La Maceratese inciampa sui Sassi
La galoppata finisce a Matera

PLAY OFF SERIE D - Biancorossi sconfitti 2 a 0. I gol di Cruciani e Scardala gelano anche piazza Mazzini dove quasi 500 tifosi si sono radunati davanti al maxi-schermo. Restano flebili speranze per un ripescaggio tra i Pro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

maceratese-diretta-piazza-mazzini-00

 

Anche il sindaco Carancini tra i tifosi in piazza Mazzini

Tanti tifosi della Maceratese davanti al maxi-schermo allestito in piazza Mazzini

da Matera

Filippo Ciccarelli

Finisce allo stadio XXI Settembre-Franco Salerno la cavalcata play off della Maceratese, sconfitta 2 a 0 da un Matera semplicemente più forte e che si è concessa il lusso di sprecare molte palle gol. In Basilicata, nella cornice surreale di un impianto deserto a causa della squalifica, Melchiorri e compagni non hanno quasi mai impensierito i padroni di casa. Solo il gol annullato per fuorigioco a Melchiorri nella seconda parte della ripresa ha fatto credere nella rimonta, ma poco dopo una clamorosa papera di Carfagna ha consentito ai padroni di casa di chiudere definitivamente i conti. Il Matera, che al 7′ del primo tempo si era portato in vantaggio su un rigore trasformato da Cruciani, ha così siglato la rete del definitivo 2 a 0 al 33′ della ripresa con una punizione battuta dalla metà campo da Scardara su cui il portiere biancorosso si è fatto trovare fuori dai pali.

La colletta organizzata dai tifosi per la diretta tv

Anche il sindaco Carancini partecipa alla colletta organizzata dai tifosi per la diretta tv

A quel punto sia la squadra che i quasi 500 tifosi radunatisi davanti al maxi-schermo di piazza Mazzini hanno capito che non cera davvero più nulla da fare e che il destino della Maceratese nella fase nazionale dei play off era ormai segnato. Dopo aver trionfato negli spareggi del proprio girone, battendo prima il San Cesareo e poi la Vis Pesaro, la formazione di mister Di Fabio si è dovuta arrendere al cospetto di una squadra di categoria superiore. Il Matera ha infatti trionfato nonostante assenze pesnati come quelle dello squalificato Olivera e degli attaccanti Villa e Di Gennaro lasciato a sorpresa in panchina. La Maceratese ha invece sostituito lo squalificato Luisi inserendo Negro sulla trequarti e arretrando Carboni davanti alla difesa. Fin dall’inizio i biancorossi hanno sofferto, soprattutto sulla fascia sinistra dove Russo non è quasi mai riuscito a contenere Muro ed anche a centrocampo dove il pallino del gioco è sempre stato in mano ai locali. Una sconfitta che non cancella di certo la straordinaria stagione di questa Maceratese, che può ancora sperare in una graduatoria favorevole nei ripescaggi della Lega Pro. Certo, una vittoria avrebbe fornito maggiori garanzie ma sono tante le società in difficioltà in Lega Pro che rischiano di non iscriversi ai prossimi campionati.

***

maceratese diretta piazza mazzini (8)

 

 

maceratese diretta piazza mazzini (11)IL TABELLINO:

MATERA: Bianco 6, Ciano 6.5, Quacquarelli 6, Marinucci 7, Scardala 7, Calabuig 7, Muro 8 (25’st Ferrenti 6), Cruciani 8, Ceccarelli 6.5 (36’st Villa sv), Todino 7 (30’st Ruggiero sv), Cardore 7. A disposizione: Lombardo, Ferrenti, Ruggiero, Silvestri, Di Gennaro, Mauro, Villa. All. Chiricallo.

MACERATESE: Carfagna 4.5, Donzelli 6, Russo 5, Arcolai 5.5, Carboni 6.5 (37’st Segarelli sv), Capparuccia 6, Romanski 6.5, Marcatili 6, Orta 6, Negro 5 (30’st Piergallini sv), Melchiorri 6. A disposizione: Marani, Porfiri, Benfatto, Segarelli, Castracani, Piergallini, Montanari. All. Di Fabio.

Arbitro: Amabile di Vicenza

Marcatori: Cruciani al 7′ pt (rig.), Scardala al 33’st

Note: Calci d’angolo 2-5, Ammoniti Calabuig, Quacquarelli, Capparuccia, Melchiorri. Recupero 1’+4′. Partita giocata a porte chiuse per la squalifica del campo.

(foto Cronache Maceratesi)

***

LA CRONACA LIVE

50′ – E’ finita! Il Matera batte 2-0 la Maceratese, con gol su rigore nel primo tempo di Cruciani e rete su errore di Carfagna di Scardala da 40 metri. Il Matera, pur privo del pubblico, regala ai suoi tifosi assiepati fuori dallo stadio XXI Settembre-Franco Salerno una bellissima prestazione.

49′ – Ci sarà un’ulteriore prosecuzione del tempo di recupero. Un altro minuto.

L'assessore allo sport Alferio Canesin

L’assessore allo sport Alferio Canesin

48′ – Gioco fermo per un fallo su Cruciani, tra pochissimo il triplice fischio che sancirà lo stop al cammino della Maceratese e la continuazione del sogno per il Matera.

45′ – Quattro minuti di recupero.

44′ – Stop splendido e doppio dribbling di Cruciani che poi non trova lo spazio per chiudere a rete: il numero 8 del Matera è uno dei migliori in campo.

40′ – Cinque minuti alla fine, il Matera tiene palla, la Maceratese tira i remi in barca.

37′ – Infortunato Carboni: lo sostituisce Segarelli.

36′ – Entra Villa al posto di Ceccarelli: ecco l’ultimo cambio dei padroni di casa. Villa è un attaccante fortissimo e molto prolifico.

34′ – Maceratese impietrita sul raddoppio del Matera, la palla è partita da una quarantina di metri, Carfagna ha provato a metterci la mano ma era troppo avanti. Punizione esagerata per il portierone biancorosso, solitamente una sicurezza per i compagni.

33′ – Rete!!! Clamorosa papera di Carfagna, che prende gol da metà campo su punizione battuta da Scardala verso lo specchio della porta!

maceratese diretta piazza mazzini (9)30′ – Nuovo cambio nel Matera, fuori Todino e dentro Ruggiero.

30′ – Sostituzione nella Maceratese: dentro Piergallini, fuori Negro. Punizione per la Maceratese, graziato ancora Calabuig che – ammonito – atterra Melchiorri.

27′ – Azione insistita della Maceratese, Melchiorri prende di forza posizione e segna. L’arbitro annulla, però, per fuorigioco.

25′ – Sponda di petto di Melchiorri per Orta, il sinistro della punta abruzzese però non è preciso. Cambio nel Matera, come anticipato esce Muro ed entra Ferrenti.

24′ – Pronto un cambio per il Matera, entrerà Ferrenti, un difensore.

23′ – Lob in area materana per Orta, Bianco lo anticipa in presa sicura.

21′ – “Matteo accelera” l’indicazione di Di Fabio, rivolto a Piergallini, che si sta scaldando da tempo insieme a tutti i suoi compagni.

maceratese diretta piazza mazzini (6)20′ – I tifosi materani, assiepati fuori dallo stadio dove assistono al match con un maxischermo, cominciano a fischiare: probabilmente sono usciti alcuni agenti delle forze dell’ordine presenti all’interno dello stadio, dove ci sono solamente giornalisti e personale delle società calcistiche.

18′ – Melchiorri cerca di colpire il pallone ma prende in pieno l’avversario: viene ammonito e il gioco è attualmente fermo per l’infortunio occorso a Scardala.

16′ – Ci prova Cardone, Carfagna devia in angolo. Il pallone gli era rimbalzato avanti, non era facile arrivarci.

15′ – Orta trova un assist perfetto per Negro che entra in area ma si scorda il pallone, azione sfumata per i biancorossi.

13′ – Lanci lunghi da entrambe le parti, le squadre non sono più corte come nel primo tempo e ci sono spazi per ripartire.

11′- Prende coraggio la Maceratese, ma Romanski svirgola dal limite dell’area. Contropiede del Matera vanificato da una conclusione altissima.

maceratese diretta piazza mazzini (3)10′ – Maceratese vicina al pareggio: Romanski prende palla, crossa per Orta, Bianco la smanaccia e per due volte Melchiorri viene murato da un difensore. Poi il Matera spazza il pallone e sventa la minaccia.

7′ – Ammonito Capparuccia per un intervento duro su Ceccarelli.

6′ – Sugli sviluppi della punizione la palla perviene a Negro che però tira lontanissimo dallo specchio della porta. In quasi un’ora di gioco non è arrivata una palla giocabile per Melchiorri, che parte da lontano.

5′ – Ancora un palo (esterno) a fermare il raddoppio del Matera: è stato Cruciani a prendere il legno, dopo che il suo compagno Cardore lo aveva già battezzato nel primo tempo.

3′ – Carboni si aggrappa a Todino, punizione da posizione pericolosa per il Matera. Cruciani batte la punizione, Carfagna esce dai pali e blocca.

2′ – Marinucci conclude dalla distanza, ma è una telefonata per Carfagna.

1′ – Ricomincia la partita: primo possesso per il Matera.

46′ – Fine primo tempo: il Matera in vantaggio su rigore apparso giusto (in ritardo l’intervento di Arcolai). Ma i padroni di casa potevano tranquillamente incamerare un vantaggio maggiore. Due palle gol sono capitate a Ceccarelli, una a Todino. Cardore ha preso invece il palo.

45′ – Un minuto di recupero.

41′ – Molto egoista Todino che spreca un contropiede 5 contro 3: Arcolai si immola e salva la situazione.

40′ – Maceratese in bambola: stavolta sbaglia Carfagna, che rinvia su Todino, ma il centrocampista locale non approfitta del gentile regalo.

39′ – Palo del Matera! Cardore dal limite dell’area ha tempo per coordinarsi e punta al bersaglio grosso, il legno salva Carfagna.

37′ – Matera ancora pericolosa con Muro: la Maceratese non riesce a chiudere sul giovane under biancoazzurro, sempre in vantaggio su Russo.

35′ – Orta stacca di testa ma manda alto il pallone: è l’azione più pericolosa finora della Maceratese.

34′ – Fallo di Calabuig (che era ammonito) su Romanski: punizione, che è una sorta di angolo corto.

32′ – Matera vicinissima al raddoppio: ancora Muro dalla destra azzecca il traversone che taglia fuori Arcolai e Capparuccia, Ceccarelli sul secondo palo  cicca il pallone a porta sguarnita e grazia Carfagna.

31′ – Sale l’incitamento dei tifosi del Matera, disposti fuori dallo stadio. Ci sono circa 1000 persone che cantano per la squadra.

30′ – Errore di Carboni che serve involontariamente Todino: Russo in extremis lo chiude in corner. E’ il terzo per il Matera.

28′ – Punizione per il Matera dal proprio fronte d’attacco destro: palla respinta in area da Orta con un buon colpo di testa.

24′ – Gran confusione in area del Matera: Capparuccia finisce giù dopo un contatto e sul seguente tiro pare ci sia una respinta di braccio da parte di un giocatore di casa. La Maceratese chiede almeno uno dei due penalty, l’arbitro è lì vicino ma non fischia nulla.

21′ – Russo rischia di combinarla grossa, con un morbidissimo retropassaggio per Carfagna, preda degli avanti del Matera: l’arbitro fischia però carica sul portiere biancorosso.

20′ – I ritmi sono un po’ calati dopo il gol del Matera, non è facile giocare rapidi anche perché nella città dei Sassi ci sono 30 gradi.

18′ – Gioco fermo per infortunio occorso a Negro, punizione dalla metà campo per i biancorossi.

16′ – Lancio troppo lungo per Orta, rimessa laterale per i padroni di casa. Di Fabio urla dalla panchina: vuole la squadra più aggressiva.

13′ – La Maceratese non riesce a trovare, per ora, pertugi offensivi.

9′ – Ceccarelli riceve in area di rigore e calcia a botta sicura, Carfagna si tuffa e devia in corner. In difficoltà i biancorossi.

7′ – Rete!!! Cruciani piazza dal dischetto, Carfagna intuisce ma non ci arriva. Matera in vantaggio!

6′ – Calcio di rigore per il Matera: Arcolai atterra muro in area, l’arbitro non ha esitazioni.

6′ – Intervento scomposto di Russo su Muro, fallo per il Matera.

3′ – Carboni gioca molto arretrato e cerca di fare il “Luisi”, Orta è l’unica punta e viene supportato da Romanski (a destra), Melchiorri (a sinistra) e Negro (al centro). Nel Matera è Ceccarelli il terminale offensivo.

2′ – Lancio dalla sinistra per Melchiorri che non aggancia bene ma prova a concludere: palla sull’esterno della rete.

1′ – Partiti! Primo pallone della Maceratese.

PREPARTITA: Maceratese con Negro trequartista, Carboni e Marcatili in mediana (Luisi è squalificato). Nel Matera rientrano, Ciano, Marinucci e Cruciani; erano squalificati.

PREPARTITA: Siamo ancora in attesa delle formazioni, le squadre sono rientrate per l’appello e tra poco scenderanno in campo.

PREPARTITA: In diretta dallo stadio XXI Settembre – Franco Salerno di Matera: stadio vuoto, nonostante la capienza da 14.500 spettatori, testimone di tempi migliori. Ora Matera e Maceratese cercano un ritorno tra i professionisti. Nonostante il divieto di accesso per i tifosi, molti sostenitori del Matera si sono assiepati fuori dall’impianto sportivo.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X