Ricostruzione, chiusi 387 cantieri.
Finanziante pratiche per 273 milioni

SAN SEVERINO - Il punto della sindaca Rosa Piermattei sui lavori post sisma: «Tra quelli completati, 341 sono relativi ai privati, altri 3 al pubblico e 43 agli interventi su proprietà che hanno fatto ricorso al Bonus»

- caricamento letture

San-Severino-lavori-palazzo-comunale

Lavori al palazzo comunale

Sono 387 i cantieri della ricostruzione chiusi a San Severino dopo le scosse di terremoto del 2016. A fornire il dato, insieme a un bilancio sul post-sisma, è stata la sindaca Rosa Piermattei, nelle sue comunicazioni in apertura dell’ultima seduta del Consiglio comunale. «Il finanziamento delle pratiche private, di quelle che fanno riferimento agli edifici pubblici e ai luoghi di culto, è di 273 milioni 565 mila 319 euro – ha sottolineato la Piermattei  – Per la sola ricostruzione privata la cifra già stanziata è di 263 milioni 223 mila 708 euro. Questa somma andrà per il recupero di 578 edifici, di cui 273 interessati da interventi di ricostruzione leggera, altri 110 da ricostruzione pesante, 190 dall’Ordinanza 100 mentre altri 15 edifici saranno interessati dall’Ordinanza 13/2017».

piermattei-ricandidatura-3-325x244

La sindaca Rosa Piermattei

In totale sono 1.186 le istruttorie già presentate all’ufficio Sisma del Comune. Di queste, 388 fanno riferimento alla ricostruzione leggera di edifici classificati come B e C con scheda Aedes. Altre 406 sono relative, invece, alla ricostruzione pesante di edifici classificati come E con scheda Aedes. «Ulteriori 377 pratiche – ha precisato la sindaca in aula – sono quelle relative alla medesima Ordinanza 100, del Commissario straordinario, emanata per facilitare proprio la ricostruzione di immobili danneggiati dalle scosse mentre, con riferimento alla ricostruzione delle attività produttive, sono 15 le pratiche presentate. Altre 54 richieste hanno interessato, infine, la delocalizzazione sempre delle attività produttive per le quali sono previsti contributi per oltre 700mila euro». A San Severino intanto sono stati chiusi esattamente 387 cantieri. «Di questi, 341 sono relativi alla ricostruzione privata, altri 3 alla ricostruzione pubblica e 43 agli interventi su proprietà che hanno fatto ricorso al Sisma Bonus. È di oltre 9 milioni di euro – ha aggiunto il sindaco – la cifra destinata agli interventi che riguardano gli edifici pubblici». Infine, i numeri relativi al Contributo autonoma sistemazione. Sono 362 i nuclei familiari che hanno ricevuto il Cas di maggio. Il contributo ammonta, complessivamente, a 266.692,42 euro.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X