimenti ingiuste o discriminatori, ci comunica soltanto quello che è già accaduto. Questa notizia è l’ennesimo motivo d’indignazione cui oramai, siamo abituati. E’ evidente a tutti che il contesto di Tolentino potrebbe essere definito anomalo o bizzarro, tanto per utilizzare due eufemismi, se non fosse triste, doloroso e preoccupante, sotto ogni aspetto. Non sono sorpreso dalla sua attività, ma solo incuriosito, e per questo le rivolgo pubblicamente alcune domande. Lo chiedo perché qui e in altre occasioni ha citato numeri e dati, sui quali non abbiamo motivo di dubitare e che mi lascia perplesso, intendo l’economicità e congruità delle operazioni messe in atto dall’Amministrazione. Ha provato come Comitato a presentare una segnalazione alla Corte dei Conti, sulle spese sostenute dal Comune di Tolentino? Le ricordo che Il Decreto 33/2013 e segg. modificazioni, prevede OBBLIGATORIAMENTE, che nel sito del Comune su AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE siano pubblicati alla sezione INTERVENTI STRAORDINARI E DI EMERGENZA i provvedimenti contingibili e urgenti e più in generale provvedimenti di carattere straordinario adottati in caso di calamità o emergenze. https://www.comune.tolentino.mc.it/documenti-cms/?cat-documenti=interventi-straordinari-e-di-emergenza&a=emergenza Quello del Comune di Tolentino dal terremoto 2016 è ancora vuoto. Se è convinta che i costi sostenuti e le procedure adottate non abbiano rispettato la normativa, le ordinanze, i regolamenti, in una parola: la legge, ha presentato un qualsiasi esposto alla Magistratura? Mi associo quando afferma: “…paghiamo le scelte scellerate del Sindaco Pezzanesi”, ma delle scelte attuate per il terremoto, dal precedente e dall’attuale Governo cosa ne pensa? Che cosa pensa di chi percepisce il CAS dopo quasi quattro anni, e abitava in locazione? Che cosa pensa di chi, si trova in una sistemazione gratuita e percepisce il Cas? E dell’Ordinanza 614/2019, che continua a garantire (agli stessi) il diritto al 50%. Che cosa pensa del regalo concesso a tutti, danneggiati dal terremoto e non, del 60% di sconto, su imposte e contributi non versati per il terremoto? Tanto per suggerirne qualcuna. L’attuale capo della Protezione Civile, nominato nel 2017, risponde a questo Governo. Governo formato anche dal partito, con il quale Lei si è candidata alle amministrative del Comune di Tolentino, nell’anno 2017. https://www.ilrestodelcarlino.it/macerata/politica/elezioni-amministrative-2017-tolentino-1.3141442 “Niuna cosa nella società è giudicata, nè infatti riesce più vergognosa del vergognarsi”. Giacomo Leopardi Zibaldone di pensieri 29 luglio 1823. Concludo, concordo con lei, che sia censurabile avvertire le persone all’ultimo minuto, ma anche Lei avrebbe potuto avvertire prima, se lo avesse saputo, evidentemente non lo sapeva, si è accorta per caso, quando alla struttura di Tolentino non sono arrivati i pagamenti e glielo ha detto. Quindi ritorno all’inizio, le sue informazioni servono soltanto a fornirci la dose periodica di assuefazione all’indignazione. O come dice un mio amico, la sua azione: “NO JOA A GNENTE”.
  • «Ecobonus del 110%,
    una legge epocale»

    3 - Mag 21, 2020 - 15:26 Vai al commento »
    Premetto che non ho visto il video. A mio modesto parere il provvedimento non è solo ingiusto ma presenta aspetti inconciliabili ed è solo l’ennesima scappatoia del creativo di turno. La detrazione per i lavori simili già c’era da anni, in varie forme dal 50% 85% e anche la possibilità di cedere l’agevolazione mediante credito d’imposta ad altri soggetti. Pochissime imprese cioè solo quello con redditi alti hanno accettato o accetteranno il credito al posto del pagamento dei lavori effettuati. Idem per le banche. Il “superbonus” non è “a costo zero per i cittadini” come dichiari nell’articolo, “lo Stato ti restituisce più di quanto hai speso”. Chi è lo Stato? L’hai capito? Lo Stato siamo noi, anche chi compra il pane e paga l’iva al 4%. In momenti come questi chi pensa di fare lavori edili se non strettamente necessari? Ti rispondo io: “Chi ha soldi che non gli servono e principalmente, chi ha un reddito alto per poter approfittare della detrazione. Guadagnandoci.” Questa del superbonus è una “sola” per dirla alla romana, che va ad incrementare il debito pubblico e si riversa sul groppone dei meno abbienti. Una trovata senza prospettive, senza creare occupazione o cambiare strutturalmente il sistema produttivo, senza alcuna visione o progetto almeno per i prossimi 10-15 anni. Uno dei tanti espedienti del governo del cambiamento! Vedi gli innumerevoli bonus, che alla fine pagano i cittadini, tutti. A quando un progetto di edilizia pubblica per le scuole, per le carceri vergogna nazionale, per i trasporti, (tanto per citarne qualcuno), a parte Alitalia con 500mln nel Deceto 18/2020 e altri in arrivo? Lo Stato è preposto alla tutela dei cittadini (tutti) ma in questi momenti così difficili, la tutela deve essere prioritaria per più deboli e potenzialmente più a rischio, tra loro, adesso ci sono i piccoli e piccolissimi imprenditori e professionisti. Troppo poco e misure troppo generiche e inconsistenti per loro. Un esempio tra tutti: i 600 euro dati a tutti, infischiandosene del loro reddito e ignorando il rispetto della capacità contributiva prescritta dalla Costituzione. Da parte mia, posso solo provare un profondo senso di delusione e frustrazione, riuscirei a patire anche una profonda pena per chi decreta simili provvedimenti, se non fosse annullata da un impulso più “gastrico”. Realizzare un autentico cambiamento, richiede molta fatica, tempo, conoscenze, e impone l’assunzione di enormi responsabilità, che la politica non sa e non vuole assumersi. Nessuna alternativa, solo alternanza, mantenimento dei privilegi e ricerca di ulteriori vantaggi. Non avete tempo da perdere, la visione è sempre la stessa: da qui alle prossime elezioni.
  • «Con l’autocertificazione per le Sae
    c’è chi rischia di perdere la casetta»

    4 - Mag 8, 2020 - 19:11 Vai al commento »
    L'Ordinanza 614 è un pastrocchio e viola ogni principio di eguaglianza e capacità contributiva. Tra una conferenza stampa e l'altra cosa aspetta Borrelli ad abrogarla? Al nuovo Commissario qualcuno gliel'ha spiegata? I chiarimenti all'Ordinanza del Capo del Dipartimento n. 614 del 12 novembre 2019, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 19 novembre 2019. http://www.protezionecivile.gov.it/media-comunicazione/contact-center/domande-risposte/domande-e-risposte-terremoto-centro-italia/terremoto-centro-italia-contributo-di-autonoma-sistemazione-chiarimenti-ocdpc-614-del-12-novembre-2019
  • «In caso di contagi nei nostri comuni,
    noi sindaci dobbiamo essere informati»

    5 - Mar 16, 2020 - 19:05 Vai al commento »
    Legittima e condivisibile la richiesta del Sindaco. In situazioni straordinarie di emergenza come questa, a me pare che l'interesse collettivo, in questo caso quello della salute, sia preminente sull'interesse del singolo. Faccio solo un esempio: l'asintomatico che vive in condominio e sa di esserlo, ha quindi l'obbligo di stare in completo isolamento; non solo l'autorità sanitaria ma anche gli altri condomini dovrebbero saperlo, per controllarlo e tutelarsi. L'informazione è buon senso e protegge l'interesse collettivo o vogliamo ridurlo a mera violazione della privacy?
  • «Il Comune faccia lavorare
    chi ha il reddito di cittadinanza»

    6 - Gen 13, 2020 - 12:38 Vai al commento »
    Bravo Tacconi a ricordare le inadempienze e i ritardi della legge. Purtroppo con l'efficiente opera svolta dai navigator, i percettori del reddito di cittadinanza, sono impegnatissimi nel valutare le proposte di lavoro o addirittura già occupati, quindi dubito fortemente che ne rimanga qualcuno disponibile.
  • Scoperto a Tolentino
    un accampamento preistorico:
    risale a 11mila anni fa

    7 - Gen 7, 2020 - 19:35 Vai al commento »
    Tra 11.000 anni, gli archeologi ritroveranno i resti di un accampamento emergenziale, situato nella ex zona industriale Via Cristoforo Colombo di Tolentino, risalente all’Antropocene tardo, perfettamente conservato, in materiale plastico e acciaio, coperto da fanghi alluvionali, utilizzato per diversi anni, da una comunità di 200-250 persone, considerato tra i più importanti, e significativi del periodo post sismico.
  • Progetto esecutivo all’Ufficio ricostruzione
    per 2 nuove seggiovie a Frontignano
    Il costo è di mezzo milione di euro

    8 - Ott 4, 2019 - 19:06 Vai al commento »
    "...perseguire ogni azione utile a preservare il patrimonio della stazione turistica..." "...quali procedure seguire per lo smontaggio delle seggiole e custodia in luogo protetto..." Esprimo profonda ammirazione per la solerzia dei Sindaci, Direttore e Commissario nel preservare il patrimonio e, (speriamo di ricordarlo), restituire la stazione turistica agli utilizzatori.
  • Taglio nella montagna,
    il chilometro di strada
    che cambia il paesaggio

    9 - Mag 9, 2019 - 10:54 Vai al commento »
    Lavori indispensabili. In questa strada c'era il divieto di transito da anni, per pericolo di caduta massi, collega due frazioni praticamente disabitate, dopo il terremoto. Mentre la strada per gli impianti di Monte Prata e Castelluccio chiusa da due anni e mezzo. La solita manfrina "i soldi ci sono, sono stati stanziati e noi li spendiamo." Sindaco Falcucci rifiuti certe logiche e provi almeno a dimostrare di essere diverso. Sprecare risorse pubbliche solo perché norme sbagliate lo permettono, non aiuta nessuno. In quella strada continueranno a transitarci due auto al giorno e qualche trattore, che ci è sempre passato. Piuttosto, quando sentiremo lei e i suoi colleghi dei Comuni vicini parlare di fusione dei Comuni? A mio parere l'unica possibilità di progettare un futuro insieme, non per la sopravvivenza, ma per offrire alternative possibili a tutto il comprensorio, prima che anche gli ultimi, tenaci come le pietre, non rotolino verso il mare.
  • Legge di Bilancio:
    2,8 milioni per i piccoli comuni

    10 - Gen 15, 2019 - 19:14 Vai al commento »
    Ottimo provvedimento del Governo, che orgogliosamente, avanza sulla gloriosa strada del cambiamento. Con 100.000 euro a Comune (quelli grandi), potremo mettere in sicurezza tutte le cucce dei cani. DOSSIER DEL PARLAMENTO ALLA FINANZIARIA 27-12-2018 Il comma 107 assegna, per l'anno 2019, un contributo nel limite complessivo di 400 milioni di euro ai comuni, al fine di favorire gli investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e del patrimonio comunale. I contributi vengono assegnati, entro il 10 gennaio 2019, con decreto del Ministero dell'interno, ai comuni:  con popolazione inferiore ai 2.000 abitanti, nella misura di 40.000 euro ciascuno;  ai comuni con popolazione tra 2.000 e 5.000 abitanti, nella misura di 50.000 euro ciascuno;  ai comuni con popolazione tra 5.001 e 10.000 abitanti nella misura di 70.000 euro ciascuno;  ai comuni con popolazione tra 10.001 e 20.000 abitanti nella misura di 100.000 euro ciascuno. Entro il 15 gennaio 2019, il Ministero dell'interno dà comunicazione a ciascun comune dell'importo del contributo ad esso spettante. http://www.interno.gov.it/it/notizie/400-milioni-comuni-messa-sicurezza
  • Decreto Genova,
    Coltorti bacchetta Ceriscioli:
    «Basta infantili capricci serve serietà»

    11 - Nov 21, 2018 - 12:56 Vai al commento »
    A proposito del Decreto L.109/2018 (quello per Genova), non le sembra che contenga molto altro che l’emergenza? Alla faccia della Costituzione e dell’emergenza! Un solo spunto per tutto l’aver “riesumanto” all’Art. 25, la possibilità di definire la procedura di condono edilizio per Ischia, in base al primo condono quello di una legge del 1985. http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/01078630.pdf?fbclid=IwAR2tl64Ufuml7hFCpNIrsU9r5Z6yiCrr7yc2U3NQjqI2qGbPGJbTL71gimg La sua collega Terzoni, Vice presidente della commissione ambiente, in merito al sisma parla di: “Drammatica incapacità”, (Cr.M. 29/10/2018), oggi lei aggiunge: "Basta strumentalizzazioni: i cittadini che vivono nei Comuni interessati dal sisma esigono serietà”. A me pare che il suo Governo, in quanto alla prima dichiarazione, ha dimostrato di meritarsi un ruolo non secondario, sulla seconda, artisticamente parlando, non ha rivali. Ha dato prova di agire, in ambito istituzionale, come un attore consumato, addestrato ai palcoscenici, con la battuta ad effetto, sempre pronta. Il merito ovviamente va anche alle “fedeli spalle” su cui conta. Attendiamo frementi la prossima tournée parlamentare, nelle zone del sisma.
  • Beffa dell’invenduto, Terzoni:
    «Drammatica incapacità»

    12 - Ott 31, 2018 - 19:59 Vai al commento »
    A proposito di "Drammatica incapacità" come vice presidente della commissione ambiente, non le sembra che il Governo abbia fatto la sua parte, "riesumando" la possibilità di definire la procedura di condono edilizio per Ischia, in base al primo condono quello della Legge 47/1985? Mi riferisco all'art. 25 del Decreto L.109/2018, quello per Genova. Un Decreto che contiene di tutto, alla faccia della Costituzione e dell'emergenza! http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/01078630.pdf?fbclid=IwAR2tl64Ufuml7hFCpNIrsU9r5Z6yiCrr7yc2U3NQjqI2qGbPGJbTL71gimg
  • Parlamentarie a 5 Stelle:
    i primi nomi nel Maceratese

    13 - Gen 16, 2018 - 9:14 Vai al commento »
    Quod Deus avertat!
  • Bando sull’invenduto, Terzoni (M5S):
    “Sberleffo della Regione
    per chi ha la casa distrutta”

    14 - Set 13, 2017 - 10:29 Vai al commento »
    Onorevole il periodo delle lotte appassionate è proprio finito, ormai è consuetudine chiudere la stalla quando i buoi sono scappati, oltretutto sbagliando anche stalla. Comunicato stampa rivolto alle pance, attacco al pd e la coscienza è apposto Dal bando della Regione. REQUISITI CHE DEVONO POSSEDERE LE UNITA’ IMMOBILIARI Le proposte di vendita pervenute all’ERAP Marche (di seguito ERAP) saranno considerate ammissibili unicamente qualora gli alloggi offerti posseggano i seguenti requisiti: 1. Ubicazione nel territorio dei comuni della Regione Marche che hanno avuto edifici distrutti o danneggiati dagli eventi sismici occorsi a partire dal 24 agosto 2016;
  • Sisma, terzo decreto approvato
    Gentiloni: “Risorse consistenti”

    15 - Feb 2, 2017 - 17:08 Vai al commento »
    Le risorse, dice il premier "Sono molto, molto consistenti.Diverse centinaia di milioni. Ma non abbiamo un conto esatto dell'ammontare". ...Smettetela di fare danni. ...sui fondi disponibili, trova solo due miliardi effettivamente attivabili per la ricostruzione. Tutto il resto gira con la tecnica dei carri armati di Mussolini; ...L'Aquila è costata più o meno 13 miliardi, l'Emilia più o meno 13 miliardi. Signor Presidente, lei ha garantito la disponibilità dei fondi; torni qui la prossima volta, al più presto, ci dica dove li trova, come li trova... Giulio Tremonti aula del Senato 25-01-2017 da Italia Oggi
  • Sisma, Di Maio a Tolentino

    16 - Gen 29, 2017 - 13:55 Vai al commento »
    A chiudere la stalla.
  • Sorelle in bikini posano tra la neve:
    “Lo abbiamo fatto per sdrammatizzare”

    17 - Gen 18, 2017 - 20:50 Vai al commento »
    Anche a San Ginesio ci sono ritardi per ottenere le tensostrutture?
  • Legge sisma, Bisonni sulle ritenute:
    “Nessuna sospensione per chi lavora
    in ditte domiciliate fuori cratere”

    18 - Gen 13, 2017 - 12:36 Vai al commento »
    Anche se modificheranno la norma è comunque consigliabile non tenerne conto. Si tratta solo di sospensione, fino a settembre 2017. Le somme sospese e non versate, si dovranno restituire da ottobre 2017, in un'unica soluzione o in 18 rate. A quel punto la busta paga sarà molto magra.
  • Visso, tra crolli e neve
    il sorriso dei pasticcieri
    (foto/video)

    19 - Gen 9, 2017 - 11:38 Vai al commento »
    Al ritorno dalle escursioni, il vostro forno era una tappa fissa. Spero al più presto di ritornarci. Vi auguro tutto il meglio, anche questo passerà.
  • Tolentino pronta ad ospitare
    l’ufficio regionale per la ricostruzione

    20 - Dic 30, 2016 - 18:14 Vai al commento »
    La richiesta di delocalizzazione immediata e temporanea delle imprese prevista nell'ordinanza n. 9 (un mostro), del Commissario Errani scade oggi, mentre l'Ufficio Speciale per la ricostruzione a cui va inviata la richiesta ancora non c'è dopo 4 mesi dalla prima scossa. Gli imprenditori possono aspettare fiduciosi, le istituzioni faranno la loro parte. “Le risorse ci sono, il governo le ha stanziate. Bisogna che ci sia anche l’impegno di tutti per superare strozzature burocratiche e andare molto rapidamente.” Paolo Gentiloni CRONACHE MACERATESI 24-12-2016.
  • Case, non “casette”:
    il Consiglio regionale
    chiede l’acquisto dell’invenduto

    21 - Dic 1, 2016 - 9:36 Vai al commento »
    Acquistare le case invendute? Da chi? E con quali criteri? Dai costruttori? Mi sembra più ragionevole un provvedimento per concedere in locazione a prezzi equi, gli immobili inutilizzati, vista la situazione d'emergenza, per un periodo di almeno un anno. Proporre l'acquisto di immobili, non mi sembra rispettoso nei confronti dei centinaia di piccoli imprenditori in enorme difficoltà, ai quali nessuno andrà a comprare con soldi pubblici.
  • La scuola riapre dopo il sisma,
    nella notte arrivano i ladri:
    rubati 20mila euro di pc e tablet

    22 - Nov 29, 2016 - 15:28 Vai al commento »
    Perché non utilizzare i tanti volontari della protezione civile per organizzare dei turni di sorveglianza 24H?
  • Ricostruzione, Morgoni:
    “In provincia il grosso delle risorse,
    fondamentali le buste paga pesanti”

    23 - Nov 28, 2016 - 18:49 Vai al commento »
    Il Decreto 189/2016 è stato approvato solo al Senato. C'è un elenco di Comuni dove si è sospeso il versamento delle imposte e contributi, il secondo elenco (con la lista dei nuovi Comuni)deve ancora essere approvato con la conversione in Legge, quindi ad oggi si deve pagare. Non c'è nessun comunicato ufficiale che dica il contrario. Centinaia di piccole attività stanno scomparendo nell'attesa di qualche certezza, o almeno ricevere aiuti, per riaprire l'attività in strutture provvisorie nelle zone del centro storico dove gli immobili sono in gran parte inagibili. Questa è la priorità.
  • Il Senato ha approvato il decreto “Terremoto”

    24 - Nov 23, 2016 - 19:07 Vai al commento »
    Terremoto: ricostruzione e prevenzione? Solo incentivi fiscali. E se passa il decreto chi guadagna poco non ne ha diritto. http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/11/22/terremoto-ricostruzione-e-prevenzione-solo-incentivi-fiscali-e-se-passa-il-decreto-chi-guadagna-poco-non-ne-ha-diritto/3174683/ L'ART. 5 RICOSTRUZIONE PRIVATA Contributi erogati sotto forma di finanziamenti agevolati (comma 3) Il comma 3 disciplina l’erogazione dei contributi. In tal casi i contributi sono erogati con le modalità del finanziamento agevolato, sulla base di stati di avanzamento lavori (SAL) relativi all’esecuzione dei lavori, alle prestazioni di servizi e alle acquisizioni di beni necessari all’esecuzione degli interventi ammessi a contributo. Modalità di erogazione dei finanziamenti agevolati (commi 4-6 e 8) Il comma 4 consente alle banche di attingere alla provvista di liquidità fornita da Cassa Depositi e Prestiti al fine di concedere finanziamenti agevolati ai soggetti danneggiati dal sisma. Tali operazioni sono assistite da garanzia dello Stato. Il comma 5 dell’articolo in esame prevede, per i beneficiari dei finanziamenti agevolati, un credito di imposta, fruibile esclusivamente in compensazione.
  • Sisma, sentieri chiusi sui Sibillini
    Rischiosa l’ascesa al lago di Pilato

    25 - Set 1, 2016 - 10:34 Vai al commento »
    Escursione da evitare credo sia, tra le tante, anche Rio Sacro per le strettoie e le pareti rocciose a strapiombo in entrambi i lati. Chi in montagna ci va spesso, potrebbe segnalare i luoghi in cui ha notato frane o presenza di massi caduti al CAI o all'Ente parco.
  • Spunta un’insegna
    durante i lavori,
    verrà restaurata

    26 - Giu 29, 2016 - 20:17 Vai al commento »
    DAL SITO SHELL "Shell provides energy responsibly, helping the world move towards a future where the energy used causes minimal impact on the planet" "Shell fornisce energia in modo responsabile, aiutando il mondo a muoversi verso un futuro in cui l'energia utilizzata provoca un impatto minimo sul pianeta" DAL FATTO QUOTIDIANO Il giorno 18 Dicembre 2015 la corte d’appello di L’Aia ha dato il via libera a quattro contadini nigeriani che potranno procedere nel portare la Shell a processo in un tribunale olandese per disastri ambientali e infrazioni ai diritti umani in Nigeria. La Royal Dutch Shell è la prima azienda europea per fatturato 484,489 (in milioni di dollari. IL COMUNE DI TOLENTINO Conserva l'insegna del vecchio distributore e la fa sistemare alla compagnia. Vogliamo chiamarla pubblicità in progress?
  • Carloni: “No al referendum,
    presa in giro da 400 milioni”

    27 - Mar 23, 2016 - 9:09 Vai al commento »
    Se l'articolo ha riportato fedelmente le sue dichiarazioni, si dimostra solo un ignorante e disinformato.
  • Le mura di via Roma
    messe in sicurezza

    28 - Feb 25, 2016 - 13:10 Vai al commento »
    Il giorno 18 Dicembre 2015 la corte d’appello di L’Aia ha dato il via libera a quattro contadini nigeriani che potranno procedere nel portare la Shell a processo in un tribunale olandese per disastri ambientali e infrazioni ai diritti umani in Nigeria. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/12/22/nigeria-shell-a-processo-per-crimini-ambientali/2324755/ L'amministrazione di Tolentino invece gli offre uno spazio pubblicitario.
  • Laura Marcelli alle finali
    delle “Olimpiadi di Italiano”

    29 - Feb 24, 2016 - 11:33 Vai al commento »
    Complimenti, un bel traguardo e un ottimo inizio per la tua carriera.
  • Verso la fusione obbligatoria:
    a rischio 40 Comuni
    con meno di 5mila abitanti

    30 - Feb 19, 2016 - 10:55 Vai al commento »
    Se attuata velocemente, potrebbe rappresentare un primo passo verso il risparmio di risorse, da destinare al miglioramento dei servizi. Non va dimenticato l'aspetto culturale e la difesa della memoria e delle tradizioni local. Un'occasione per i piccoli Comuni di anticipare la mossa e fondersi in comprensori omogenei che abbiano più peso nelle decisioni future, soprattutto in quelle regionali. A rischiare (poco) sono le centinaia di poltrone, centri di potere, incarichi, clientelismi e sprechi.
  • Tutti i nodi del Vaccaj,
    in ghiacciaia i fondi per ricostruirlo:
    “Vanno reintegrati dai residui attivi”

    31 - Gen 16, 2016 - 19:24 Vai al commento »
    Il Sindaco Pezzanesi dopo le precedenti funambolesche dichiarazioni, comincia ad ammettere che i soldi c'erano fin dal 2011 e come in precedenza scritto anche da Prugni erano vincolati per i lavori del Vaccaj, ma si potevano utilizzare, come è stato fatto, a patto e per norma di legge di rimetterli al loro posto ogni fine anno, come risulta dai rendiconti trasmessi alla Ragioneria dello Stato fino al 31/12/2014. L'altra opposizione invece "non parvenu", si limita alle battute ironiche, ma avrebbe poco da ridere, visto che dopo 3 anni e mezzo in Consiglio il suo interessamento per le sorti del teatro sono consistite in due mozioni striminzite: una del novembre 2012 per l'intitolazione del foyer e l'altra del giugno 2013, per la messa in sicurezza del sipario. Sui numeri? Milioni a caso, fanno sempre effetto sul pubblico. http://www.picchionews.it/per-i-cittadini-in-movimento-la-ricostruzione-del-vaccaj-non-e-una-priorita-del-comune/
  • Disegna punti interrogativi
    sulla facciata del Vaccaj, denunciata

    32 - Gen 15, 2016 - 12:19 Vai al commento »
    Voleva chiedere all'amministrazione quando finiranno i lavori, visto che nessuno risponde. http://www.picchionews.it/per-i-cittadini-in-movimento-la-ricostruzione-del-vaccaj-non-e-una-priorita-del-comune/
  • Addio all’archeologa
    Giovanna Maria Fabrini
    E’ stata a lungo docente a Unimc

    33 - Gen 14, 2016 - 19:10 Vai al commento »
    La ricordo con simpatia, durante una visita a Pompei dove fece da guida al corso per operatori dei beni culturali indirizzo archeologico, e durante gli scavi ad Urbs Salvia, una persona gentile, cortese e preparata. Ricordo un aneddoto: come riuscisse a sorprendere tutti e in particolare le ragazze, quando nello scavo, anche in mezzo alla polvere e al fango, riuscisse a mantenersi pulita e impeccabile. Le mie più sentite condoglianze.
  • Impara le tecniche di primo soccorso
    e un mese dopo salva una vita

    34 - Gen 14, 2016 - 10:29 Vai al commento »
    Davvero una bella notizia, bravo, ottimo esempio di come la scuola serve e i comportamenti fanno la differenza.
  • “Salviamo il Green” al sindaco:
    “Strumentalizza la decisione del Tar”

    35 - Nov 22, 2015 - 18:46 Vai al commento »
    Situazioni simili potrebbero evitarsi solo con un preventivo e reale coinvolgimento dei cittadini nella realizzazione di nuove opere. Per reale coinvolgimento, intendo un processo partecipativo che preveda stabilmente un luogo fisico dove si possano esaminare con largo anticipo i progetti delle Amministrazioni, dove si organizzino incontri, con personale tecnico, per raccogliere suggerimenti, osservazioni, critiche, in un periodo ragionevolmente lungo e soltanto dopo passare alla fase decisionale presentando il progetto definitivo, oppure abbandonare l'idea perché in contrasto con la volontà della maggioranza. Il Piano regolatore generale del Comune dovrebbe essere progettato insieme ai cittadini e accessibile gratuitamente on line.
  • Il gruppo M5S in Regione difende Bisonni
    “Ha rispettato regole e impegni”

    36 - Nov 6, 2015 - 11:08 Vai al commento »
    @ Sparapani Ho sempre apprezzato i tuoi commenti molto diretti e sinceri, ma questa volta dissento totalmente. I "diktat jesini" sono la filastrocca utilizzata da sempre dalle volpi, che si auto proclamano prefetti della congregazione della fede M5S, ma che non arrivano mai all'uva. Da un po' di tempo si sta discutendo che la buona volontà e l'onestà non sono sufficienti, ci vuole anche la conoscenza e competenza, si deve riuscire a formulare proposte reali e diffondere consapevolezza. Molti di quelli che si prestano a questi attacchi, ignorano o boicottano le iniziative concrete, non approfondiscono nessun argomento, sono poco inclini al confronto, disturbano le riunioni tematiche che con tanta fatica si cerca di organizzare sul territorio, non producono niente nell'interesse della collettività. Su una cosa tuttavia siamo d'accordo: " Per alcuni il movimento è solo ricerca di visibilitá, poltrone e potere." I tanti zero che li seguono fanno il resto.
  • Scontro interno tra i grillini:
    chieste le dimissioni di Bisonni

    37 - Nov 5, 2015 - 12:12 Vai al commento »
    Il M5S non sono i gruppi, gruppetti e pag Facebook. Il M5S sono tutti i cittadini che hanno votato M5S. Questa nota è la forma vuota che diventa sostanza, illude chi l'ha scritta, che rappresenti qualcosa o qualcuno, che stia per davvero comunicando qualcosa a qualcuno, ma non è vero. Sta solo facendo a se stesso il resoconto della propria inutilità.
  • Arriva Roberto Benigni
    Folla in delirio ad Apiro

    38 - Ott 18, 2015 - 21:22 Vai al commento »
    I BUONI PARENTI I buon parenti, dica chi dir vuole, a chi ne può aver, sono i fiorini: quei son fratei carnali e ver cugini, e padre e madre, figliuoli e figliuole. Quei son parenti, che nessun sen dole, bei vestimenti, cavalli e ronzini: per cui t’inchinan franceschi e latini, baroni, cavalier, dottor di scuole. Quei ti fanno star chiaro e pien d’ardire, e venir fatti tutti i tuoi talenti, che si pon far nel mondo né seguire. Però non dica l’uomo: – I’ ho parenti – ché s’e’ non ha denari, e’ può ben dire: -o nacqui come fungo a’ tuoni e venti! CECCO ANGIOLIERI
  • Bisonni, M5s: “Mozione contro
    qualsiasi forma di combustione”

    39 - Set 8, 2015 - 21:26 Vai al commento »
    Contro l'articolo 35 dello Sblocca Italia, è in corso la raccolta di firme per il Referendum abrogativo, difficilmente si riuscirà a raccoglierle entro il 30/09. Il referendum popolare per deliberare l'abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge può essere indetto anche QUANDO LO RICHIEDONO cinquecentomila elettori o CINQUE CONSIGLI REGIONALI. Proponete al Consiglio di pronunciarsi sul referendum, metteteli con le spalle al muro. Informate i cittadini su questa iniziativa, spiegando cosa prevede lo sblocca Italia, organizzando una giornata con banchetti in tutte le Marche.
  • Fioretti: “Inceneritore nelle Marche? Proposta scellerata”

    40 - Ago 11, 2015 - 14:08 Vai al commento »
    Ritengo Gianluca Fioretti sincero, competente e degno di stima, tutte qualità che nel pd sono considerate "nocive" a chi le possiede. Anche la chiesa nell'enciclica di Papa Francesco, Laudato sì,esprime idee molto chiare che sono in antitesi con tutte le scelte del governo: carburanti fossili, rifiuti, inceneritori, crescita infinita, devastazione del paesaggio, . Per i non credenti questa svolta è comunque condivisibile perché recepisce (finalmente) in maniera univoca, uno studio del 1972 "Limiti dello sviluppo", Occorre ripensare tutti i meccanismi che governano il sistema produttivo, pena andare incontro a un collasso ambientale per il quale non ci sono soluzioni tecnologiche.
  • Legambiente al fianco del Cosmari:
    “Punto di riferimento per la regione”

    41 - Lug 16, 2015 - 10:42 Vai al commento »
    Legambiente un concentrato di ipocrisia, il cui ex presidente Ermete Realacci è anche il presidente della commissione ambiente della Camera, uno che ha votato a favore del D. L. 133/2014 “sblocca Italia” convertito nella L. n. 164/2014. La legge prevede che tutte le norme che difendano paesaggi ed ambiente possano essere scavalcate per opere di stoccaggio, trivellazione e simili che riguardino idrocarburi.. Se il proprietario del terreno dove costruire l’impianto non la vuole vendere? Nessun problema, c’e’ l’esproprio per pubblica utilità, urgenza e indifferibilità. Lo Sblocca Italia riconosce “il carattere strategico delle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi e quelle di stoccaggio sotterraneo di gas naturale, delineando quindi procedure chiare ma commisurate alla natura di pubblica utilità, urgenza e indifferibilità”.
  • Giunta regionale, Fiordomo:
    “Ceriscioli scelga tra i più votati”

    42 - Giu 12, 2015 - 19:36 Vai al commento »
    Che ogni "libera scelta" del neo presidente.... nel conferimento degli assessorati esterni .... solo ai consiglieri eletti con il maggior numero di voti in ogni provincia ..... Qualcuno estraneo al pd, scelto dopo una pubblica selezione con i titoli idonei, competente esperto e incensurato? Opzione non prevista! Un atto contro natura.
  • Carla Messi attacca il voto di scambio:
    “Scegliete gli onesti, non chi fa favori”

    43 - Mag 28, 2015 - 11:58 Vai al commento »
    E’ necessario rendere obbligatorio un processo di informazione, confronto pubblico e partecipazione reale, preventivi, cioè che si svolgano prima di elaborare un progetto, o di un’opera o di un intervento, quando “tutte le diverse opzioni sono ancora possibili”, o anche in fasi successive ma comunque non oltre l’avvio della progettazione definitiva. Attivare un largo confronto, preventivo, con i cittadini, rende possibile, arricchire e migliorare la qualità delle decisioni, accrescere la loro effettiva portata, serve per attenuare o eliminare i conflitti che, in molti casi, rallentano o bloccano i processi decisionali. Serve ad attuare il bene comune anche secondo il principio di sussidiarietà.
  • “Poco cemento, la galleria può cascare”
    La denuncia di un operaio
    nel cantiere della Quadrilatero

    44 - Apr 10, 2015 - 13:11 Vai al commento »
    Forse saranno affermazioni difficilmente confermabili, e la costruzione sempre a regola d'arte, almeno fino a quando i controlli sul materiale (calcestruzzo-ferro etc.) si fanno a campione o su un determinato campione, pronto e magari fornito dallo stesso fornitore-appaltatore che esegue i lavori, come mi risulta, sia per per le opere eseguite tra privati. Chi lascia la strada vecchia per la nuova, sa quel che lascia non sa quel che trova!
  • Sabina Guzzanti scuote il Cinema Italia
    con la Trattativa Stato-mafia
    Pronta la lista dei 5 Stelle

    45 - Apr 2, 2015 - 19:08 Vai al commento »
    La Guzzanti non ha affatto descritto la rai a livello della BBC. Ha detto che fino a qualche anno fa esisteva una tv diversa, dinamica, frizzante, dove esisteva un'informazione che pur sotto l'influsso della politica, era comunque di buona qualità. Ha detto che c'erano dei buoni giornalisti, molti di loro ci sono ancora ma dovrebbero vergognarsi per il livello di accondiscendenza e sudditanza raggiunti. Su B. Provenzano credo che f. i non lo abbia tradito. Semplicemente chi ha deciso di farlo catturare sono gli stessi che hanno il merito di aver suggerito gli accordi con f.i., facendo catturare allo stesso modo Riina. La nova versione della mafia non ha bisogno dei provenzano, ha bisogno di laureati. Per abbozzare un'interpretazione non univoca degli obiettivi della trattativa ci sarebbe bisogno di un'infinità di risposte, che purtroppo ancora non abbiamo, ad esempio il contenuto delle registrazioni della telefonata tra napo e manci. In difetto restano solo fatti e vittime, questi nessuno li può negare.
  • Ancora in pochi sulla superstrada
    nella speranza dei capannoni industriali

    46 - Gen 28, 2015 - 13:14 Vai al commento »
    Distruggendo il nostro paesaggio rischiamo di perdere definitivamente anche una gigantesca occasione economica, in un momento in cui bisogna rivedere il modello di sviluppo consolidato e purtroppo fallimentare adottato fino ad oggi. Tra qualche anno, quando il paesaggio già ferito dell'altopiano sarà completamente devastato da capannoni vuoti, pseudo centri commerciali e "le menti eccelse" saranno riuscite a trasformare un luogo unico in qualcosa di orribilmente simile a tanti altri della Regione, ne riparleremo. Intanto illudiamo chi ci abita, fino adesso ha funzionato. Tra le priorità non c'è lo sviluppo imposto su modelli standard, ma la rivendicazione di un diritto cronicamente disatteso in Italia: quello alla trasparenza e alla partecipazione alle decisioni che riguardano il territorio. Purtroppo soltanto sensibilizzando e tenendo conto della percezione di chi ci vive, si può legittimare una battaglia per la tutela del paesaggio e qui scivoliamo nella questione culturale. Il comportamento politico e culturale che potrebbe rivoluzionare il nostro paese, con riferimento al merito, è purtroppo ancora influenzato dalla nostra tradizione culturale clientelare, della cultura degli amici degli amici, della politica delle lobby politiche, che mettono le persone sbagliate nei posti sbagliati, gli incapaci a gestire cose molto delicate e per le quali occorrono competenze e senso civico.
  • Cosmari, convergenza
    su Ciurlanti presidente
    I nomi dei prossimi consiglieri

    47 - Dic 27, 2014 - 13:26 Vai al commento »
    Si è appena conclusa l'assemblea del COSMARI. Trsformato in srl con uno statuto confezionato su misura, che lascia aperta ogni opzione alle future modifiche di legge, con un'impronta privatistica e neanche un accenno alla salvaguardia dell'ambiente (nel precedente c'era ma è servito a poco), il cda frutto di nomine e equa spartizione tra i partiti, possibilità di creare altre società partecipate e controllate per "valorizzare" oltre ai rifiuti anche i dipendenti, (dirigenti?) tanto per citarne qualcuna. Presentato un emendamento salva coscienza, di nessuna influenza sulla gestione.
  • Burchio: minacce al sindaco Montali
    Al setaccio le delibere della giunta Ubaldi

    48 - Dic 6, 2014 - 20:23 Vai al commento »
    Massima solidarietà. Adesso tocca ai cittadini dimostrare con i fatti, la vicinanza e la solidarietà a chi ha saputo dire "no" nell'interesse della collettività.
  • Rinegoziazione mutui, Pezzanesi:
    “Ci hanno lasciato più di 29 milioni di debiti”

    49 - Dic 2, 2014 - 16:34 Vai al commento »
    L'assessora Luconi è sempre molto precisa nelle spiegazioni in playback che ci fornisce, tuttavia chiunque può facilmente verificare che nel bilancio di previsione 2014, i mutui e altri debiti in ammortamento sono 192, http://www.comune.tolentino.mc.it/bilanci-cms/bilancio-di-previsione-2014/. Mentre come dice sibillinamente l'organo di revisione: "Si rileva una modesta riduzione del debito, nonostante l'incremento dell'aumento dell'indebitamento avvenuto nel corso dell'esercizio 2013" (cfr. pag 38 del pdf nel parere dell'organo di revisione).
  • Ennio Flaiano,
    un marchigiano di passaggio

    50 - Nov 20, 2014 - 19:27 Vai al commento »
    Apprezzando Flaiano, ho trovato l'articolo interessante. Del tutto fuori luogo invece, la sua conclusione meteorologica. Non fermarsi alla simpatica citazione di D'Azeglio, ha rovinato tutto.
  • Cosmari, via alla trasformazione societaria
    I sindaci chiedono la riduzione delle tariffe

    51 - Nov 3, 2014 - 10:49 Vai al commento »
    "L’obbiettivo di erodere progressivamente il debito….. sia attraverso l’individuazione di nuove risorse……sia con l’accensione di mutui finora negati dalle banche…." Diminuire i debiti con l’accensione di mutui!!!!!!!!!!!!!! E se invece provassimo con la programmazione, l'efficienza, il risparmio?
  • Marconi: “Cosmari riferimento per l’intera Regione”

    52 - Ott 3, 2014 - 21:40 Vai al commento »
    Il consigliere si che se ne intende, siamo in buone mani. Qualcuno apprezzerà la sua sincera presa di posizione in difesa dell'ambiente. Alle prossime elezioni regionali la sosterranno fiduciosi e riconoscenti. Tritarifiuti e trasforma rifiuti, (leggi produzione di CSS?) Per bruciarli in qualche ex cementificio?
  • Sentenze Biogas, Viridis:
    “Una sconfitta che nasconde due vittorie”

    53 - Set 25, 2014 - 18:55 Vai al commento »
    "Tutto ciò ci lascia dunque ben sperare nel rinnovamento dei titoli autorizzativi dei nostri impianti e nel giusto riconoscimento dei danni ingiustamente subiti in conseguenza dell'operato degli Enti che saranno giudicati responsabili". Cos'è? Un suggerimento o un pizzino?
  • Biogas, Spacca in consiglio:
    “La Regione è soggetto offeso,
    ci costituiamo parte civile”

    54 - Set 9, 2014 - 18:30 Vai al commento »
    La vicenda ha danneggiato tutti i cittadini e non solo i cittadini marchigiani. I 48 milioni di risarcimenti richiesti, sono tuttavia un importo molto inferiore ai contributi pubblici che si dovrebbero erogare per i prossimi anni, alle società titolari degli impianti a biogas. Resta da vedere chi di loro pagherà (penalmente e civilmente), nell'eventualità che venissero accertate responsabilità personali di chi ha concesso le autorizzazioni.
  • Viridis energia a Lambertucci e Morgoni:
    “Scelte scellerate, danno erariale
    da 1,5 miliardi di euro”

    55 - Ago 12, 2014 - 12:32 Vai al commento »
    Sig.ra Calvigioni lei si sarà anche opposta agli impianti a biogas nel suo Comune, ma trovo alquanto bizzarro, che in veste di membro del Consiglio delle Autonomie locali, le nella seduta del 14-03-2012 abbia espresso parere favorevole (se era presente) alle modifiche in fatto di "Disciplina regionale della valutazione di impatto ambientale VIA" poi diventata la L. R. n. 3/2012 del 26/03/2012, che ha dato origine a tutta questa vicenda. Seconda bizzarria: "perché nell'assemblea del COSMARI si è espressa favorevolmente alla costruzione di impianti a biogas?
  • AAA cercasi candidato sindaco

    56 - Ago 1, 2014 - 16:08 Vai al commento »
    " .....i dirigenti del PD maceratese dovrebbero avere bene a mente queste parole e dovrebbero soprattutto agire di conseguenza,...." Quando Berlinguer pronunciava queste frasi Matteo aveva 1 anno figlio di un noto democristiano e il pd o almeno chi decide, è ormai un'altra cosa rispetto a Berlinguer.
  • Biogas speculativo
    La politica è complice

    57 - Lug 23, 2014 - 13:14 Vai al commento »
    Se i cittadini si ricordassero della Costituzione, afferrandone il senso chiarissimo e attualissimo, facendo seguire i comportamenti alle parole, non avremmo a che fare con questi fatti, ma soprattutto con questi politici. Art. 41. L'iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali.
  • Scandalo biogas,
    i tre funzionari predisposero
    “leggi consapevolmente incostituzionali”

    58 - Lug 21, 2014 - 10:42 Vai al commento »
    Assemblea pubblica sulle centrali a Biogas questa sera a Loro Piceno h. 21,15 http://terrenostremarche.files.wordpress.com/2014/07/assemblea-loro-piceno_21-07-2014.jpg
  • Prosegue la battaglia del biogas
    tra omissioni, bugie e millantati crediti

    59 - Mar 7, 2014 - 10:13 Vai al commento »
    "Le omissioni e frottole si sprecano..." scrive l'autore, in queste parole si condensa tutto il succo della vicenda. I sindaci che  si sono opposti alle biogas nel loro Comune, tutti indistintamente (solo due le astensioni) hanno approvato il progetto di  due impianti a biogas al COSMARI e la produzione di CSS, rifiuti da bruciare negli inceneritori.  Tutto verificabile dai verbali cosmari, che sono in rete.
  • Microchip, discarica e razionalizzazione
    I primi obiettivi del nuovo Cda Cosmari

    60 - Dic 19, 2013 - 15:38 Vai al commento »
    Perché i 57 sindaci hanno votato all'unanimità l'acquisto di un ramo della SMEA al prezzo di 1.200.000,00 più 321.000,.. per  tfr dei dipendenti compresi i 5 dirigenti (figure apicali) più un leasing di 500.000,00, quando nel verbale di assemblea COSMARI n. 4 del 20/06/2013 c'è un parere legale in risposta a quattro quesiti, dal quale emerge chiaramente che  il cosmari poteva assumere l'affidamento diretto della gestione dei rifiuti da parte dell'ATA anche in presenza di altri soggetti (SMEA)?   
  • La preside della Don Bosco:
    “E’ stato un attacco indegno”

    61 - Nov 25, 2013 - 13:23 Vai al commento »
    L'attacco è ancora più indegno, perché prima si rilasciano dichiarazioni alla stampa e poi si accettano addirittura le spiegazioni e scuse del vice preside Prof. Brachetti. Gli amministratori che le hanno rilasciate e quanti non si sono dissociati pubblicamente, hanno dimostrato ancora una volta la loro grossolanità culturale e palese malafede. Se per qualcuno di loro, non c'era bisogno di ulteriori prove, per altri è una sorpresa sconcertante, che li accumuna tutti in questo attacco immotivato e ignobile, proprio perché fonte di ignoranza.  Esprimo tutta la mia personale solidarietà all'Istituto e a tutto il personale.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy