Nasce ufficialmente l’Ancona-Matelica,
Canil: «Grazie a Gravina, ha compreso
la bontà del nostro progetto»

LA FIGC ha ratificato oggi il cambio di denominazione. Il patron biancorosso: «Sarà una nuova esperienza in una città importante, capoluogo di regione, nella quale entreremo in punta di piedi per cercare di far bene puntando sui giovani e sul territorio»
- caricamento letture

 

Mauro-Canil

Mauro Canil

Mercoledì 7 luglio la S.S. Matelica Calcio ha presentato istanza di cambio denominazione alla presidenza della FIGC e all’attenzione del Presidente Gabriele Gravina. Nella giornata di oggi il cambio denominazione è stato ratificato. Nasce quindi ufficialmente l’Ancona- Matelica s.r.l. che sarà ai nastri di partenza del prossimo campionato di Lega Pro.

“Abbiamo portato a termine il cambio di denominazione, rispettando le nostre promesse. Ringraziamo la FIGC – ha dichiarato il patron biancorosso Mauro Canil – per aver compreso la bontà del nostro progetto, che come ho detto, sarà incentrato sui giovani e sul territorio, che sta muovendo i primi passi. Sarà una nuova esperienza in una città importante, capoluogo di regione, nella quale entreremo in punta di piedi e senza perderci in parole vuote. Se saremo in grado di fare un grande lavoro non posso certo dirlo io adesso. Quello che posso garantire è che ognuno di noi farà il massimo per provarci”.

Nocelli-Roberta-1-325x233

Roberta Nocelli

“Ringrazio per la fattiva collaborazione – ha dichiarato subito dopo la Dg biancorossa Roberta Nocelli – l’ufficio legale del Matelica Calcio, il notaio Pagliarecci, la Segreteria del Matelica e la Segreteria di Lega Pro che ci ha supportato nella figura di Emanuele Paolucci. Ringraziamo il Presidente Ghirelli ed il Presidente Gravina che hanno compreso la bontà del progetto che andremo a sviluppare nel territorio regionale, mantenendo i sani valori dello sport, morali e civici, che ci hanno sempre accompagnato nel nostro percorso”.

“Per noi – ha proseguito la Nocelli – questo è un passaggio fondamentale che ci proietta di fatto in una nuova realtà, senza mollare di un centimetro ciò che abbiamo fatto in questi anni a Matelica che proseguirà alla stessa maniera. Ringrazio la tifoseria e i gruppi organizzati per aver avuto fiducia e per aver creduto in noi, appoggiandoci nel nostro percorso. Il cambio del nome è il primo tassello a dimostrazione del fatto che facciamo le cose sul serio. Ringrazio tutta la stampa con cui ci siamo relazionati in questo periodo, soprattutto quella che lavora nel campo sportivo nel capoluogo di regione, per aver avuto pazienza, rispettando i nostri tempi e il nostro lavoro. Ringrazio il nostro Ufficio Stampa per aver aiutato i giornalisti ad entrare nella nostra visione, gestendo la comunicazione che sicuramente in una nuova realtà grande come Ancona sarà ben diversa, ma che comunque in futuro vogliamo portare avanti come abbiamo fatto fino a oggi, sempre nel rispetto del lavoro di tutti”.

“Siamo delle persone umili – ha concluso la DG – non facciamo proclami, ma preferiamo fare i fatti. Questo è il nostro sistema di lavoro, basato prima di tutto sul rispetto dei ruoli, dei tempi e delle regole. Siamo convinti che prima si debba dimostrare e poi si debba parlare. Specie nelle situazioni delicate, in cui sono coinvolte tante persone e realtà, che hanno dietro una incredibile mole di lavoro e sacrifici, sia giusto prima portare a termine le cose e poi esporsi. Noi non abbiamo mai sbandierato o fatto vedere cose che poi non abbiamo pensato di portare a termine, ma abbiamo messo impegno, anima e cuore, lavorando sodo e in silenzio, per portare a casa il nostro obiettivo. Oggi possiamo dire di avercela fatta”.

Matelica emigrato ad Ancona, Ricotta: «Stadio non idoneo, è il vero motivo» Sacchi: «Problema risolto in pochi giorni»

La Fabiani si trasforma: diventerà S.S. Matelica Calcio 1921

“Ancona Matelica” è realtà Canil accolto dagli ultras Le partite allo stadio Del Conero

Matelica ad Ancona, Parcaroli: «Accolte tutte le richieste di Canil Non potevamo rinunciare al nome»

Canil ad Ancona, è quasi fatta: «Dispiace lasciare Macerata Ha creduto al progetto solo Parcaroli»

Settore giovanile, il Matelica trova l’accordo con la Junior Ancona

Matelica conferma il ds Micciola Canil: «Progetto ambizioso, avrà una lunga durata»

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X