La Maceratese scarica Mandorlini
Giocherà nella Folgore Falerone

SERIE D - La società biancorossa sulla decisione di mandarlo in prestito: "Qui avrebbe corso il rischio di giocare poco. Non si tratta di un addio ma soltanto di un arrivederci"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Andrea Mandorlini

Andrea Mandorlini

di Andrea Busiello

A conferma di quanto scritto ieri da Cronache Maceratesi (leggi l’articolo), la Maceratese interviene in merito alla questione per spiegare il motivo di mandare in prestito Andrea Mandorlini: “Il giocatore ha scelto, non senza essere criticato, di passare dal Tolentino alla Maceratese per la stagione 2014-15 – si legge nella nota emanata dalla società – Scelta condivisa dallo staff tecnico biancorosso. Dato però che il reparto offensivo attuale della Maceratese è composto da un discreto numero di altrettanto qualificate pedine (si è scoperto solo adesso o lo si sapeva sin dal suo acquisto?) e che l’ex cremisi avrebbe corso il rischio di essere utilizzato nel torneo di serie D con un minutaggio non proporzionale al suo indubbio valore, la società ha deciso di cederlo in prestito in una squadra dove l’attaccnte abbia la reale possibilità di dimostrare con continuità tutte le sue doti. Mandorlini resta un patrimonio della Maceratese e gli auguriamo di tornare con un bagaglio di esperienza ancora più ampio ed articolato. Per Mandorlini, quindi, non si tratta di un addio, ma soltanto di un arrivederci”. L’attaccante ex Tolentino nel pomeriggio odierno ha svolto la prima seduta di allenamento alla Folgore Falerone (Eccellenza). Per l’ufficializzazione del suo approdo alla formazione fermana mancano solo alcuni dettagli burocratici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X