Tardella choc: “Lascio la Maceratese
Da sola non posso andare avanti”

Annuncio a sorpresa della presidente: "Nessuno si è avvicinato alla società e l'amministrazione comunale non ha mai mostrato interesse. Tornerei sui miei passi solo se qualche imprenditore volesse aiutarmi concretamente"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

Il presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella

di Andrea Busiello

“Sono stufa, con queste condizioni a fine anno lascio la Maceratese”. Dopo aver ottenuto il successo in casa dell’Astrea al 90′ la presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella sbotta e dice a chiare lettere che il 30 giugno si farà da parte: “Parto da una premessa. Voglio vincere i play off e questa è una cosa certa. Ma alla fine della stagione mi farò da parte perchè penso di aver dato tanto alla città in questi tre anni di presidenza e non me la sento di ripartire da sola per un altro campionato. Purtroppo in questi tre anni nessuno mi si è avvicinato per propormi di diventare socio della Maceratese”.

Presidente, sono parole forti…

“Lo so. Sono dispiaciuta di pensare concretamente di lasciare la Maceratese. Ho tirato la carretta per 3 anni e dimostrato che si può fare calcio in maniera giusta senza fare i miracoli e pensando soprattutto alla valorizzazione della scuola calcio. Siamo riusciti ad aumentare il 30% di iscritti nella scuola calcio, io speravo che qualcuno arrivasse e mi dicesse: “Mariella, hai bisogno di qualcosa?”. Un’amministrazione comunale che non ti chiama nemmeno quando vinci contro la capolista San Cesareo significa che non ha interesse nella squadra della sua città. D’altronde, il Comune è completamente disinteressato a quello che fa la Maceratese”.

TardellaSi era parlato di una fusione con altre società della città, quanto meno per il settore giovanile…

“Abbiamo provato pure questa strada ma alla fine non ci siamo riusciti. Avevamo instaurato rapporti con Robur e Helvia Recina ma al momento non si muove una foglia”.

Parlando di settore giovanile, l’impianto di Collevario è diventato un fiore all’occhiello…

“Concordo e di ciò ne sono fiera perchè è stato un qualcosa fortemente voluto da me e da tutta la società. Peccato che non se ne sia accorta l’amministrazione comunale che non lo ha ancoa inaugurato quel campo”.

Un grande elogio credo sia doveroso nei confronti di chi, insieme a lei, ha portato la Maceratese tra le grandi squadre della regione. Mi riferisco a mister Di Fabio e il ds Claudio Cicchi…

“Concordo al 100%. E’ grazie a loro che la Maceratese è arrivata a questi livelli e riesce a competere con super potenze come Sambenedettese e Ancona. Certo, tutti sbagliano. Il mister a fare una formazione, il Direttore a prendere un giocatore. Ma nel complesso il mio giudizio su di loro è davvero molto positivo e sono davvero fiera di aver passato questi due anni con loro anche in considerazione del fatto di aver speso 600 mila euro in due anni e raggiunto dei grandi risultati”.

La presidentessa Maria Francesca Tardella portata in trionfo dai tifosi dopo la vittoria dello scorso campionato

La presidentessa Maria Francesca Tardella portata in trionfo dai tifosi dopo la vittoria dello scorso campionato

Chi non l’ha mai lasciata sola sono quei ragazzi della curva che tutte le domeniche sono dietro alla Maceratese…

“Si, li voglio ringraziare perchè hanno sempre dato tutto. In casa e fuori non ci hanno mai lasciati soli, non lascerei la presidenza solo per loro”.

Presidente, cosa dovrebbe succedere per farla tornare sui suoi passi?

“Ci vorrebbe una chiamata da parte di un imprenditore che abbia a cuore la Maceratese e abbia intenzione di entrare in società. Oppure creare un gruppo di aziende che magari destinino 1000 euro a testa per la Maceratese e di conseguenza per il bene del territorio”.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X