«Un ministero per le aree montane,
sono il cuore verde dell’Italia
e non possono restare indietro»

ELEZIONI - L'intervento di Riccardo Marchetti, commissario regionale Lega e candidato al Parlamento, che propone per rilanciare le zone interne un fisco agevolato e una formazione scolastica locale adeguata
- caricamento letture
lega-civitanova-marchetti-FDM-3-325x244

Riccardo Marchetti

 

«La Lega ha proposte concrete per restituire competitività a questi territori e combatterne lo spopolamento». Sono le parole del commissario regionale della Lega e candidato al Parlamento Riccardo Augusto Marchetti, che parla delle aree interne.

« Le aree montane del nostro Paese soffrono una carenza di infrastrutture all’avanguardia e servizi, soprattutto sociosanitari – dice Marchetti – Nelle Marche le difficoltà non colpiscono solamente le zone colpite dal sisma 2016 nel cratere dell’alto Maceratese e dell’Ascolano nei piccoli comuni come Visso, Camerino, Amandola o Comunanza, ma anche le cittadine economicamente strategiche come San Severino e Tolentino. A queste si aggiungono i crescenti disagi a nord della regione, sia nelle zone dell’alto Montefeltro che dell’entroterra fabrianese. Il potenziamento delle infrastrutture, il ripristino dei servizi essenziali e il necessario adeguamento ai nuovi bisogni è fondamentale per mantenere residenti e attività economiche. Scuole e asili sono chiusi in molte di queste aree, mettendo in difficoltà il mondo del lavoro e delle imprese».

Da qui le proposte del Carroccio. «In primis – aggiunge Marchetti – serve una definizione aggiornata di Comune montano, con una fiscalità di vantaggio per ridare slancio al lavoro in montagna. Servono meno burocrazia per gli Enti locali e più servizi per i cittadini, tenendo ben presente che la montagna è diversa dalla città. Bisogna, inoltre, sviluppare una proposta formativa scolastica locale adeguata. I vincoli, infine, vanno bene ma fatti con intelligenza. Per questo chiediamo un ministero apposito. La montagna è il cuore verde dell’Italia, non può restare indietro».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X