Maceratese, in piazza l’affetto della città
La Tardella: “Vi voglio tutti presidenti”

Grande entusiasmo alla presentazione della squadra. La presidente, colpita da Daspo, si è rivolta ai tifosi: "Sarete voi a rappresentarmi allo stadio". Fischi per l'assessore Canesin ma c'è aria di disgelo tra Amministrazione e società
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Maceratese_Presentazione-0

La Maceratese 2013/2014

Maceratese_Presentazione (9)

L’assessore Alferio Canesin è stato accolto tra i fischi

 

Quasi mille tifosi hanno gremito nella serata piazza Vittorio Veneto per il vernissage ufficiale della nuova Maceratese. Una vera e propria festa per salutare l’avvio della stagione che inizierà domenica all’Helvia Recina alle 18 con la gara di Coppa Italia contro il Matelica. Sono saliti sul palco tutti i ragazzi delle formazioni del settore giovanile e della scuola calcio prima della presentazione della squadra che parteciperà al campionato di serie D dopo aver concluso brillantemente l’ultima stagione con la vittoria dei play off. “Questa Maceratese è costruita per fare bene – ha commentato l’allenatore Guido Di Fabio – Sarà difficile sostituire un giocatore del livello di Melchiorri ma questo gruppo ha tutte le carte in regola per giocarsela con formazioni come Ancona, Fermana e Termoli che ambiscono al salto di categoria”.

Applausi per tutti i giocatori, in particolare per il neoacquisto Davide Borrelli, centrocampista proveniente dall’Ancona e per l’attaccante Mario Orta. In attesa degli ultimi colpi di mercato (vicina la firma del difensore ex Sambenedettese Alex Marini, si cerca anche un altro attaccante e qualche under per completare la rosa) la presidente Maria Francesca Tardella si è detta soddisfatta dell’organico e ha lanciato un chiaro messaggio: “Questa piazza merita altri palcoscenici, non vogliamo precluderci il sogno di andare tra i professionisti”.

Maceratese_Presentazione (18)

Maceratese_Presentazione (5)

Il sindaco Romano Carancini ha sottolineato l’importanza del settore giovanile

 

Sul palco anche il sindaco Romano Carancini che ha sottolineato l’importanza del lavoro che si sta facendo per il settore giovanile. Fragorosi fischi hanno invece accolto l’assessore allo sport Alferio Canesin che riesce solo a dire:  “Spero che queste polemiche finiscano presto, i lavori allo stadio li stiamo facendo, non ho da rimproverarmi niente”. L’assessore in un secondo momento viene difeso dalla presidente Tardella: “Ho visto tutte le partite assieme a Canesin, è un mio amico e un amico della Maceratese e non ha meritato quello che è successo stasera. Mi scuso da parte di tutti”. Dunque sembra sia tornata serenità tra la società e l’amministrazione dopo le recenti vicende che hanno portato la Tardella ad incontrare il sindaco Nelia Calvigioni per portare la Maceratese a giocare a Corridonia a causa delle difficili condizioni dell’Helvia Recina.

 

Maceratese_Presentazione (23)

Grandi applausi per la presidente Maria Francesca Tardella

La presidentessa, accolta sempre da grandi applausi, è poi tornata a parlare del Daspo ricevuto la scorsa settimana: “Io non potrò venire mai allo stadio quest’anno e vorrei che ognuno di voi mi rappresentasse come presidente della Maceratese. Sarò lontana dallo stadio ma non mollerò di una virgola”. La Tardella ha ringraziato la tifoseria per la correttezza dimostrata nella passata stagione e ha invitato a continuare su questa strada, soprattutto in vista dei derby, quello con la Civitanovese in primis.

Grandi applausi anche per Federico Melchiorri, intervenuto con un videomessaggio per portare il suo sostegno alla Maceratese dopo il suo trasferimento al Padova, in serie B. Hanno preso parte alla festa biancorossa anche gli assessori provinciali Giovanni Torresi e Massimiliano Bianchini. Quest’ultimo ha mandato un abbraccio a Gianni Piangiarelli, dirigente della Maceratese che è ricoverato all’ospedale di Macerata per un malore. In tanti si sono uniti al saluto per testimoniare la vicinanza a un uomo simbolo della nuova storia biancorossa.

(redazione CM)

(foto-servizio di Lucrezia Benfatto)

***

Maceratese_Presentazione (20)

I neoacquisti Borrelli e Ruffini, provenienti dall’Ancona

 

LA ROSA DELLA MACERATESE 2013/2014

PORTIERI: Federico Coccia (classe 1994, dal Montegiorgio), Luigi Turbacci (1993, dall’Astrea), Connor Caswell (1996, dal Tolentino).

DIFENSORI: Francesco Donzelli (1994, confermato), Luca Arcolai (1980, confermato), Mattia Benfatto (1986, confermato), Damiano Cervigni (1996, dalla juniores), Alessandro Ciuffetti ( 1996, dal Potenza Picena), Alessio De Cicco (1995, dal Fonte Nuova), Alessandro Santini (1981, dalla Vis Pesaro), Davide Riganelli (1996, dalla juniores).

CENTROCAMPISTI: Yassine Belkaid (1988, dal Fossombrone), Davide Borrelli (1985, dall’Ancona), Edoardo Gagliardini (1994, dalla Vis Macerata), Ettore Ionni (1982, dal Tolentino), Andrea Lattanzi (1994, confermato), Lorenzo Perfetti (1988, dall’Amiternina), Matteo Piergallini (1990, confermato), Antonio Pietropaolo (1995, dall’Ascoli), Francesco Romanski (1993, confermato), Paolo Ruffini (1984, dall’Ancona).

ATTACCANTI: Mario Orta (1985, confermato), Simone Cavaliere (1980, dalla Recanatese), Alessandro Gabrielloni (1994, dalla Jesina).

ALLENATORE: Guido Di Fabio.

VICE ALLENATORE: Moreno Morbiducci.

PREPARATORE DEI PORTIERI: Fabrizio Grilli.

PREPARATORE ATLETICO: Saverio Consorti.

MASSAGGIATORE: Patrizio Domizi.

TEAM MANAGER: Roberto Sentimenti.

SEGRETARIA: Paola Pippa.

ADDETTO ALLA LOGISTICA: Lamberto Baioni.

 

Maceratese_Presentazione (10)

L’assessore provinciale Massimiliano Bianchini, grande tifoso della Maceratese

 

Maceratese_Presentazione (22)

 

Maceratese_Presentazione (19)

Maceratese_Presentazione (17)

Maceratese_Presentazione (16) Maceratese_Presentazione (15)

Maceratese_Presentazione (14)

Maceratese_Presentazione (13)

Maceratese_Presentazione (12)

Maceratese_Presentazione (11)

Maceratese_Presentazione (8)

Maceratese_Presentazione (7)

Maceratese_Presentazione (6)

Maceratese_Presentazione (4)

Maceratese_Presentazione (3)

Maceratese_Presentazione (2)

Maceratese_Presentazione

Articoli correlati

Il presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

Tardella-Daspo, non è detta l’ultima parola

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X