Lube, terza sconfitta di fila:
Trento espugna l’Eurosuole Forum

VOLLEY A1 – Civitanova perde 3 a 1 lo scontro diretto e vede allontanarsi anche il terzo posto. Il secondo ko consecutivo in casa certifica la crisi dei ragazzi di Blengini e mostra i difetti del momento: una ricezione in difficoltà, un attacco a sprazzi, un servizio poco efficace ed un muro debole
- caricamento letture

 

Lube-trento-17-650x445

Un punto dell’ex Lube Podrascanin, in forza all’Itas Trentino

di Mauro Giustozzi

Affonda la Lube, risorge Trento. Civitanova incassa la seconda sconfitta consecutiva casalinga, la terza di seguito e vede allontanarsi non solo il secondo posto in classifica ma pure il terzo. Il tunnel della crisi resta molto lungo da percorrere perché anche contro Trento i biancorossi hanno mostrato i difetti del momento, con una ricezione in difficoltà, un attacco a sprazzi, un servizio poco efficace ed un muro debole.

Lube-trento-8-325x216Ergo contro un’Itas che ha giocato col sangue agli occhi, anche i dolomitici venivano da un momento negativo, Civitanova solo a tratti è stata in partita, inseguendo quasi sempre gli avversari e subendoli in ogni fondamentale.

Se non ci sarà una secca inversione di gioco e risultati la stagione potrebbe prendere una china pericolosa per i campioni d’Italia in carica. Trento ha vinto con merito: la regia illuminata di Sbertoli ha innescato quel Kazyiski mvp della gara e top scorer, ben coadiuvato da Lavia e al centro da un Podrascanin sempre presente. Servizio e muro (11 punti in ognuno di questi fondamentali) hanno demolito una Lube surclassata anche in attacco. In tribuna ad assistere alla sfida anche l’ex tecnico di Perugia Nikola Grbic.

Lube-trento-4-325x269Sfida tra squadre in difficoltà che però vale come spareggio per il terzo posto e possibile assalto al secondo di Modena in caso di successo da tre punti. L’Itas Trentino è incappata in due ko consecutivi contro Piacenza e Cisterna al pari della squadra di Blengini che pure ha accusato due passi falsi di seguito al cospetto di Modena e Monza che hanno provocato polemiche e tensioni nell’ambiente adriatico. Per spazzare via questo momento negativo i cucinieri sono chiamati ad una prova di carattere oltre che di gioco migliore delle precedenti. Per questa gara l’allenatore piemontese si affida al sestetto con la coppia di centrali italiani Diamantini-Anzani, la diagonale De Cecco-Garcia, Yant-Nikolov schiacciatori e Balaso libero. Itas in formazione tipo. La curiosità è il doppio fischietto in rosa chiamato a dirigere questa attesissima partita.

Lube-trento-13-325x209Dolomitici subito aggressivi con Lavia e il servizio di Lisinac che firma il break del 3-7. Lube che risponde appoggiandosi soprattutto sui martelli Yant e Nikolov accorciando il distacco iniziale. Ma è sempre dai nove metri che Civitanova incassa l’allungo avversario, col doppio ace stavolta di Podrascanin che fa saltare la ricezione locale e rilancia Trento (8-12). Per irrobustire la ricezione getta nella mischia anche D’Amico ma è stavolta il muro di Lavia a stoppare il tentativo di risalita dei marchigiani. Sul 12-18 dentro allora Zaytsev per un Garcia in difficoltà. Ma è sempre il muro Itas che risulta invalicabile per una Lube che fatica a rientrare in gioco in un set che ha visto trentini in controllo.

Lube-trento-2-325x256Avvio del secondo che vede una Civitanova sempre arrancare mentre la squadra di Lorenzetti trova in colpi vincenti al servizio e in attacco con Michieletto che lanciano gli ospiti sul 4-8. L’ennesima ricezione balbettante dei marchigiani consente un facile contrattacco a Podrascanin, con Yant che prova a tenere a galla la barca biancorossa. Trento è attenta e concentrata in ogni fondamentale, anche se il servizio cala leggermente riesce a mantenere vantaggio e controllo del set (11-14). Quando entra il servizio con Nikolov e il muro con Yant Civitanova torna dentro la partita acciuffando gli avversari. Ed anche a firmare con Zaytsev il primo vantaggio dell’intera gara (17-16). Il muro di Diamantini su Lisinac e l’errore di Michieletto lanciano la Lube sul 23-20, con Yant che poi chiude alla seconda di tre palle set impattando il punteggio.

Lube-trento-9-325x233Civitanova non sfrutta il bel finale incassando un pesantissimo 1-6 in avvio del terzo sul servizio di Sbertoli che costringe Blengini a chiamare subito time out. Serve a poco perché Lavia continua a martellare così come un ritrovato Kaziyski che consente all’Itas di andarsene sul 3-10. Nella mischia anche Chinenyeze per Anzani per provare a invertire la rotta per Civitanova. Che torna a mostrare limiti nel chiudere le azioni lunghe ed in attacco. L’entrata di Bottolo dà una scossa ai biancorossi che si fanno minacciosi (16-18) nella seconda parte del set. Ma è il solito Lavia a respingere il tentativo di risalita degli avversari, con Kaziyski che chiude i giochi.

Lube-trento-16-325x271Identico avvio anche del quarto con Civitanova che incassa un break di 1-6: Bottolo e Diamantini provano a invertire la rotta e Civitanova ritrova spirito di squadra e punti anche con Zaytsev (10-9). Ma il servizio di Sbertoli e la lucidità dell’attacco dolomitico ribalta nuovamente il punteggio con Lavia ed un fantastico Kaziyski che lanciano la volata di Trento verso un successo scacciacrisi. Lube che tornerà in campo mercoledì alle ore 20 all’Eurosuole Forum per chiudere il suo girone di Champions League ospitando i belgi del Roeselare.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani ,2 Garcia 2, Nikolov 14, Diamantini 4, De Cecco 1, Yant 14; Balaso (L), D’Amico, Zaytsev 19, Bottolo 3, Chinenyeze 2. NE.: Sottile, Gottardo, Ambrose (L). All. Blengini.
ITAS TRENTINO: Lavia 17, Podrascanin 8, Sbertoli 3, Michieletto 12, Lisinac 3, Kaziyski 29; Laurenzano (L), Nelli, D’Heer 3, Dzavoronok. NE.: Cavuto, Pace (L), Berger, Depalma. All. Lorenzetti.
ARBITRI: Vagni e Piana.
NOTE: spettatori 2.689, incasso di 41.018 euro. Durata set: 24’, 27’, 28’, 26’ totale 105’. Civitanova: battute sbagliate 14, vincenti 7, muri 5, errori 22. Trento: bs. 16, v. 11, m. 11, e. 20.

Lube-trento-3-650x405

Lube-trento-6-650x462

Lube-trento-7-650x384

Lube-trento-10-650x428

Lube-trento-11-650x432

Lube-trento-12-650x401

Lube-trento-15-650x509

Lube-trento-16-650x542

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Come butta?
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X