«Informatizzazione, territorio e sicurezza»
Le parole d’ordine degli infermieri

LA SEGRETARIA del sindacato Nursind Elisabetta Guglielmi è intervenuta ieri al Politeama di Tolentino all'incontro organizzato dalla Regione sui fondi europei 2021-2027
- caricamento letture
politeama-fondi-europei

L’incontro al Politeama

 

«Territorio, informatizzazione e sicurezza». Sono le tre parole che Elisabetta Guglielmi, segretaria provinciale del Nursind (il sindacato degli infermieri)  ha evidenziato durante l’incontro di ieri al Politeama di Tolentino. Un appuntamento organizzato dalla Regione in vista della programmazione dei fondi europei Fesr e Fse 2021-2027: 1102 milioni di euro rispetto ai 625 del precedente periodo.

Elisabetta-Guglielmi-3-325x223

Elisabetta Guglielmi

E in questo contesto anche gli infermieri hanno fatto sentire la propria voce.  «Il Nursind ha ribadito – spiega Guglielmi – la centralità dell’infermiere nel Sistema salute dove nella pandemia ha espresso tutto il suo potenziale. Ha sollecitato l’introduzione dell’infermiere di famiglia come figura intermedia tra ospedale e territorio. La possibilità di gestire pazienti presi in carico e prevenire patologie croniche che si riacutizzano». L’informatizzazione è un altro elemento fondamentale messo in luce.  «La difficoltà di reperire informazioni sanitarie e documenti sui pazienti, programmi sanitari che non parlano tra di loro, sistemi operativi lentissimi sono un ostacolo alla presa in carico del paziente – ha sottolineato Gugliemi – Quindi occorre investire sulle dotazioni informatiche, nuovi pc e tablet». Infine le aggressioni subite dal personale sanitario. «Chiediamo solo di andare a svolgere il nostro lavoro senza doversi difendere da chi è stanco di aspettare in sala d’aspetto – ha aggiunto la segretaria del Nursind –  Riteniamo quindi indispensabile la presenza di una guardia giurata fissa ai pronto soccorso». Infine il sindacato si è reso disponibile a partecipare ai tavoli tecnici per approfondire le varie questioni.

La Regione ascolta sindaci e territori, ci sono 1102 milioni da spendere bene (IL VIDEO)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X