Mancini volto delle Marche
al costo di 290mila euro

LA SPESA per la Regione è di circa 190mila euro, il resto lo mette la Camera di commercio. All'azienda pugliese Traipler, che si occupa della campagna promozionale, vanno 55mila euro netti
- caricamento letture

 

Regione-Mancini-DSC_0037-650x433-1-325x217

Francesco Acquaroli e Roberto Mancini

 

di Federica Nardi

«Quanto ci costa Roberto Mancini testimonial delle Marche?». Questa la domanda che molti, anche tra i commenti , hanno posto dopo l’annuncio della Regione che il commissario tecnico della nazionale di calcio sarà il nuovo volto e voce del territorio, al motto di “Pronti per una nuova stagione”.

La risposta, documenti alla mano, è 290mila euro. Di cui 190mila dalle tasche regionali e 100mila euro della Camera di commercio delle Marche, che diventa così partner in tutto e per tutto della comunicazione regionale. Il tutto per un anno di servizio, rinnovabile per un altro anno a patto che ci siano i soldi per farlo. E’ tanto, è poco? Difficile fare paragoni con il passato, pensando ad esempio che l’operazione Dustin Hoffman che nel 2010 costò complessivamente quasi 2 milioni di euro (anche se in quel caso erano coperti da finanziamenti europei). Nel mezzo ci sono state la crisi del 2008, Banca Marche, il terremoto e il Covid.

mancini3-e1618407578409-325x180

Roberto Mancini durante le riprese

Tornando a Mancini, ci saranno (in parte sono già partite) registrazioni audio, video e foto da distribuire in modo crossmediale, cioè sia online che offline e attraverso vari canali. Questo è solo il primo step però, perché la campagna di comunicazione va studiata e realizzata e per questo la Regione ha deciso di chiamare la startup pugliese Traipler, al costo complessivo di poco più di 67mila euro (cioè 55mila più Iva). La Traipler, ricorda la Regione nel testo che accompagna la parte più contabile della vicenda, «annovera tra i suoi clienti molti importanti brand nazionali ed internazionali di varie categorie di prodotto, quali Unicredit, Fineco, Red Bull, Adidas, Samsung, Nital (Nikon), L’oreal, FCA» ed «è specializzata nelle produzioni multimediali».

Schermata-2021-04-22-alle-13.11.20-325x313

La notizia di novembre del rinvio della firma con Vincenzo Nibali

Una curiosità: a novembre 2020 era saltata la firma con il campione di ciclismo Vincenzo Nibali che doveva essere testimonial della Regione fino al 2022 e doveva essere riconfermato però con una firma. Camera di Commercio e Regione rimandarono il tutto e dissero «è solo un arrivederci» e che in quel momento, in sintesi, era meglio mettere a punto aiuti per le imprese in difficoltà. Ma poco dopo, a febbraio, si decise che il testimonial sarebbe stato Roberto Mancini, in ogni caso nome di indubbio prestigio e marchigiano doc essendo nativo di Jesi, la città dove abita la sua famiglia e dove spesso torna anche lui.

Mancini promuove le “sue” Marche: «Milioni di persone aspettano di visitarle» (Foto)

Primo ciak per il ct Mancini come testimonial delle Marche

Mancini testimonial, firmato l’accordo «Porterà le Marche nel mondo»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X