Vaiolo delle scimmie,
salgono a 5 i casi registrati nelle Marche

ANCONA - Il nuovo contagio è stato individuato dal laboratorio di Virologia degli Ospedali Riuniti
- caricamento letture

laboratorio-analisi

 

Nuovo caso di vaiolo delle scimmie nelle Marche, il quinto registrato dal Laboratorio di Virologia degli Ospedali Riuniti di Ancona. Il paziente, un 40enne senigalliese, è risultato positivo al virus Monkeypox. I test clinici eseguiti dal reparto diretto dal professore Menzo hanno accertato il contagio che arriva dopo quelli isolati all’inizio di luglio ad Ascoli e a Gabicce e, all’inizio di questo mese di agosto, su altri due uomini residenti nelle province di Ancona e Pesaro.

Due giorni fa, secondo i dati dell’ultimo bollettino del ministero della Salute, erano 714 i casi di vaiolo delle scimmie in Italia, 52 in più rispetto a una settimana fa, 194 sono collegati a viaggi all’estero. L’infezione – riporta l’agenzia Ansa – continua a colpire quasi esclusivamente i maschi che rappresentano la quasi totalità dei casi (704). L’età mediana è 37 anni e non sono riportati decessi. Tra le Regioni, il maggior numero di casi (308) si è verificato in Lombardia; seguono Lazio (128), Emilia-Romagna (73), Veneto (48). Solo Basilicata, Calabria, Molise, Umbria e Valle d’Aosta non hanno riportato contagi.

Vaiolo delle scimmie, due nuovi casi isolati nelle Marche

Vaiolo delle scimmie, primo caso nelle Marche

Vaiolo delle scimmie, primo caso sospetto nelle Marche: giovane mamma ricoverata a Torrette



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X