Capponi non piace alla Lambertucci
“A Treia il Pd non appoggia il Laboratorio Marche”

ELEZIONI COMUNALI - La segretaria provinciale fa sapere: "La partecipazione di aderenti del Partito Democratico a sostegno dell'ex presidente della Provincia sarà inteso solo a titolo personale e non politico". Fuori dai giochi Federica Santalucia: "Non ho nessun interesse e non ho mai partecipato alla vita politica del Comune"
- caricamento letture
Teresa Lambertucci, segretario provinciale del Pd

Teresa Lambertucci, segretario provinciale del Pd

di Alessandra Pierini

Inutile dire che la politica treiese è in fermento in vista delle comunali del 24 e 25 maggio. A dimostrarlo le reazioni e il dibattito scaturiti in seguito alla notizia della ricandidatura di Franco Capponi come esponente del Laboratorio Marche (leggi l’articolo). Sulla discesa in campo dell’ex presidente della Provincia che, secondo i bene informati, sarà affiancato dalla componente cuperliana del Pd, interviene il segretario provinciale Teresa Lambertucci. « Apprendo da Cronache Maceratesi  che “per le amministrative di Treia sta prendendo più piede l’ipotesi […] Franco Capponi per il binomio PD-UDC, noto come Laboratorio Marche […]”. Ribadisco e sottolineo subito che il Partito Democratico non ha nulla a che vedere con la lista di Franco Capponi, già consigliere regionale per Forza Italia, già presidente della provincia di Macerata per il Pdl, già sindaco di Treia per il centrodestra, già esponente Dc e Udc, nonché di recente candidato al parlamento per la lista Scelta Civica con Monti per l’Italia. Il Partito Democratico in provincia di Macerata è impegnato nella costruzione di liste con il proprio simbolo o con simboli di liste civiche, che non richiamino, neppure indirettamente, le elezioni regionali del 2015, come maliziosamente sembra intendere la denominazione capponiana “Laboratorio Marche”.

Franco Capponi

Franco Capponi

Pertanto, qualora confermata, la partecipazione di aderenti al PD a tale coalizione deve essere intesa come adesione a mero titolo personale e non a titolo politico, visto che il coordinamento cittadino del Partito Democratico, allargato alla partecipazione dell’associazione politico-culturale “Treia Adesso” (espressione dell’area Matteo Renzi), ha ufficializzato di non appoggiare il “Laboratorio Marche” e la conseguente candidatura di Franco Capponi. La segreteria provinciale PD è in stretto e costante contatto con il coordinatore cittadino Alberto Spurio Pompili e con il presidente dell’Associazione “Treia Adesso”, professor Alberto Meriggi, perché entrambe le realtà sono impegnate nella costruzione di una proposta di rinnovamento dei linguaggi politici e di innovazione di un agire amministrativo che, fin qui, ha prodotto lo stallo amministrativo, le dimissioni del sindaco Santalucia e il conseguente commissariamento prefettizio. Da quanto mi risulta è imminente la presentazione a Treia di una lista civica sostenuta ufficialmente sia dal PD che dall’Associazione “Treia Adesso”, nonché da coloro che ne hanno condiviso programma e contenuti».

Situazione ancora nebulosa nel centrodestra che sta lavorando alla lista In movimento che, secondo le indiscrezioni, dovrebbe raccogliere giovani esponenti e new entry. Si chiama fuori dai giochi Federica Santalucia, figlia dell’ex sindaco. «Oggi ho appreso con estremo stupore che è stata pubblicata la notizia di un mio coinvolgimento diretto nelle prossime elezioni amministrative del Comune di Treia, quale candidata sindaco della lista del centrodestra. Ritengo tale notizia destituita di qualsiasi fondamento e sfacciatamente preordinata ad attivare un strategia politico-elettorale di cui non voglio essere protagonista né, tantomeno, strumento per il raggiungimento di secondi fini. Ciò in quanto, come sa chi ben mi conosce, non ho mai mostrato alcun interesse né partecipato alla vita politica attiva del Comune, non ho mai, anche per ragioni professionali, espresso di prediligere alcun schieramento politico, salvo occasionali partecipazioni ad iniziative poste in essere da amici personali e, soprattutto, non ho mai avuto alcun contatto od incontro pre-elettorale con i personaggi associati al mio nome nell’articolo in questione».
Insomma l’unico faro resta Daniela Cammertoni che con il suo “Futuro nel cuore” ha già da tempo iniziato la sua campagna elettorale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X