Appello per un cessate il fuoco
da tribunale, procura e avvocati
«Salvaguardare i diritti umani»

MACERATA - Le parole del presidente del palazzo di giustizia Paolo Vadalà, del procuratore Claudio Rastrelli e di Maria Cristina Ottavianoni che guida l'Ordine provinciale degli avvocati: «Sostenere la campagna di raccolta fondi straordinaria, lanciata da Cri, Unhcr e Unicef, al fine di dare una risposta tangibile e tempestiva all’emergenza in corso, nella speranza che la pace possa essere ristabilita quanto prima»
- caricamento letture
Tribunale-Macerata_foto-LB-2-325x217

Il tribunale di Macerata

 

Il presidente del Tribunale di Macerata, Paolo Vadalà, il procuratore Claudio Rastrelli e la presidente dell’Ordine degli avvocati Maria Cristina Ottavianoni si uniscono all’ appello unanime di un immediato cessate il fuoco in Ucraina «con la ripresa dei dialoghi e dei negoziati, al fine – aggiungono – di costruire con ogni sforzo delle alternative al conflitto armato».

«La guerra, nell’annullamento dello stato di diritto, con la sua scia di sangue e distruzione – sottolineano – non può mai rappresentare un’opzione né essere giustificata come reazione a qualsivoglia contrasto. E’ dovere di ognuno di noi, e di chi ci rappresenta ad ogni livello, innanzitutto salvaguardare i diritti umani, fondamentali ed inalienabili, che non possono in alcun modo essere sacrificati o compressi in nome di interessi di nessuna natura».

«In segno concreto di manifestazione di tutta la nostra solidarietà alla popolazione in gran parte inerme, tragicamente coinvolta, e la particolare vicinanza agli operatori e operatrici del mondo giudiziario in Ucraina – magistratura, avvocatura, personale addetto – si propone di sostenere la campagna di raccolta fondi straordinaria, con numero solidale 45525, lanciata da Croce rossa italiana, Unhcr e Unicef, al fine – concludono- di dare una risposta tangibile e tempestiva all’emergenza in corso, nella speranza che la pace possa essere ristabilita quanto prima».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X