Melchiorri patrimonio della città
“Il secondo gol è nato dal pubblico”

LA CORSA VERSO I PROF - Il bomber della Maceratese, autore della tripletta che ha steso la Vis Pesaro, pensa alla sfida di domenica contro il Matera: "Non è tempo di pensare al mio futuro, sono concentrato solo sui playoff". Luisi squalificato
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Maceratese-Vis 3

Melchiorri in azione contro la Vis Pesaro

maceratese-pesaro (3)di Filippo Ciccarelli

La presidentessa Maria Francesca Tardella, parlando di Federico Melchiorri, lo ha sempre definito come quel quid in più in forza alla squadra. Un valore aggiunto, un patrimonio della città. La prestazione del bomber biancorosso contro la Vis Pesaro ha dato l’ennesima conferma dell’esattezza di un pensiero che è comune tra tutti gli sportivi biancorossi: a godersi lo spettacolo in tribuna all’Helvia Recina c’erano anche avvocati e magistrati, che progettavano scherzosi obblighi di dimora al fine di trattenere il ragazzo in città, visti i comprensibili appetiti che suscita a tantissime squadre professionistiche. 
“Non è il momento di pensare al mio futuro – dichiara però Melchiorri – sono concentrato sulla sfida di Matera, dobbiamo andare a giocare lì. A quello che sarà dopo ci penseremo tra un po'”.

Federico_Melchiorri

Partiamo dal primo gol, allora. Come ti è venuto in mente un tiro del genere?
“Avevo già provato a tirare in porta in un paio di occasioni, senza esiti positivi. Diciamo che una palla doveva entrare dentro per forza… non mi sono reso conto nemmeno troppo della distanza. Sono riuscito a liberarmi ed ho provato il tiro”.

Com’è stato giocare con 4.000 persone allo stadio?
“Fantastico… quella mole di pubblico ti dà una spinta in più. Il secondo gol me l’hanno fatto fare i tifosi, quando avevo palla ho sentito tutto il loro incitamento e mi hanno dato una spinta decisiva”.

Ora c’è poco tempo per preparare la gara di domenica…
“Sì, c’è subito da pensare al Matera. Una formazione di tutto rispetto, hanno fatto benissimo fino ad ora e batterla sarà molto difficile. Ma ce la giocheremo”.

Macerata ha le carte in regola per approdare in Seconda Divisone?
“Sì, io ne sono sicuro. Abbiamo le qualità per la Lega Pro, la società è solida e conferma tutti i requisiti necessari. Anzi, probabilmente è molto meglio di tante altre squadre che sono tra i Pro. E anche ieri il pubblico e la città hanno dimostrato di valere la categoria”.

maceratese-pesaro (2)

 

maceratese-pesaroMACERATESE-VIS PESARO DA RECORD SU CM – Non solo al botteghino: la partita tra i ragazzi di mister Magi e quelli di Di Fabio ha fatto registrare il record anche su Cronache Maceratesi con oltre 1.100 utenti unici contemporanei per un totale di oltre 4mila visite uniche nell’articolo della  partita in diretta dall’ Helvia Recina. Durante tutta la stagione le cronache live sulla Maceratese hanno registrato numeri da capogiro e anche domenica prossima, a Matera, seguiremo l’incontro che comincerà alle ore 16, nuovo orario ufficiale.

I NUMERI DEL TIFO – Fin dalla scorsa stagione, quando la Maceratese ha vinto il campionato di Eccellenza, la città ha dimostrato di appoggiare con i numeri allo stadio il progetto della triade Tardella-Cicchi-Di Fabio. I risultati hanno dato una spinta fondamentale, senza la quale non si sarebbe ricreato l’entusiasmo intorno alle sorti della Maceratese: ma anche la solidità della società e la decisione di puntare su progetti concreti per il futuro, dopo un lunghissimo periodo di dirigenze “straniere” e con mandato a corto o cortissimo termine sono stati la prova che la città aspettava da tanto tempo. Quelle di una volontà di costruire qualcosa a lungo termine, a partire dal settore giovanile e dalla cooperazione con le realtà calcistiche presenti sul territorio. Il pubblico con la Vis Pesaro ha risposto presente, così come nelle altre sfide di cartello nel corso della stagione. Ma anche nelle partite meno “attraenti”, gli spettatori all’Helvia Recina non sono mai scesi sotto le 500 unità. Nei playoff gli incassi si dividono tra le squadre che vanno a fronteggiarsi. Per questo la sfida a porte chiuse con Matera rappresenta una mazzata pesante per la Maceratese, che sarà privata del sostegno del proprio pubblico, così importante nel corso di tutta la stagione.

LUISI SALTA MATERA – Il centrocampista biancorosso Carlo Luisi salterà la sfida di domenica in Basilicata per squalifica per somma di ammonizioni.

***

Articoli correlati

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X